Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Tennis "moderno" o "conveniente"?

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da Pistol_Pete il Gio 9 Ago 2012 - 11:43

Promemoria primo messaggio :

Chi non ha mai visto le famose "promesse" 11-12enni giocare? Io ne ho viste molte, e sono rimasto tanto stupito quanto deluso... giocano TUTTI ALLO STESSO MODO! Vengono tutti abituati a tirare paraboloni incredibili, giocano con impugnature da top esasperato, il loro gioco è bruttissimo da guardare e si narra che quando si incontrano in torneo le loro partite possano prolungarsi oltre le 48 ore Very Happy
Purtroppo è vero... sono tutti uguali, ma il loro gioco può risultare efficace ad alti livelli? Praticamente giocano per non sbagliare mai, la palla non scende mai sotto il metro e mezzo sulla rete... bounce bounce bounce
Giocano tutti con la stessa racchetta, hanno tutti lo stesso idolo (indovinate chi)... sto cominciando a odiare Babolat con i suoi padelloni.
Questa strategia può risultare efficace (?) contro chi diciamolo, magari anche come me, è scarso. Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
Ma cosa succede se si trovano di fronte uno con due palle (da tennis) quadrate che gioca piatto, non accetta di essere mandato indietro, colpisce d'anticipo e magari schiaccia i loro paraboloni? Possiamo davvero sfornare campioni che possono giocare anche con una rete da pallavolo?
Magari sono io che esagero dato che amo il tennis vecchia scuola o anche voi la pensate così?
Ci tengo a precisare che questo è solo il mio modesto(issimo) parere. Scatenatevi! lol!

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da alegio20 il Gio 9 Ago 2012 - 15:04

@the_wots ha scritto:Oltre a grandi capacità, mi sembra anche di capire che hanno un maestro più attento e lungimirante, forse la differenza sta proprio qui Smile

Hanno due istruttori di II livello molto giovani e freschi freschi di accademia che hanno voglia di insegnare e sono disponibili a spostarsi e a seguirli a giro per l'Italia(almeno uno dei due sempre)!! Poi, indubbiamente hanno grandi capacità tecniche e predisposizione! Smile

alegio20
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 509
Data d'iscrizione : 05.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: steccatore
Racchetta: Babolat APD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da the_wots il Gio 9 Ago 2012 - 15:12

Ecco, vedi che tutto torna? Un istruttore svogliato e "geloso" non porta ai risultati che dici tu, mentre uno preparato, appassionato e con grande spirito d'osservazione (fondamentale), porta anche ad una preparazione diversa.

the_wots
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Età : 29
Località : Provincia di Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: Più o meno ITR 3.5
Racchetta: Dopo la grande liquidazione, resistono: Dunlop Biomimetic 100 EU - Dunlop Biomimetic 100 US

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da alba77 il Gio 9 Ago 2012 - 18:27

Io non sono preparata e ho osservato poco il tennis giocanile.
L'idea che mi sono fatta è che quando cominciano da piccoli che sono alti poco più della rete gli si insegni a cercare d igiocare regolare e alto, poi man mano imparno a dare la rotazione in top vera e propria e mi è capitato di vedere una finale U 12 o 14 non ricordo che era durata più di 3 oer e mezza. Dovevo fare le foto della premiazione e non ne potevo più.

Al circolo eravamo tutti inorriditi. La finale U16 era iniziata nella stessa ora si era conclusa nell'arco di un'oretta con dei gran colpi (sempre rapportati alla 4ª) sia di variazioni che vincenti a fil di rete - d'altronde quelli erano già dei 4a altina.

Spesso (almeno voglio sperare che sia spesso) quei pallettari da piccolini si evolvono col tempo e cominciano a giocare bene. Mi basta l'esempio di uno che un'anno fa stava in 4a e giocava in top e in difesa, ora è un 3a forse coi punti di un 3.3 3.2 x l'anno prossimo e ora gioca in controbalzo e fa le discese a rete.

Tanto se sei un pallettari che alza sempre pallonetti non ti schiodi da un 4.4, se vuou 4.3 ma di più non puoi ambire. almeno dall'idea che mi sono fatta io.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da the_wots il Gio 9 Ago 2012 - 19:14

Alba, sono perfettamente daccordo con te!
Pensa che c'è invece chi fa il ragionamento opposto, ovvero che per fare il salto di qualità bisogna dimenticare le smorzate, le discese a rete o le palle basse, per uniformarsi al gioco da fondo Neutral
Basti pensare a Nadal, con l'arrivo di Djokovic e quindi di uno che corre più di lui, che incredibile miglioramento tecnico ha avuto per "sopravvivere".
Dio, a volte mi sembra di vedere persone giocare contro uno specchio per quanto giocano uguali...

the_wots
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Età : 29
Località : Provincia di Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: Più o meno ITR 3.5
Racchetta: Dopo la grande liquidazione, resistono: Dunlop Biomimetic 100 EU - Dunlop Biomimetic 100 US

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da alba77 il Gio 9 Ago 2012 - 21:31

the_wots,
Il mio amore per il tennis è nato non perché fossi ispirata da qualcuno ma semplicemente perché da piccolina cominciai a praticarlo per caso.
Nno ci giocavo ma colpivo la pallina gialla e mi ci divertivo.
Andava bene così, non avevo aspirazioni, non volevo lavorare duro ed allenarmi (nel contesto in cui vivevo se avessi voluto avrei avuto le bsasi offerte per aspirare anche a una carriera ma non era nei mie pensieri) e non ero mai cresciuta tennisticamente. Solo un po' di lezioni.

Però lo amavo tanto che quando vedevo Sampras ero incantata.
Non amavo il tennis per via di Sampras ma Pete per come giocava a tennis.
Un giorno vidi in tv un torneo locale su terra battuta( parliomo degli anni 90) e fui scioccata da quanti scambi da fondo facessero - non prosegui la visione delle altre partite e me ne dimenticai.

Ora che sono tornata (2010) ho cominciato ad addentrarmi più seriamente e l'amore per il tennis mi ha nuovamente indoto a scoprire chi ci fosse sulla scena attuale. Inutile dire chim i sia rimasto impresso ma la cosa peggiore è che mi è bastato vederlo dal vivo a Roma insieme a altri 2-3 PRO per scoprire che il tennis è fatto da pochi eletti sul circuito ATP - anzi che il tennis e Federer sono la fusione del nostro sport con un essere dalle sembiaze umane... poi arrivano altri davvero bravi che a Tennis ci sanno davvero giocare bene e in fine tutto il resto di gente che si guadagna da vivere colpendo una palla gialla ma nulla più.
Ebbene dopo Roma io NON sono ingrado di vedere quello pseudo tennis che si vede la maggior parte delle volte in tV. NOn ci riesco. Preferisco vedere da vicino un 3a o 2a a un challenger o Open e non vedo nè di più nè di meno id quando dai soliti mediocri in tv.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da otello69 il Gio 9 Ago 2012 - 21:50

@the_wots ha scritto:Alba, sono perfettamente daccordo con te!
Pensa che c'è invece chi fa il ragionamento opposto, ovvero che per fare il salto di qualità bisogna dimenticare le smorzate, le discese a rete o le palle basse, per uniformarsi al gioco da fondo Neutral
Basti pensare a Nadal, con l'arrivo di Djokovic e quindi di uno che corre più di lui, che incredibile miglioramento tecnico ha avuto per "sopravvivere".
Dio, a volte mi sembra di vedere persone giocare contro uno specchio per quanto giocano uguali...

Ma per fare il salto di qualita' DEVI dimenticarti delle smorzate sicuramente, le discese a rete solo dopo un attacco fatto come dio comanda (tipicamente quando il tuo avversario accorcia perche' hai preso il sopravvento sul palleggio da fondo), il s&v solo se hai un servizio da fare i buchi per terra e solo come diversivo, le palle basse non ho capito cosa intendi ma se parli di palla tesa tirata piatta che passa a 20 cm dalla rete scordati anche quella...tutto questo non vale se giochi con uno molto meno forte di te, altrimenti perdi 9 volte su 10. Sfido chiunque faccia tornei a guardarmi negli occhi e dire che non e' vero Very Happy

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da the_wots il Gio 9 Ago 2012 - 22:09

@alba77 ha scritto:the_wots,
Il mio amore per il tennis è nato non perché fossi ispirata da qualcuno ma semplicemente perché da piccolina cominciai a praticarlo per caso.
Nno ci giocavo ma colpivo la pallina gialla e mi ci divertivo.
Andava bene così, non avevo aspirazioni, non volevo lavorare duro ed allenarmi (nel contesto in cui vivevo se avessi voluto avrei avuto le bsasi offerte per aspirare anche a una carriera ma non era nei mie pensieri) e non ero mai cresciuta tennisticamente. Solo un po' di lezioni.

Però lo amavo tanto che quando vedevo Sampras ero incantata.
Non amavo il tennis per via di Sampras ma Pete per come giocava a tennis.
Un giorno vidi in tv un torneo locale su terra battuta( parliomo degli anni 90) e fui scioccata da quanti scambi da fondo facessero - non prosegui la visione delle altre partite e me ne dimenticai.

Ora che sono tornata (2010) ho cominciato ad addentrarmi più seriamente e l'amore per il tennis mi ha nuovamente indoto a scoprire chi ci fosse sulla scena attuale. Inutile dire chim i sia rimasto impresso ma la cosa peggiore è che mi è bastato vederlo dal vivo a Roma insieme a altri 2-3 PRO per scoprire che il tennis è fatto da pochi eletti sul circuito ATP - anzi che il tennis e Federer sono la fusione del nostro sport con un essere dalle sembiaze umane... poi arrivano altri davvero bravi che a Tennis ci sanno davvero giocare bene e in fine tutto il resto di gente che si guadagna da vivere colpendo una palla gialla ma nulla più.
Ebbene dopo Roma io NON sono ingrado di vedere quello pseudo tennis che si vede la maggior parte delle volte in tV. NOn ci riesco. Preferisco vedere da vicino un 3a o 2a a un challenger o Open e non vedo nè di più nè di meno id quando dai soliti mediocri in tv.

Una donna che mi porta a dire per due volte di fila di essere daccordo con lei, mai successo prima Very Happy
A parte gli scherzi, inutile nascondere che anche io adoro vedere Federer, come cado in fasi di sonno calante quando a giocare è il Djokovic o il vecchio Nadal di turno. Eih, non fraintendiamo, di Djokovic adoro la solidità psicologica anche quando sembra aver perso la testa, e di Nadal la grinta e quella sensazione di instancabilità che trasmette. Il problema è che mi annoia il loro gioco, è come se non ci vedessi dentro la passione... è difficile da spiegare, forse gli occhi di un sognatore funzionano diversamente da quelli che segue un qualunque sport solo per sperare che il proprio beniamino vinca. Per me non è così, lo dimostra il mio festeggiamento alla vittoria di Murray su Federer (che sarebbe il mio preferito).
Preferisco vedere due straccioni giocare per "percularsi amorevolmente a vicenda" in una normale partita della domenica, a questo punto... a meno che non siano anche loro dei TOP-SPINNER-WANNABE Very Happy

@otello69 ha scritto:
@the_wots ha scritto:Alba, sono perfettamente daccordo con te!
Pensa che c'è invece chi fa il ragionamento opposto, ovvero che per fare il salto di qualità bisogna dimenticare le smorzate, le discese a rete o le palle basse, per uniformarsi al gioco da fondo Neutral
Basti pensare a Nadal, con l'arrivo di Djokovic e quindi di uno che corre più di lui, che incredibile miglioramento tecnico ha avuto per "sopravvivere".
Dio, a volte mi sembra di vedere persone giocare contro uno specchio per quanto giocano uguali...

Ma per fare il salto di qualita' DEVI dimenticarti delle smorzate sicuramente, le discese a rete solo dopo un attacco fatto come dio comanda (tipicamente quando il tuo avversario accorcia perche' hai preso il sopravvento sul palleggio da fondo), il s&v solo se hai un servizio da fare i buchi per terra e solo come diversivo, le palle basse non ho capito cosa intendi ma se parli di palla tesa tirata piatta che passa a 20 cm dalla rete scordati anche quella...tutto questo non vale se giochi con uno molto meno forte di te, altrimenti perdi 9 volte su 10. Sfido chiunque faccia tornei a guardarmi negli occhi e dire che non e' vero

Questo mi sembra un ragionamento giusto ma limitato. Nel senso, capisco che ad un certo livello ci sia un certo gioco, ma non significa che esista solo QUEL livello. Cioè, se bastasse il toppone per essere un gran giocatore, allora immagino che le classifiche sarebbero in continuo movimento per decretare il re dei re, anzi, è proprio il caso di dire, il TOP del TOP Very Happy
Per me si sottovalutano cose tipo: e se un giocatore è davvero bravo, invece, nel gioco piatto? Se compensa una mancanza di top profondo con l'intelligenza tattica e la tecnica?
Se il tennis fosse davvero così matematico e prevedibile, allora avrebbero ragione quelli che lo definiscono un gioco snob e noioso, della serie "a chi sbaglia prima" e "a chi vince".
Probabilmente hai ragione tu, alla fine quel gioco è facile ed efficace (tipo il catenaccio nel calcio), ed è quindi, per chi mira a vincere nel modo più semplice (non più facile), il modo più GIUSTO. Su questo, probabilmente, mi trovi daccordo.

the_wots
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Età : 29
Località : Provincia di Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: Più o meno ITR 3.5
Racchetta: Dopo la grande liquidazione, resistono: Dunlop Biomimetic 100 EU - Dunlop Biomimetic 100 US

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da otello69 il Gio 9 Ago 2012 - 22:25

Non ci siamo proprio, lo dico con simpatia e rispetto. Esprimo ovviamente il,mio pensiero senza pretendere di avere ragione a tutti i costi...
Sminuire un certo tipo di gioco definendolo come "topponi" e', scusami, banale e riduttivo. Parliamo di un gioco tecnico di attacco da fondo con palle pesanti Volto a mettere in difficolta' l'avversario per poi, in condizione di vantaggio, chiudere con un vincentino o con discesa a rete. Roba da tennista con i controcaxxi. Un giocatore così ti fa i buchi nella panza e prova a fare s&v...
Se un giocatore puo' permettersi di vincere con una palla piatta vuol dire che vale parecchio di piu del suo avversario...lo stesso vale per la tecnica e intelligenza tattica, se non sei molto piu forte (cioè non hai molta piu tecnica, la tattica senza tecnica non vale una cippa)
Il tennis E' matematico e prevedibile (se vuoi vincere)
Non e' facile il gioco che tu definisci "topponi" ma e' dannatamente efficace e se dici che e' come il catenaccio nel calcio, scusami, ma vuol dire che ancora hai le idee confuse
Please non tirarmi fuori federer perche' quel tennis ce l'ha solo lui
Io giocavo con la foto di edberg in tasca quindi purtroppo, alla ripresa tennistica dopo 20 anni e rotti, ho preso schiaffoni a dovere prima di rendermi conto della realta': solidita' da fondo con palla lavorata, sbagliare poco, tirare profondo...il resto sono decorazioni...il servizio aumenta di rilevanza all'aumentare del livello dei contendenti e della superficie di gioco.
Come al solito e' mia opinione personale ma non me la sono sognata, l'ho sudata e sanguinata sul campo da gran pippa di quarta...a scanso di equivoci ritengo che anche a livelli di pro la situazioni cambi solo marginalmente

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da the_wots il Gio 9 Ago 2012 - 22:47

Ma io purtroppo devo darti ragione. Il purtroppo non lo dico perchè voglio aver ragione, ma perchè "vorrei". Nel senso, vorrei che nel tennis ci fosse più varietà, ma credo sia anche una questione "tecnologica" (telai, palline, superfici) oltre che di modernizzazione del gioco in se.
Purtroppo quando si parla di Tennis è impossibile non citare Federer, concedimelo Smile E' vero, lui è il fenomeno, l'alieno, il Re, quello che usa la racchetta più TOSTA (solo recentemente avevo letto che voleva concedersi una 95" per limitare le già poche steccate)... perchè non citarlo dunque? Mi piace vederlo come uno con due palle grosse quanto un grattacielo perchè ha deciso di mantenere il SUO gioco, rimanendo competitivo (termine riduttivo) nonostante l'età e tutto. Ripeto, lui è un caso UNICO, però secondo me è l'esempio che il Tennis, come SPORT, gioverebbe di un ritorno al passato, in tutto (attrezzature in primis), più difficile, ma più vario. Da spettatore, vedere le partite a mo di flipper, con tutta la tecnica e preparazione che può esserci dietro, mi annoia. Su questo non c'è da sbagliare o meno, è semplicemente il mio gusto del tennis Smile

the_wots
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Età : 29
Località : Provincia di Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: Più o meno ITR 3.5
Racchetta: Dopo la grande liquidazione, resistono: Dunlop Biomimetic 100 EU - Dunlop Biomimetic 100 US

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da otello69 il Gio 9 Ago 2012 - 23:27

@the_wots ha scritto:Ma io purtroppo devo darti ragione. Il purtroppo non lo dico perchè voglio aver ragione, ma perchè "vorrei". Nel senso, vorrei che nel tennis ci fosse più varietà, ma credo sia anche una questione "tecnologica" (telai, palline, superfici) oltre che di modernizzazione del gioco in se.
Purtroppo quando si parla di Tennis è impossibile non citare Federer, concedimelo Smile E' vero, lui è il fenomeno, l'alieno, il Re, quello che usa la racchetta più TOSTA (solo recentemente avevo letto che voleva concedersi una 95" per limitare le già poche steccate)... perchè non citarlo dunque? Mi piace vederlo come uno con due palle grosse quanto un grattacielo perchè ha deciso di mantenere il SUO gioco, rimanendo competitivo (termine riduttivo) nonostante l'età e tutto. Ripeto, lui è un caso UNICO, però secondo me è l'esempio che il Tennis, come SPORT, gioverebbe di un ritorno al passato, in tutto (attrezzature in primis), più difficile, ma più vario. Da spettatore, vedere le partite a mo di flipper, con tutta la tecnica e preparazione che può esserci dietro, mi annoia. Su questo non c'è da sbagliare o meno, è semplicemente il mio gusto del tennis Smile

Condivido il purtroppo e comprendo il tuo punto di vista su quanto sarebbe bello un tennis piu spettacolare. Su youtube cerco quasi solo le partite di federer da rivedermi, una goduria

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da RiccardoRF il Gio 9 Ago 2012 - 23:56

L'instancabilità di nadal... è chiamato anche doping! Very Happy Very Happy

RiccardoRF
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 396
Età : 18
Località : arezzo
Data d'iscrizione : 18.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4
Racchetta: Prince warrior 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da nw-t il Ven 10 Ago 2012 - 0:03

@RiccardoRF ha scritto:L'instancabilità di nadal... è chiamato anche doping!
Lui ha sempre detto d'essere pulito...spalmarsi una pomata al viagra sul braccio non è doping....Laughing Laughing

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15458
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da camelot79 il Ven 10 Ago 2012 - 3:29

@the_wots ha scritto:Fondamentalmente perchè:
1) potenzialmente, è una racchetta universale (ma eccelle solo da fondo, per il resto si può rendere mediocre/discreta per altri utilizzi)
2) è, assieme alla GIALLO-NERA (giuro che li odio quando mi chiedono "senti, vorrei una babolat giallo nera che voglio cambiare la mia"... come parlassimo di panini imbottiti, non di telai), è la racchetta più famosa.
3) molti istruttori, soprattutto quelli per bambini/ragazzi, non sono molto aggiornati su telai/corde, quindi per il punto 2, suggeriscono sempre l'acquisto della racchetta più facile/famosa, anche perchè si adatta fondamentalmente al tipo di gioco che descrivi tu.

Vorrei però sottolineare la tristezza che mi pervade quando in cerca di un consiglio mi chiedono "ma quella giallo-nera secondo te va bene per me?".
Ad una ho risposto:
"si, ma col tuo completino rosa spezza troppo caVa" -_-

Tutto vero, e bellissima battuta finale... cheers
Oggi mi sono allenato al circolo con un ragazzo di 24 anni 4 categoria, che dovrebbe diventare a breve istruttore, giocava con una Aeropro drive Gt....parlandoci, (ci siamo conosciuti oggi in campo) mi ha detto che usava la Giallona incordata con un monofilo anche se giocava piatto e con poco Top, inoltre si lamentava della strana differenza di bilanciamento della sua coppia di Babolat...concludendo, usava questa racchetta solo perchè è quella che usano tutti e non aveva molto interesse a provare altri telai e altre soluzioni........io allora gli ho detto : "Caro, se hai una connessione adsl a casa e ne hai il tempo , fai un salto su un certo forum Cool e magari fatti dare un consiglio da gente che di tennis ne mastica davvero parecchio...
Credo che presto avremo un nuovo utente...

camelot79
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 37
Località : Emigrante
Data d'iscrizione : 01.08.12

Profilo giocatore
Località: Emigrante
Livello: Apprendista Jedi
Racchetta: VOLKL ORGANIX 8/300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da the_wots il Ven 10 Ago 2012 - 14:35

Beh, considera che molti di quelli con cui gioco usano una PURE DRIVE o una AERO PRO DRIVE (qui ci stà un bel "ma va?" Very Happy).
Il problema è che molti di questi adorano scendere oltre la metà campo e, come il ragazzo con cui hai giocato, giocano piatto... succede che dopo aver sbagliato una decina di chiusure a rete, ne azzeccano una-due (imprendibile quando esce per bene, quelle racchette son dei cannoni). A fine partita mi dicono:
"Vedi? io sotto rete mi trovo bene con questa, perchè cambiare?"
Io mi chiedo, perchè usare un bazooka per fare il lavoro di un cecchino Sad? Eppure ci sono ventordicimila telai da provare (magari potessi provarli tutti XD), perchè la gente si fissa con ste due non lo so... non parlo di quelli che si trovano bene, ma di quelli che si ADATTANO pur di usare quelle racchette.
Per me, è BOH (detto alla X-FACTOR).

the_wots
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Età : 29
Località : Provincia di Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: Più o meno ITR 3.5
Racchetta: Dopo la grande liquidazione, resistono: Dunlop Biomimetic 100 EU - Dunlop Biomimetic 100 US

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da FedEx il Ven 10 Ago 2012 - 20:51

@nw-t ha scritto:
@RiccardoRF ha scritto:L'instancabilità di nadal... è chiamato anche doping!
Lui ha sempre detto d'essere pulito...spalmarsi una pomata al viagra sul braccio non è doping....Laughing Laughing

lol! lol!

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da gianlugi1978 il Ven 10 Ago 2012 - 21:05

@camelot79 ha scritto:
@the_wots ha scritto:Fondamentalmente perchè:
1) potenzialmente, è una racchetta universale (ma eccelle solo da fondo, per il resto si può rendere mediocre/discreta per altri utilizzi)
2) è, assieme alla GIALLO-NERA (giuro che li odio quando mi chiedono "senti, vorrei una babolat giallo nera che voglio cambiare la mia"... come parlassimo di panini imbottiti, non di telai), è la racchetta più famosa.
3) molti istruttori, soprattutto quelli per bambini/ragazzi, non sono molto aggiornati su telai/corde, quindi per il punto 2, suggeriscono sempre l'acquisto della racchetta più facile/famosa, anche perchè si adatta fondamentalmente al tipo di gioco che descrivi tu.

Vorrei però sottolineare la tristezza che mi pervade quando in cerca di un consiglio mi chiedono "ma quella giallo-nera secondo te va bene per me?".
Ad una ho risposto:
"si, ma col tuo completino rosa spezza troppo caVa" -_-

Tutto vero, e bellissima battuta finale...
Oggi mi sono allenato al circolo con un ragazzo di 24 anni 4 categoria, che dovrebbe diventare a breve istruttore, giocava con una Aeropro drive Gt....parlandoci, (ci siamo conosciuti oggi in campo) mi ha detto che usava la Giallona incordata con un monofilo anche se giocava piatto e con poco Top, inoltre si lamentava della strana differenza di bilanciamento della sua coppia di Babolat...concludendo, usava questa racchetta solo perchè è quella che usano tutti e non aveva molto interesse a provare altri telai e altre soluzioni........io allora gli ho detto : "Caro, se hai una connessione adsl a casa e ne hai il tempo , fai un salto su un certo forum Cool e magari fatti dare un consiglio da gente che di tennis ne mastica davvero parecchio...
Credo che presto avremo un nuovo utente...
Ciao, piccolo OT: di dove sei, precisamente? In quale circolo di Taranto ti alleni?

gianlugi1978
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1411
Età : 38
Località : Palagiano (Ta)
Data d'iscrizione : 30.06.10

Profilo giocatore
Località: Palagiano (Ta)
Livello: 4.2
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 Ltd 16X19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da verdasco93 il Ven 10 Ago 2012 - 21:31

L'argomento mi lascia perplesso.
A 11-12 anni ben pochi hanno il fisico per giocare forte, moltissimi ragazzini che ho visto fanno fatica a giocare il vincente se non hanno una palla un po' tesa, proprio perché non hanno la forza per farlo. Ovviamente se la palla non viaggia i vincenti saranno pochi e ci saranno scambi prolungati da noia mortale. Ma difficilmente potrebbero giocare diversamente. La palla inizia a viaggiare un po' di più con quelli più grandicelli...


verdasco93
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 396
Età : 23
Data d'iscrizione : 20.05.11

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 4.0
Racchetta: 2 Head Ig Speed Mp 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da RiccardoRF il Ven 10 Ago 2012 - 21:45

La strana differenza di bilanciamento l'ho notata anche sulla coppia di APD di un mio amico.... una era bilanciata sul manico una in testa... Very Happy ..... robba cinese.... Smile .... scusate il piccolo OT , ma tutte le racchette vengono fabbricate in cina? anche sei sì, almeno le altre sono fatte bene...!

RiccardoRF
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 396
Età : 18
Località : arezzo
Data d'iscrizione : 18.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4
Racchetta: Prince warrior 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da the_wots il Ven 10 Ago 2012 - 22:14

Forse lui intendeva che in sacca aveva due racchette diverse (magari una Aero Pro Drive e una Aero Storm), ma vedendole gialle e nere gli sembravano uguali
Poi vabbè, anche pochi millimetri fanno la differenza, e non è detto che due telai uguali siano IDENTICI...
Comunque no, non tutte in cina, anche se la maggior parte si. Però non conta tanto dove vengono prodotte ma dal responsabile e dallo standard di qualità richiesto imposto. Poi vabbè, nonostante si rompano il culo per pochi spicci, i cinesi, con delle condizioni simili agli schiavi, passano pure per quelli che fanno roba di scarsa qualità, questo perchè spesso si guarda alla provenienza della marca e non dell'oggetto in se.
Per la serie
DESIGNED IN CALIFORNIA
MADE IN CHINA

the_wots
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Età : 29
Località : Provincia di Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 15.07.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: Più o meno ITR 3.5
Racchetta: Dopo la grande liquidazione, resistono: Dunlop Biomimetic 100 EU - Dunlop Biomimetic 100 US

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da Veterano il Sab 11 Ago 2012 - 18:38

La racchetta non fa il giocatore........purtroppo pero si crede che usando la racchetta di Federer o quella di Nadal si possa giocare meglio....il gioco del tennis e' cambiato anche perche' sono cambiati i materiali,purtroppo pochi possono permettersi di utilizzare una racchetta come quella che usa Roger,ma lo fanno ugualmente con i risultati che lasciano il tempo che trovano.La Babolat tipo Pd o Nadal e' una racchetta piu facile,pero attenzione questo piu facile non vuol dire che vada bene per tutti,la Pd e' un telaio impegnativo,si a primo impatto ti permette di spingere di piu' ma per gestire tutta questa potenza bisogna avere una tecnica buona ed essere in grado di andare sempre sopra la palla,piu o meno lo stesso discorso vale per la gialla e nera.Se dovessi consigliare ad un tennista mediocre una racchetta non consiglierei nessuna delle tre,ci sono un mare di racchette che vanno meglio per un giocatore alle prime armi o in fase di crescita.Se parliamo di tecnica abbinata ai telai il discorso e' molto piu semplice,ormai si prediligono materiali che permettono un gioco piu potente a discapito del tocco,chiaramente ci sara' sempre qualche mosca bianca tipo Federer che riusicra 'a dare il meglio con un telaio old style,pero' visto che si' e' cercato di far giocare a tennis un po tutti i nuovi materiali permettono un gioco moto piu facile rispetto la passato.Poi onestamnte non riesco a capire cosa vuol dire questo giocare un tennis diverso....il tennis di Federer e' percaso diverso da quello degli altri....non parliamo di eleganza e stile nel colpire e nel muoversi ,onestamnte non vedo molta differenza nel tennis che gioca Roger da quello che gioca una altro top 10......IL serve and avoley ed il gioco d'attacco sono ormai quasi spariti perche ' si considera' piu rischioso attacare che giocarsi il punto da fondo,poi vuoi che magari le attitudini dei giocatori non siano proprio da attaccanti, ed i conti sono fatti.Si ,e' rimasto qualche nostalgico del gioco d'attaco,attacco inteso come andare a rete ma visto i risultati non proprio entusiasmanti,non si puo che dar ragione al gioco percentuale.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da ray237 il Sab 11 Ago 2012 - 20:36

Ho dato una lettura generale al topic e vorrei dire la mia.
Secondo me, pochi hanno tenuto in considerazione il fatto che l'Italia, insieme alla Spagna, sia forse il paese in cui i campi in terra rossa vengono utilizzati maggiormente. Come diceva la pubblicità del sintetico new line, in Italia il 90% dei campi sono in terra, ma il 90% dei punti WTA/ATP sono assegnati su cemento...
Detto ciò, è ovvio che, su una superficie che frena i giocatori aggressivi e piatti e, al contrario, favorisce molto il top spin, i classici pallettari sono molto avantaggiati e riescono a sopraffare giocatori aggressivi anche più esperti e più bravi.
Quando si gioca su cemento, si nota la differenza. Un piatto ben calibrato e spinto è molto probabilmente un vincente, così come i servizi e i colpi di volo.
Un altro motivo per cui siamo nell'era dei pallettari è che abituandosi a giocare da pallettari si migliora in maniera passiva, cioè senza un reale sforzo mentale (come chi a scuola impara a memoria). Per esperienza diretta, mi sono accorto che a un certo punto, senza accorgermene, avevo raggiunto una notevole pesantezza di palla, nonostante il mio fosse un gioco coperto dallo spin, e che quindi mi bastava rimettere la palla dall'altra parte per sfinire la maggior parte degli avversari. Adesso ho deciso di appiattire il mio gioco sfruttando il fisico e la potenza.
Un'ultima cosa, non penso che le Babolat siano le racchette dei pallettari. Forse è vero che sono molto versatili e non destinate a un particolare tipo di gioco, ma questo consente, anche a livelli più alti, di giocare un tennis vario e completo, che va dal top da fondo all'approccio a rete in back. Dopo tutto si possono sempre montare corde che prediligono il gioco offensivo piuttosto che quello arrotato difensivo.
Non dimentichiamo anche che il tutto dipende anche dall'impostazione dell'impugnatura. I maestri tendono a inculcare una semi-western e pochi ragazzi si informano sulle impugnature, mantenendo questa. Un passaggio a strong-eastern permetterebbe al bambino/ragazzo di valutare i vari stili di gioco, piuttosto che vederne uno solo.

ray237
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 226
Età : 23
Località : Milano/Bari
Data d'iscrizione : 07.07.11

Profilo giocatore
Località: Milano/Bari
Livello: FIT 4.2
Racchetta: 2x Wilson Juice 100 (2014)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da Veterano il Sab 11 Ago 2012 - 20:50

Lo sbaglio e' credere che giocare in top spin siginifichi essere pallettari.il tennis non si gioca piatto e se si considera che si gioca dall alto verso il basso,una minima componente di spin e' sempre presente nel gioco.Poi piu si sale di livello e' piu lo spin e' fondamentale ,ma non solo per creare una palla piu' complessa e pesante ,anche per riusicre a tenerla dentro ........piu si mena e piu lo spin e' necessario.........per il discorso delle racchette diciamo che queste racchette moderne permettono di far giocare gente che con una rachetta di legno o con un piatto 90 ne caccerebbero una su 10 dall'altra parte,poi che siano babolat o wilson poco importa.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da Kmore il Sab 11 Ago 2012 - 21:54

[quote="Veterano"]Lo sbaglio e' credere che giocare in top spin siginifichi essere pallettari.il tennis non si gioca piatto e se si considera che si gioca dall alto verso il basso,una minima componente di spin e' sempre presente nel gioco.Poi piu si sale di livello e' piu lo spin e' fondamentale ,ma non solo per creare una palla piu' complessa e pesante ,anche per riusicre a tenerla dentro ........piu si mena e piu lo spin e' necessario.........per il discorso delle racchette diciamo che queste racchette moderne permettono di far giocare gente che con una rachetta di legno o con un piatto 90 ne caccerebbero una su 10 dall'altra parte,poi che siano babolat o wilson poco importa.[/quote

Quoto:lol!: ]

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2656
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da ray237 il Sab 11 Ago 2012 - 22:21

@Veterano ha scritto:Lo sbaglio e' credere che giocare in top spin siginifichi essere pallettari.il tennis non si gioca piatto e se si considera che si gioca dall alto verso il basso,una minima componente di spin e' sempre presente nel gioco.Poi piu si sale di livello e' piu lo spin e' fondamentale ,ma non solo per creare una palla piu' complessa e pesante ,anche per riusicre a tenerla dentro ........piu si mena e piu lo spin e' necessario.........per il discorso delle racchette diciamo che queste racchette moderne permettono di far giocare gente che con una rachetta di legno o con un piatto 90 ne caccerebbero una su 10 dall'altra parte,poi che siano babolat o wilson poco importa.
È giusto quello che dici, non tutti hanno la stessa idea di pallettaro. Come te, non penso che un pallettaro sia per forza un utilizzatore massiccio di spin, nè tantomeno un difensore deve essere per forza pallettaro. Ci sono pallettari che giocano piatto, come attaccanti che giocano molto arrotato. È ovvio che anche chi tira piatto e forte ha bisogno di spin per tenerla dentro, la mia accusa infatti é rivolta a chi usa lo spin solo come pretesto per tirare parabole e giocare in maniera "passiva", rovinando la spettacolarità del tennis. I pallettari sono solo i mozzarelloni e gli esasperati utilizzatori delle parabole senza un reale scopo. Regolaristi e contrattaccanti sono rigorosamente esclusi da questo elenco.

ray237
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 226
Età : 23
Località : Milano/Bari
Data d'iscrizione : 07.07.11

Profilo giocatore
Località: Milano/Bari
Livello: FIT 4.2
Racchetta: 2x Wilson Juice 100 (2014)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da kingkongy il Sab 11 Ago 2012 - 23:14

Boh, continuo a non trovare il bandolo della matassa... Si passa dalle impugnature per arrivare alle mozzarelle ... Very Happy
Per intenderci, con una continental, se mi metto d'impegno, tiro dei topponi esagerati!
Non credo - come convinzione personale - che sia importante il "colpo", quanto il quadro generale. Quando si sale di livello, rotazioni ed effetti sono la cassetta degli attrezzi "di base": senza di loro non vai da nessuna parte. Uno può tirare piatto per mesi...ma, se deve fare un cross, questo deve esser perfetto.
Lo stesso e' per il passaggio terra - cemento. Eppure...molti "futurity prospect" vanno in crisi. Crisi di cosa???!!!! Di timing???!!! Mi viene da dire una cosa sola: "inaccettabile".
C'è qualcosa che non va a livello di scuola, di agonismo di base. Come e' possibile che tutti questi "campioni in erba" evaporino?
Ma e' un problema didattico o tecnico?
Piu' passa il tempo, piu' invecchio e maggiore e' la convinzione che sia un limite tecnico. Top, western, Babolat...ma chi se ne frega! Fammi vedere cosa sai fare. Mi sembra di vedere troppi giocatori, troppi tennisbabbi e, soprattutto, troppi guru che vivono in Realtà Virtuale Immersiva ....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tennis "moderno" o "conveniente"?

Messaggio Da ray237 il Sab 11 Ago 2012 - 23:37

@kingkongy ha scritto:Boh, continuo a non trovare il bandolo della matassa... Si passa dalle impugnature per arrivare alle mozzarelle ... Very Happy
Per intenderci, con una continental, se mi metto d'impegno, tiro dei topponi esagerati!
Non credo - come convinzione personale - che sia importante il "colpo", quanto il quadro generale. Quando si sale di livello, rotazioni ed effetti sono la cassetta degli attrezzi "di base": senza di loro non vai da nessuna parte. Uno può tirare piatto per mesi...ma, se deve fare un cross, questo deve esser perfetto.
Lo stesso e' per il passaggio terra - cemento. Eppure...molti "futurity prospect" vanno in crisi. Crisi di cosa???!!!! Di timing???!!! Mi viene da dire una cosa sola: "inaccettabile".
C'è qualcosa che non va a livello di scuola, di agonismo di base. Come e' possibile che tutti questi "campioni in erba" evaporino?
Ma e' un problema didattico o tecnico?
Piu' passa il tempo, piu' invecchio e maggiore e' la convinzione che sia un limite tecnico. Top, western, Babolat...ma chi se ne frega! Fammi vedere cosa sai fare. Mi sembra di vedere troppi giocatori, troppi tennisbabbi e, soprattutto, troppi guru che vivono in Realtà Virtuale Immersiva ....
Le promesse evaporano perchè vengono stimolati poco, perchè sono omologati secondo uno stile sostenuto dalla maggioranza dei maestri. E' su questo che si basa sul discorso dell'impugnatura. Non si tratta di un fattore tecnico, ma non penso che un bambino di 10 anni, per quanto promessa, riesca a non giocare colpi parabolici con una semi-western promossa dal maestro.
Ripeto, non si tratta di un fattore tecnico. Semplicemente i giovani atleti non sono capaci di distinguersi dalla massa e sono allenati a ribattere piuttosto che a imporre un proprio gioco. Di conseguenza, non raggiungono facilmente la maturità sportiva, si abbattono alle prime difficoltà e si credono campioni quando ottengono successi importanti.
Riconosco che ultimamente il tennis è vittima di numerose pippe mentali, ma non mi sembra il caso di parlare di realtà virtuale quando qualcuno accenna a una spiegazione tecnica.

ray237
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 226
Età : 23
Località : Milano/Bari
Data d'iscrizione : 07.07.11

Profilo giocatore
Località: Milano/Bari
Livello: FIT 4.2
Racchetta: 2x Wilson Juice 100 (2014)

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum