Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Antico Vs Moderno

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Antico Vs Moderno

Messaggio Da Alxander il Gio 14 Gen 2010 - 20:26

Promemoria primo messaggio :

Parlo del tipo di gioco, leggendo il topic della prostaff 88 hanno descritto esattamente il mio tipo di gioco: eastern diritto e rovescio a una mano definendolo antico e poco adatto all'agonismo di oggi... che ne pensate? bisogna diventare per forza arrotini?

Alxander
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Età : 29
Località : Modena
Data d'iscrizione : 10.01.10

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: NTRP 3.0
Racchetta: Wilson n6.1 silver

Tornare in alto Andare in basso


Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Felipo il Dom 24 Gen 2010 - 9:57

A parte alcuni termini un po' coloriti,
il tuo post mi ha fatto tornare in mente una discussione tenutasi al mio circolo, tra giocatori old style e giocatori "moderni".
Il risultato della stessa è stata l'ammissione, da parte degli stessi old styler, che quando si "invecchia" (e non mi sto riferendo a te, non so quanti anni tu abbia) ci si lamenta sempre del nuovo, si dice che il "vecchio" modo di fare le cose è sempre il migliore, che si dovrebbe tornare alla vecchia amniera di fare le cose, e così via (e questo non vale solo per il tennis). Inoltre spesso le persone così avverse al cambiamento, è emerso dalla discussione, sono quelle che non riescono a stare al passo coi tempi, per cui vedono il cambiamento stesso come una minaccia poichè li "taglia fuori".
Che il tennis di 15-20 anni fà fosse migliore di quello attuale, non posso dirlo. Mi vien da pensare: se il s&v fosse ancora il tennis migliore, i primi 5 giocatori al mondo sarebbero esponenti di tale modo di giocare, e le suonerebbero di santa ragione ai "bombardieri".
In realtà il 95% dei giocatori sono dei baseliner, perchè il tennis moderno si è evoluto in questo senso. Ci sono ancora i giocatori s&v, come ci sono i giocatori completi (Federer, Henin) che giocano con ottimi risultati a tutto campo, e non credo che i tennisti odierni siano dotati di meno talento rispetto a quelli del passato.
Semplicemente, il tennis è cambiato, il resto è solo nostalgia.

Ps: io adoro il tennis odierno, e non farei mai cambio con quello del passato, ma è un mio gusto personale e non mi permetterei mai di dire che i giocatori degli anni 80-90 erano degli scarsi o incapaci perchè non scambiavano a 200 all'ora come piace a me Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Dom 24 Gen 2010 - 14:00

Ho 34 anni per cui nemmeno tanto vecchio , tu quani hanni hai ? Te lo chiedo perchè vorrei sapere se tu l'hai vissuto il tennis degli anni 90 , si tirava forte anche allora. Non sono il tipo che dice si stava meglio prima fai tranquillo n on mi riferisco al periodo delle racchette di legno. Dico che oggi hanno una preparazione atletica mostruosa e che tirano solo forte, se vengono a rete è per chiudere una volèe facile. Negli anni 90 c'era chi veniva a rete a giocare demi voleè e volèe basse sui passanti di Agassi quando aveva 25 anni . Oggi le volèe basse chi le tira a parte federer ? Mi verrebbe da dire perchè non si è fatto nulla per preservare il serve and volley ? Giocare a serve and volley ci vuole talento e classe cosa che a parte federer oggi non vedo in nessuno ,è più difficile . Io immagino che federer sia cresciuto con i vari Mac Becker Edberg negli occhi di ragazzino , oggi i ragazzi crescono con i vari del potro murray djokovic cioè sparare a più non posso è chiaro che per loro il tennis è quello.
Poi i gusti son gusti.

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Felipo il Dom 24 Gen 2010 - 14:10

@boris75 ha scritto:Ho 34 anni per cui nemmeno tanto vecchio , tu quani hanni hai ? Te lo chiedo perchè vorrei sapere se tu l'hai vissuto il tennis degli anni 90 , si tirava forte anche allora. Non sono il tipo che dice si stava meglio prima fai tranquillo n on mi riferisco al periodo delle racchette di legno. Dico che oggi hanno una preparazione atletica mostruosa e che tirano solo forte, se vengono a rete è per chiudere una volèe facile. Negli anni 90 c'era chi veniva a rete a giocare demi voleè e volèe basse sui passanti di Agassi quando aveva 25 anni . Oggi le volèe basse chi le tira a parte federer ? Mi verrebbe da dire perchè non si è fatto nulla per preservare il serve and volley ? Giocare a serve and volley ci vuole talento e classe cosa che a parte federer oggi non vedo in nessuno ,è più difficile . Io immagino che federer sia cresciuto con i vari Mac Becker Edberg negli occhi di ragazzino , oggi i ragazzi crescono con i vari del potro murray djokovic cioè sparare a più non posso è chiaro che per loro il tennis è quello.
Poi i gusti son gusti.

Non posso pensare che il "talento" ci fosse solo 15 anni fa, mentre adesso i giocatori siano solamente dei mufloni imbizzarriti che corrono in campo con una racchetta in mano.
Probabilmente oggi il talento emerge sotto altri aspetti (footwork, capacità di spostarsi velocemente, capacità di mettere in campo palle pesanti, capacità di tirare forte e preciso).
Davydenko non è un mostro fisicamente, ma ha un grandissimo talento nel muoversi sul campo e nel scegliere il colpo giusto al momento giusto.

Non so se i giocatori evitino il s&v perchè più difficile, o perchè meno redditizio.
Altrimenti, se fosse come dici tu, Federer giocherebbe solamente a rete poichè la tecnica per farlo ce l'ha.
Invece usa questa tipologia di gioco solamente in alcuni casi.
In ogni caso questo è un ottimo spunto per una bella discussione.

Ps: ho 28 anni

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Dom 24 Gen 2010 - 14:14

Anzi ringrazio proprio Agassi che ha dimostrato di essere competitivo a 35 anni con i tennisti moderni cosa che mi fa pensare che un un tennista anni 90 con qualche accorgimento avrebbe potuto giocare e vincere anche oggi e che il fatto che nessuno vada a rete è solo perchè c'è stata una globalizzazione della tecnica e stile e non viene insegnato più .
Se capitasse un Edberg oggi figuriamoci se un allenatore di ora gli fa staccare la mano per passare dal rovescio a due mani ad una mano solo. Come dire bruciare nel camino la Gioconda.....

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Dom 24 Gen 2010 - 14:24

Il talento c'è sempre e ci sarà sempre fa parte dell'essere umano avere talento in qualcosa sempre , quello che critico io e che il gioco di oggi appiattisca o tenda ad appiattire tutto , uso il termine globalizzazione non a caso . Si tende tutto a rendere simile e poi non è che nel 90 tutti avessero talento , c'era un certo Courier che non aveva tanto talento anzi è stato propio il prototipo del giocatore di oggi , però c'era Becker c'era Sampras Edberg, Korda, Ivanisevic , oggi ci sono solo Courier........ Se federer fosse nato 5 anni dopo o avesse trovato l'allenatore sbagliato sarebbe stato federer? Gli allenatori di oggi sono i grado di riconoscere dove c'è talento ? E di valorizzarlo ? Non c'entrano le racchette , perchè gli oversize e le varie prostaff e prestige c'erano anche nei 90 e si serviva anche allora sopra i 200. Secondo me profano è che gli allenatoridi oggi insegnano solo quel tipo di gioco. Ritirato Federer finito il tennis ? Io due ore del potro djokovic e murray non li reggo .....

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Alxander il Dom 24 Gen 2010 - 14:44

Io sul talento non sono molto d'accordo, cioè più che talento direi 'predisposizione' esempio_ karlovic batte cosi perchè è predisposto fisicamente e si è allenato tantissimo per farlo, senza l'allenamento la predispozione non serve a molto. Stessa cosa per uno che fa s&v avrà una maggiore predisposizione come riflessi e coordinazione ma che è stata massimizzata dall'allenamento. Quindi come c'era negli anni 90 c'è oggi ma queste predisposizioni sono fatte crescere in maniera diversa (cioè giocando da fondocampo)
Ho studiato per un esame (mi sembra fosse psicologia cognitiva) che il talento inteso come bravura innata non esiste e dopo vari studi in vari campi (musicale, sportivo) si è appurato che i 'fenomeni' o i virtuosisti' sono quelli che hanno accumulato più di 10000 ore di pratica, poi c'erano quelli molto bravi che ne avevano circa 7000 e via cosi (tra l'altro credo sia stato pubblicato uno studio simile anche su focus).
Poi ovviamente se insieme alle 10000 ore di pratica sei alto 2 metri sarai facilitato a battere a 220 all'ora...

Alxander
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Età : 29
Località : Modena
Data d'iscrizione : 10.01.10

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: NTRP 3.0
Racchetta: Wilson n6.1 silver

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Dom 24 Gen 2010 - 16:25

D'accordo con quello che dice alexander diciamo la stessa cosa , è chiaro non è che le demivolèe uno le sapesse fare da subito. Altra precisazione , non è, talento uguale serve and volley Agassi è stato un talento eppure giocava da fondo campo. Quanto conta per la futura generazioni di tennisti la genrazione che la precede ? Nel senso che un'appossianato vive del tennis che vede. Se i giovani oggi vedono solo un tennis monco e magari qualcuno dei nuovi potrebbe essere predisposto per un'atro tipo di gioco ormai in disuso a chi si ispirano chi glielo insegna? Seguire un servizio a rete ? Seeeee. Ripeto ritirato federer finto mezzo tennis ?

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da GIANLUINI DICA il Dom 24 Gen 2010 - 17:04

@boris75 ha scritto:Una domanda ma un Becker d'annata migliore tipo il finale del 96 oggi non sarebbe in grado di dire la sua ? Perchè gli attaccanti puri sono tutti spariti ? Perchè il 99 % ha il rovescio a 2 mani ? Perchè oggi giocano tutti più o meno uguali ? Sono solo varianti del solito "colore " prima i giocatori avevano più varietà di caratteristiche. oggi sono giocatori da 3 colpi servizio diritto e rovescio. C'è stata una globalizzazione del tennis " tutti uguali ". Non parlo dei tempi delle racchette di legno ma del tennis degli anni 90 , dove le pro staff e la prestige esistevano già . C'erano già agassi e sampras che sono arrivati ad ottimi risultati anche con giocatori del tennis moderno... Forse è più facile tirare fuori un buon giocatore facendogli fare il pallettaro da fondo campo facendogli tirare delle bordate pazzesche a volte anche senza controllo . Ma le demi voleè e le volèe basse sono sparite. Il serve and volley ? Ci vuole talento e classe cosa che a parte Fed oggi non ha nessuno . Allora mi chiedo ma il giorno che lo svizzero smetterà il tennis sarà davvero uno sport più povero ? E mi chiedo perchè non si sia fatto nulla per preservare il serve and volley tipo usare superfici più lente e palle meno veloci...I vari del Potro , Murray Djoko ecc mi fanno venire il latte ai coglioni se paragonati al mio tennis degli anni 90 e la cosa triste e che sono i modelli per i giovani del tennis di domani
Io sono cresciuto con il tennis degli anni 90 , con gente tipo Becker Edberg, Sampras, Agassi Ivanisevic ,Courier ( finchè ha retto ) Il fine carriera di Lendl e di Mac, gli sprazzi geniali di corda e Stich, oggi fatico a guardare una partita intera , dopo una mezz'ora di bordate non reggo più , un pò come un disco degli Ac dc 3 pezzi le ascolto poi mi annoio perchè mi sembra tutto uguale.....
O devo dare ragione ad un mio amico che mi dice che ho avuto la fortuna di aver visto il tennis nel suo periodo più alto, dove c'era un grande varietà di campioni e di gioco e dove ancora c'era un equilibrio tra potenza e tocco....
Ps. mi sono rivisto una vecchia Vhs di una semi a wimbledon 95 tra agassi e becker roba da lacrime agli occhi , roba che un colpo di quel match vale una partita di oggi........
Saluti
vorrei farvi notare che l'evoluzione o l'involuzione del gioco ,dipende dai punti di vista,è avvenuta un pò in tutti gli sport: oggi nelle varie discipline agonistiche come calcio, basket, tennis etc vediamo "bambini" diventare professionisti ,macchine accomula soldi con le capacità caratteriali e atletiche già di un veterano! ma perchè?
Perchè bisogna far risultato subito e soprattutto bisogna far soldi subito....questo molte volte a discapito della tecnica e del bel gioco ....

GIANLUINI DICA
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3667
Età : 44
Località : CREMONA
Data d'iscrizione : 08.11.09

Profilo giocatore
Località: CREMONA
Livello: 3.0 ITR. 4.2
Racchetta: Wilson Pro Open

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Veterano il Ven 16 Lug 2010 - 16:38

Ormai nel tennis moderno e' obbligatorio usare una presa perlomeno semi western,perche' permette di imprimere piu' top spin alla palla.Con l' evoluzione dei materiali e molto piu' facile dare rotazione alla palla e nessun buon giocatore che voglia aspirare a essre professionista puo' fare a meno di giocare in top spin.La diferenza e' enorme perche' la palla con peso in top spin e meno rigiocabile che un botta piatta,se mi tiri una bota piatta l'unica cosa che devo fare e capire la direzione del colpo e appoggiarmi al colpo oppure rigiocare un altra botta,il colpo in top spìn lo devo lavorare,devo capire dove andarlño a colpire in base all' altezza della palla per non parlare di quanta piu forza sia necessaria per rigiocare una palla arrotata e con peso.La differenza di spin tra un professionista e un giocatore di basso livello e questa,il professionista tira il top spin con lo stesso peso di una palla piatta,e non e assolutamente vero che la palla in top spin viaggi di meno di una palla piatta sono solo traiettorie differenti (parabola),ossia si percepisce la palla in top spin come piu lenta perche' la parabola e' piu alta,ma il peso di una palla arrotata e meno gestibile di un colpo piatto,il colpo piatto lo percepiamo piu' veloce perche' la traiettoria e piu bassa e di conseguenza essendo piu corta arriva prima,ma questo non a niente a che fare con la velocita' e pesantezza di palla.
Poi per carita' ogni tanto vediamo un giocatore tipo Soderling,che se incontra la settimana perfetta puo' fare risultato,ma non potra' mai avere la regolarita' e la sicurezza di un giocatore con un colpo sicuro e pesante in Top Spin.Ora viste le caratteristiche fisiche (vedi Soderling, Berrdich,e altri giocatori sul metro e novanta) sfruttano le loro doti fisiche,ossia colpiscono la palla in top spin in un punto per loro ideale (visto l'altezza) e giocano queste botte piatte per accorciare i punti,(e il campo).Bene siccome il tennis e un gioco a percentuale questo tipo di giocatori solo se trovano la giornata giusta dove tutto gli sta dentro e riescono a chiudere il punto in due o tre colpi possono fare il risultato.Ma non sempre questa tattica funziona,e se non funziona non c'e' un piano B.
La costruzione di un giocatore professionista e da vedere sotto diversi profili,come uno la predisposizione naturale (talento), due,tipologia fisica.
un giocatore alto quasi due metri non potra' mai avere la mobilita' di uno alto 1'80 e deve sfruttare le proprie possibilita' fisiche.
Almeno che non nasca un giocatore di 2 metri che riesca a muoversi come Nadal.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Sab 17 Lug 2010 - 8:20

@Veterano ha scritto:Ormai nel tennis moderno e' obbligatorio usare una presa perlomeno semi western,perche' permette di imprimere piu' top spin alla palla.Con l' evoluzione dei materiali e molto piu' facile dare rotazione alla palla e nessun buon giocatore che voglia aspirare a essre professionista puo' fare a meno di giocare in top spin.La diferenza e' enorme perche' la palla con peso in top spin e meno rigiocabile che un botta piatta,se mi tiri una bota piatta l'unica cosa che devo fare e capire la direzione del colpo e appoggiarmi al colpo oppure rigiocare un altra botta,il colpo in top spìn lo devo lavorare,devo capire dove andarlño a colpire in base all' altezza della palla per non parlare di quanta piu forza sia necessaria per rigiocare una palla arrotata e con peso.La differenza di spin tra un professionista e un giocatore di basso livello e questa,il professionista tira il top spin con lo stesso peso di una palla piatta,e non e assolutamente vero che la palla in top spin viaggi di meno di una palla piatta sono solo traiettorie differenti (parabola),ossia si percepisce la palla in top spin come piu lenta perche' la parabola e' piu alta,ma il peso di una palla arrotata e meno gestibile di un colpo piatto,il colpo piatto lo percepiamo piu' veloce perche' la traiettoria e piu bassa e di conseguenza essendo piu corta arriva prima,ma questo non a niente a che fare con la velocita' e pesantezza di palla.
Poi per carita' ogni tanto vediamo un giocatore tipo Soderling,che se incontra la settimana perfetta puo' fare risultato,ma non potra' mai avere la regolarita' e la sicurezza di un giocatore con un colpo sicuro e pesante in Top Spin.Ora viste le caratteristiche fisiche (vedi Soderling, Berrdich,e altri giocatori sul metro e novanta) sfruttano le loro doti fisiche,ossia colpiscono la palla in top spin in un punto per loro ideale (visto l'altezza) e giocano queste botte piatte per accorciare i punti,(e il campo).Bene siccome il tennis e un gioco a percentuale questo tipo di giocatori solo se trovano la giornata giusta dove tutto gli sta dentro e riescono a chiudere il punto in due o tre colpi possono fare il risultato.Ma non sempre questa tattica funziona,e se non funziona non c'e' un piano B.
La costruzione di un giocatore professionista e da vedere sotto diversi profili,come uno la predisposizione naturale (talento), due,tipologia fisica.
un giocatore alto quasi due metri non potra' mai avere la mobilita' di uno alto 1'80 e deve sfruttare le proprie possibilita' fisiche.
Almeno che non nasca un giocatore di 2 metri che riesca a muoversi come Nadal.

Ciao il tuo discorso sulle prese mi interessa approfondiamolo con degli esempi. Nei 90 si usavano prese western i terraioli tipo muster bruguera anche chang li avevano , ma fuori dalla terra ne buscavano dagli altri che usavano prese eastern . Prima i più forti avevano prese eastern vedi Sampras Becker, Agassi ecc. Cosa è cambiato dalla western degli anni 90 a quella di oggi. Oggi un numero uno che usa eastern sarebbe impensabile ?

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da guidoyouth il Sab 17 Lug 2010 - 9:16

secondo me il discorso di Veterano è giustissimo per la terra battuta ma se cambiamo superficie (cemento o erba) lo è molto meno. a livello professionistico, escluso nadal, non vedo questo dominio di toppatori. vedo invece che si sta alzando l'altezza media dei giocatori, adesso che la preparazione fisica ultra sofisticata permette loro di essere molto più agili e scattanti.

guidoyouth
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : Saluzzo
Data d'iscrizione : 19.03.10

Profilo giocatore
Località: saluzzo
Livello: zero
Racchetta: head extreme microgel mp teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da cristiano75 il Sab 17 Lug 2010 - 11:58

Il livello del gioco anni 90, e parlo di livello di gioco nn di giocaotre... chiaramente nn può tenere testa a quello di ora... bordate allucinante, preparazione fisica massima.. arrotazione sempre più toppate... etc etc...

QUindi è chiaro che il gioco di un campione inizi anni 90 le prenderebbe alla grande contro uno di ora...

Diverso invece se si chiede... se becker o lendl fosse nato in questi anni, sarebbe più forte di nadal... beh questo è altra storia!

Cmq, chi pensa o dice, che ora nn si curano i dettagli ed una volta era meglio, xchè curavi il gioco a rete etc... nn ha capito na mazza (secondo me)... il tennis si è evoluto, a rete nn si va, xchè altrimenti ti fanno male... e si lavora sui punti forti e chiavi di tale sport... e se una volta si lavorava di più sul gioco a rete, lo si faceva xchè appunto era reddittizzio (nn xchè era bello), xchè la cosa primaria per un professionista, sia esso anni 80 o contemporane, è solo una, VINCERE!

Poi chiaro una volta era tutto meglio... se senti i vecchi, loro alzavano 1000 kg per dito, faticavano molto di più, erano molto più forti... insomma ai loro tempi era tutto meglio!!!
E così dirà nadal fra 30 anni.. ihihih! Wink

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Veterano il Sab 17 Lug 2010 - 13:59

@boris75 ha scritto:
Ciao il tuo discorso sulle prese mi interessa approfondiamolo con degli esempi. Nei 90 si usavano prese western i terraioli tipo muster bruguera anche chang li avevano , ma fuori dalla terra ne buscavano dagli altri che usavano prese eastern . Prima i più forti avevano prese eastern vedi Sampras Becker, Agassi ecc. Cosa è cambiato dalla western degli anni 90 a quella di oggi. Oggi un numero uno che usa eastern sarebbe impensabile ?
Si credo proprio che un numero uno con una presa estern al giorno d'oggi sarebbe molto improbabile,visto l'ormai tentenza a giocare con rotazioni esasperate,con una presa estern e' molto piu' complicato,tecnicamente parlando,rigiocare queste palle arrotate,la presa western ti permette di giocare piu' facilmente questi colpi che rimbalzano alto,percio' minimo di base una semiwestern.
Che poi ci sia la diceria da parte di molti telecronisti , che Federer utilizzi una estern classica e' un luogo comune di qualche nostalgico,ma se si va ad analizzare bene la presa di Roger 'e una Semi Western di base,che poi cambi e giri un po la mano verso la estern a secondo delle circostanze,puo essere vero e credo che questo dipenda dal fatto che Roger proviene da un tennis classico ma gia' impostato al moderno.Specialmente in terra come dicevo prima la western aiuta a dare piu' effetto alla palla e colpire la palla piu' in alto senza troppi problemi,la presa estern e' tutto l'opposto.E non a caso i piu grandi speciailsiti in terra sono tutti toppatori.
Il cambio dei materiali ,in questo caso parliamo delle racchette,se analizziamo le racchette inizio anni 90 noteremo che il piatto corde era molto piu' piccolo delle racchette odierne,percio' tutto era piu' complicato,molta piu' attenzione nel posizionarti, nel colpire la palla al centro corde,e via discorrendo.Le racchette attuali oltre a essere piu potenti (ma qui ci vorrebe un discorso a parte) sono piu' permissive e permettono piu' distrazioni e possibilita' d'esecuzione.Basta fare una prova ,cercate,o tirate fuori dallo sgabuzzino una racchetta anni 90 tipo la vecchia Wilson Prostaff che usava Sampras,impugnatela con la vostra bella presa western e cominciate a tirare dei bei topponi,dopo di che prendete una racchetta atuale con piatto 100 e fate la stessa prova.
Diciamo che un giocatore di alto livello giocherebbe bene il toppone con la racchetta piu piccola,dopo un po d'adattamento,e forse anche con la stessa efficacia di una racchetta moderna,ma sicuramente il livello di attenzione, e difficolta' d'esecuzione del colpo saranno maggiori,che con una racchetta dei nostri tempi.Percio' si puo dedurre che la stessa presa in questo caso western sia piu redditizia con una racchetta moderna,chiaro la palla viagpia di piu' ma o piu facilita' d'esecuzione,percio' l'attenzione che devo mettere (parliamo in generale)sara' minore che con una racchetta old style,tutto questo ha sviluppato un tipo di lavoro fisico e una capacita di movimento migliore a quella del tennis inizio anni 90,ma e' una conseguenza dovuta al tipo di materiale .
I giocatori inizio 90 venivano tutti da una tecnica classica e diciamo che erano verso la fine 90 (vedi Agassi) in fase di adattamento,adesso cominciando da una base moderna riescono a sfruttare il meglio gli attrezzi che si hanno a disposizione.
Forse tutto questo cambiamento di materiale e' stato fatto per rendere piu accessibile questo sport a tutti,prima era uno sport d'elite,e non solo perche' il tennis costa,lo era anche per giocabilita',rendendo il fattore giocabilita' meno esigente,il tennis moderno e basato si sempre su basi tecniche,ma maggiormente sulla preparazione atletica ed al movimento sul campo.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Veterano il Sab 17 Lug 2010 - 14:18

@cristiano75 ha scritto:Il livello del gioco anni 90, e parlo di livello di gioco nn di giocaotre... chiaramente nn può tenere testa a quello di ora... bordate allucinante, preparazione fisica massima.. arrotazione sempre più toppate... etc etc...

QUindi è chiaro che il gioco di un campione inizi anni 90 le prenderebbe alla grande contro uno di ora...

Diverso invece se si chiede... se becker o lendl fosse nato in questi anni, sarebbe più forte di nadal... beh questo è altra storia!

Cmq, chi pensa o dice, che ora nn si curano i dettagli ed una volta era meglio, xchè curavi il gioco a rete etc... nn ha capito na mazza (secondo me)... il tennis si è evoluto, a rete nn si va, xchè altrimenti ti fanno male... e si lavora sui punti forti e chiavi di tale sport... e se una volta si lavorava di più sul gioco a rete, lo si faceva xchè appunto era reddittizzio (nn xchè era bello), xchè la cosa primaria per un professionista, sia esso anni 80 o contemporane, è solo una, VINCERE!

Poi chiaro una volta era tutto meglio... se senti i vecchi, loro alzavano 1000 kg per dito, faticavano molto di più, erano molto più forti... insomma ai loro tempi era tutto meglio!!!
E così dirà nadal fra 30 anni.. ihihih! Wink
Non credo che una volta tutto fosse migliore,diciamo che il tennis attuale non ha la varieta' di gioco che aveva nelle decadi precedenti,per i motivi che tu hai elencato prima.Personalmente preferisco come spettatore il tennis anni 90,ma come facilita da giocatore preferisco quello attuale.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Veterano il Sab 17 Lug 2010 - 14:28

@guidoyouth ha scritto:secondo me il discorso di Veterano è giustissimo per la terra battuta ma se cambiamo superficie (cemento o erba) lo è molto meno. a livello professionistico, escluso nadal, non vedo questo dominio di toppatori. vedo invece che si sta alzando l'altezza media dei giocatori, adesso che la preparazione fisica ultra sofisticata permette loro di essere molto più agili e scattanti.
Il discorso di giocare in top spin e logico su qualsiasi superfice,molto piu oggi che 20 anni fa,visto che i campi anno piu o meno la stessa velocita'.il top spin non che conseguente palla che viaggia ad un metro dalla rete ti da sicurezza,a differenza del colpo piatto dove la palla passa piu' vicino alla rete e con piu possibilita' d'errore.Se non fosse vero non mi spiegerei come un giocatore del tipo Nadal possa vincere Wimbledon,giocando esclusivamente da fondo.Lo stesso Borg per vincere Wimbledon a dovuto trasformasi e giocava andando sistematicamente a rete,adesso questo sarebbe impossibile.Comunque se hai occasione di vedere qualche partita di Pro dal vivo ti renderai conto (cosa che in tv e' impossibile) che la palla in un palleggio viagia ben alta sopra la rete.Poi ci sono le eccezzioni (Berdich,Soderling,etc etc etc,che sfruttano le doti fisiche(altezza) per colpire piu piatto.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Sab 17 Lug 2010 - 16:55

Sono d'accordo con voi qunado dite che per un giocatore l'importante è vincere e non fare un gioco bello . Oggi il serve and volley pure sarebbe impossobile , lo sò Edberg oggi non sarebbe nemmeno nei primi 100 . C'è un però, oggi non c'è nemmeno secondo me l'andare a rete come variante tattica, faccio un esempio finale del RG di quest'anno , quando Soderling scaricava il suo poderoso diritto facendo correre Nadal non ne ha seguito mai uno a rete aspettava che glielo riprendesse e aspettava da fondo per poi spararne un altro che a volte finiva fuorigiri. Sembravo un deficiente gridavo al televisore segui a rete. Non gli ha mai messo pressione una volta . Poi insomma se adesso giocano alto sulla rete le volèe vengono pure meglio. E' chiaro che giocare a rete non è da tutti anche in passato lo hanno fatto solo i grandissimi campioni ed è molto più semplice tirare bordate da fondo campo, visto che oggi sono alti 2 mt non ce ne è uno che abbia buoni colpi di volo tipo del potro . Io cmq penso che il buon pete sampras anche oggi avrebbe fatto faville. ma di Sampras ce neè stato uno.

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Alex il Sab 17 Lug 2010 - 20:26

@boris75 ha scritto:lo sò Edberg oggi non sarebbe nemmeno nei primi 100 .

Non sono d'accordo.

Oggi Edberg, che era un ottimo atleta per i suoi tempi (arrivare in finale al RG giocando su ogni palla S&V mica era "fisicamente" da tutti! ), avrebbe giocato in maniera differente (dritto moderno in top, per esempio, o prima di servizio piatta e la sua seconda avrebbe fatto molto male pure oggi visto come saltava già con un piatto da 85 pollici, mi immagino con uno da 95 con corde moderne: avrebbe obbligato a rispondere l'avversario in braccio ai giudici di linea ) e aggiunto tutto il suo talento.

Per me traslando oggi alcuni giocatori di ieri (ma chiaramente è solo un'opinione personale, non si può certo avere una conferma) continuerebbero ad essere "mostruosi".

Prendo come esempio Agassi.

Agassi, anche da "vecchietto", è stato capace di bettere tutti i "bombardieri" moderni e se non ci fosse stato Federer avrebbe vinto almeno un altro Slam.

Kuerten, rientrato dopo l'infortunio e la seguente operazione all'anca, ha "mazzulato" Roger (che vinceva quell'anno 3 Slam, quindi già quello vero) in 3 comodi set al RG e se non avesse ceduto fisicamente nei turni successivi (gli mancava preparazione atletica vista 'operazione) volevo vedere se non si sarebbe "pappato" anche Coria e Gaudio.

Baso su questi fatti la mia tesi, anche se mi rendo ben conto che non si può comunque arrivare ad una risposta che sia "certa".

@boris75 ha scritto:Io cmq penso che il buon pete sampras anche oggi avrebbe fatto faville. ma di Sampras ce neè stato uno.

Invece su Sampras la vedo come te e aggiungo che oggi avrebbe pure fatto molta meno fatica a vincere, vista la "penuria" di competitors di talento (solo Roger e Rafa, Djoko e Murray sono troppo ad intermittenza).

Certo che non gli facevano cambiare da piccolo il rovescio da bimane a monomane, ma il resto del repertorio dei suoi colpi sarebbe comunque rimasto al TOP anche oggi.

La sua seconda di servizio, ad esempio, non ce l'ha mai avuta NESSUNO.

E sul dritto avrebbe solo dovuto aprire un po' l'impugnatura (come peraltro ha fatto nelle partite con Roger) in quanto avrebbe avuto a disposizione un telaio diverso dall'ovale maggiore.

Il tutto IMHO.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Sab 17 Lug 2010 - 23:25

@Alex ha scritto:
@boris75 ha scritto:lo sò Edberg oggi non sarebbe nemmeno nei primi 100 .

Non sono d'accordo.

Oggi Edberg, che era un ottimo atleta per i suoi tempi (arrivare in finale al RG giocando su ogni palla S&V mica era "fisicamente" da tutti! ), avrebbe giocato in maniera differente (dritto moderno in top, per esempio, o prima di servizio piatta e la sua seconda avrebbe fatto molto male pure oggi visto come saltava già con un piatto da 85 pollici, mi immagino con uno da 95 con corde moderne: avrebbe obbligato a rispondere l'avversario in braccio ai giudici di linea ) e aggiunto tutto il suo talento.

Per me traslando oggi alcuni giocatori di ieri (ma chiaramente è solo un'opinione personale, non si può certo avere una conferma) continuerebbero ad essere "mostruosi".

Prendo come esempio Agassi.

Agassi, anche da "vecchietto", è stato capace di bettere tutti i "bombardieri" moderni e se non ci fosse stato Federer avrebbe vinto almeno un altro Slam.

Kuerten, rientrato dopo l'infortunio e la seguente operazione all'anca, ha "mazzulato" Roger (che vinceva quell'anno 3 Slam, quindi già quello vero) in 3 comodi set al RG e se non avesse ceduto fisicamente nei turni successivi (gli mancava preparazione atletica vista 'operazione) volevo vedere se non si sarebbe "pappato" anche Coria e Gaudio.

Baso su questi fatti la mia tesi, anche se mi rendo ben conto che non si può comunque arrivare ad una risposta che sia "certa".

@boris75 ha scritto:Io cmq penso che il buon pete sampras anche oggi avrebbe fatto faville. ma di Sampras ce neè stato uno.

Invece su Sampras la vedo come te e aggiungo che oggi avrebbe pure fatto molta meno fatica a vincere, vista la "penuria" di competitors di talento (solo Roger e Rafa, Djoko e Murray sono troppo ad intermittenza).

Certo che non gli facevano cambiare da piccolo il rovescio da bimane a monomane, ma il resto del repertorio dei suoi colpi sarebbe comunque rimasto al TOP anche oggi.

La sua seconda di servizio, ad esempio, non ce l'ha mai avuta NESSUNO.

E sul dritto avrebbe solo dovuto aprire un po' l'impugnatura (come peraltro ha fatto nelle partite con Roger) in quanto avrebbe avuto a disposizione un telaio diverso dall'ovale maggiore.

Il tutto IMHO.

Ciao.

Ciao Alex ci troviamo spesso d'accordo , però il paragone Agassi Edberg per rappresentare il tennis moderno non regge, Stefan era un giocatore old style prestato agli anni 80-90 Andre invece era un giocatore all'avanguardia nato troppo presto un precursore dei tempi , è stato il vero traghettatore del tennis degli anni 90 fino ai giorni nostri è per questo che se la giocava tranqulillamente, Stefan al di là del diritto ridicolo che avrebbe dovuto cambiare sarebbe stato penetrato come un salsicciotto , discorso divero per Sampras certo.

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Sab 17 Lug 2010 - 23:29

E per par condicio ti dico che anche il amato Becker oggi avrebbe durato molta fatica se la sarebbe potuta giocare ma avrebbe dovuto fare una preparazione atletica adeguata per gli spostamenti visto che era un pò lento già per i suoi tempi..Non sò nemmeno se sarebbe potuto entrare nei primi 50. E' chiaro si sta facendo 4 chiacchere da bar sport

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Veterano il Dom 18 Lug 2010 - 1:36

Probabilmente alcuni grandi campioni del passato.(lasciamo da parte Agassi e Sampras) potrebbero tranquillamente essere numeri uno nel tennis attuale,ma non con le stesse caratteristiche di gioco che avevano una volta.
Sicuramente un Edberg con un dritto come si deve e un servizio piu incisivo e magari con qualche discesa in meno alla rete potrebbe essere un buon numero uno dei nostri giorni. E come lui molti altri.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Alex il Dom 18 Lug 2010 - 17:08

@boris75 ha scritto:
Ciao Alex ci troviamo spesso d'accordo , però il paragone Agassi Edberg per rappresentare il tennis moderno non regge, Stefan era un giocatore old style prestato agli anni 80-90 Andre invece era un giocatore all'avanguardia nato troppo presto un precursore dei tempi , è stato il vero traghettatore del tennis degli anni 90 fino ai giorni nostri è per questo che se la giocava tranqulillamente, Stefan al di là del diritto ridicolo che avrebbe dovuto cambiare sarebbe stato penetrato come un salsicciotto , discorso divero per Sampras certo.

@boris75 ha scritto:E per par condicio ti dico che anche il amato Becker oggi avrebbe durato molta fatica se la sarebbe potuta giocare ma avrebbe dovuto fare una preparazione atletica adeguata per gli spostamenti visto che era un pò lento già per i suoi tempi..Non sò nemmeno se sarebbe potuto entrare nei primi 50. E' chiaro si sta facendo 4 chiacchere da bar sport

Posto il fatto che, come stai giustamente dicendo tu, sono 4 chiacchiere da bar sport , credo di non essermi spiegato bene.

Io intendevo dire che oggi Edberg sarebbe stato (a mio parere), come pure Boris, un giocatore totalmente diverso.

L'unica cosa che avrebbe mantenuto era il talento che era decisamente fuori dal comune (stesso discorso per Boris e molti altri).

Veterano infatti sotto ha colto proprio questo dal mio discorso.

Infatti so benissimo che Edberg, giocando come giocava un tempo, sarebbe stato infilato da tutti (e pure Boris).

Ma essendo cresciuto oggi con i nuovi materiali e non con il legno (con cui tutti quei campioni hanno cominciato) sarebbe stato un tennista diverso.

Boris, ad esempio, avrebbe avuto una condizione fisica adeguata, ecc...

@Veterano ha scritto:Probabilmente alcuni grandi campioni del passato.(lasciamo da parte Agassi e Sampras) potrebbero tranquillamente essere numeri uno nel tennis attuale,ma non con le stesse caratteristiche di gioco che avevano una volta.
Sicuramente un Edberg con un dritto come si deve e un servizio piu incisivo e magari con qualche discesa in meno alla rete potrebbe essere un buon numero uno dei nostri giorni. E come lui molti altri.

La cosa importante che volevo sottolineare con il mio discorso (comunque sempre opinabile non potendo fare una "prova sul campo", chiaramente ) era che oggi non riesco a vedere tennisti con quel talento di base, tutto qui.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da boris75 il Dom 18 Lug 2010 - 19:48

@Veterano ha scritto: era che oggi non riesco a vedere tennisti con quel talento di base, tutto qui.

Ciao.

Su questo non ci piove speriamo ne venga uno presto perchè ROger non è eterno !!!!

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da DrDivago il Dom 18 Lug 2010 - 22:30

speriamo che arrivi presto un giovanotto che raccolga l'eredità di Federer, come lui ha fatto con Sampras battendolo nel 2001 a Wimbledon...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Veterano il Dom 18 Lug 2010 - 23:47

@boris75 ha scritto:
@Veterano ha scritto: era che oggi non riesco a vedere tennisti con quel talento di base, tutto qui.

Ciao.

Su questo non ci piove speriamo ne venga uno presto perchè ROger non è eterno !!!!
Non l'ho detto io lo dice alex Very Happy Very Happy Very Happy
Comunque e' un afermazione che condivido. lol!

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Antico Vs Moderno

Messaggio Da Alex il Lun 19 Lug 2010 - 0:17

@Veterano ha scritto:
@boris75 ha scritto:
@Veterano ha scritto: era che oggi non riesco a vedere tennisti con quel talento di base, tutto qui.

Ciao.

Su questo non ci piove speriamo ne venga uno presto perchè ROger non è eterno !!!!
Non l'ho detto io lo dice alex Very Happy Very Happy Very Happy
Comunque e' un afermazione che condivido. lol!

Cattivo!!!

Meno male che almeno condividi...

...leggo i tuoi interventi sempre con estremo interesse.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum