Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Quanta amarezza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Quanta amarezza

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 7 Ago 2012 - 10:57



nessuno ha ancora scritto nulla, almeno io non l'ho visto:

Alex Schwarzer trovato positivo al controllo antidoping (WADA) per EPO!

lui ha ammesso tutto... io l'ho saputo stamattina leggendo le notizie su internet... sono ancora choccato Shocked , non ho parole, non so cosa dire, mai mi sarei aspettato da una persona come lui il doping... ora ho la testa piena di dubbi e confusione! scratch




nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Voloidion il Mar 7 Ago 2012 - 11:19



Davvero l'ultimo di cui avrei sospettato. che peccato

Voloidion
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 109
Età : 51
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 08.09.10

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: ITR 3.68
Racchetta: Volkl PB8/ Volkl Organix 7 310

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Nostradamis il Mar 7 Ago 2012 - 11:25

@Voloidion ha scritto:Davvero l'ultimo di cui avrei sospettato. che peccato
Mah, vedendo la sua famiglia qualche sospetto poteva pur nascere:


Nostradamis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2476
Età : 33
Località : Padova
Data d'iscrizione : 15.10.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 4
Racchetta: Volkl Organix 8

http://www.facebook.com/nostradamis

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da YouCannotBeSeriousJohnMcE il Mar 7 Ago 2012 - 11:52

@nanobabbo8672 ha scritto:nessuno ha ancora scritto nulla, almeno io non l'ho visto:

Alex Schwazer trovato positivo al controllo antidoping per EPO!

lui ha ammesso tutto... io l'ho saputo stamattina leggendo le notizie su internet... sono ancora choccato Shocked , non ho parole, non so cosa dire, mai mi sarei aspettato da una persona come lui il doping... ora ho la testa piena di dubbi e confusione! scratch


vivo queste notizie sul doping tra apatia e rassegnazione, all'ingenuità di chi credeva possibile uno sport pulito è da tempo subentrato il disincanto. Schwazer è solo l'ultimo e sfumata la bufera finirà nel dimenticatoio ricordato come "uno dei tanti ad essersi dopato". Ma quello che ferisce davvero è il tono consolatorio, quasi giustificatorio da parte di qualcuno che, anche in questo caso, senza alcuna vergogna, ha il coraggio di sventolare il vessillo dell'amor di patria. Per chi truffa non esiste bandiera in nome della quale cercare l'attenuante, davanti al più disonesto dei gesti non può esserci "ha sbagliato ma...". Se di vero pentimento si tratta che Schwazer sia il primo a togliere il coperchio da questo pattume elencando nomi e cognomi (perché ce ne sono) di chi lo ha accompagnato nel suo illegale sogno di gloria, portasse alla luce i volti di quei medici, farmacisti e portaborse, di giorno moralizzatori ai convegni sul doping, di notte banditi da laboratorio alla disperata ricerca di comode e sporche vittorie.

YouCannotBeSeriousJohnMcE
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 7 Ago 2012 - 12:08

essendo di fatto il doping 10 anni avanti rispetto all'antidoping, non sapremo mai davvero chi è pulito e chi no, molto dipende dalla disponibilità economica di atleti e/o federazioni quando e se colluse, più la disponibilità economica è alta, maggiore è la possibilità di sfuggire dai controlli antidoping.

l'unica cosa che mi sento di dire è che negli sport in cui c'è una predominanza tecnica su quella fisica, forse ci sono meno vantaggi a doparsi...

inoltre io sono contrario a riammettere alle competizioni sportive chi viene condannato per doping, non sono d'accordo solo su squalifiche lunghe per questi motivi, per motivi di rispetto verso chi forse non fa uso di sostanze dopanti!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Nostradamis il Mar 7 Ago 2012 - 12:14

@YouCannotBeSeriousJohnMcE ha scritto:Per chi truffa non esiste bandiera in nome della quale cercare l'attenuante, davanti al più disonesto dei gesti non può esserci "ha sbagliato ma..."
A maggior ragione se il truffatore è stipendiato da noi visto che appartiene ad un Corpo di Polizia di Stato.

@nanobabbo8672 ha scritto:inoltre io sono contrario a riammettere alle competizioni sportive chi viene condannato per doping, non sono d'accordo solo su squalifiche lunghe per questi motivi, per motivi di rispetto verso chi forse non fa uso di sostanze dopanti!

Completamente d'accordo, radiazione a vita!

Nostradamis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2476
Età : 33
Località : Padova
Data d'iscrizione : 15.10.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 4
Racchetta: Volkl Organix 8

http://www.facebook.com/nostradamis

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da YouCannotBeSeriousJohnMcE il Mar 7 Ago 2012 - 12:44

@nanobabbo8672 ha scritto:essendo di fatto il doping 10 anni avanti rispetto all'antidoping, non sapremo mai davvero chi è pulito e chi no...


rimango convinto che certi laboratori di certe federazioni enormemente influenti all'interno del CIO siano avanti molto più di 10 anni...
Andrebbe, tra l'altro, allargata la forbice delle squalifiche a seconda delle sostanze: Gasquet rischia due anni per aver fatto festa a suon di cocaina (sostanza che non altera le prestazioni sportive) e a Odesnik viene inflitta la stessa punizione (poi ridotta ad un anno) per l'ormone della crescita trovatogli in valigia. O se l'Atp a suo tempo non avesse taciuto cosa avrebbero fatto ad Agassi che fumava crack per alleviare le pene del crollo agonistico?

YouCannotBeSeriousJohnMcE
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Nostradamis il Mer 8 Ago 2012 - 12:19

C'è la conferenza di Schwarzer in questo momento!

Nostradamis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2476
Età : 33
Località : Padova
Data d'iscrizione : 15.10.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 4
Racchetta: Volkl Organix 8

http://www.facebook.com/nostradamis

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da YouCannotBeSeriousJohnMcE il Mer 8 Ago 2012 - 14:56

Il mea culpa di Schwarzer adesso lascia il tempo che trova e, nonostante quello che dice, non posso fare a meno di pensare che, se si fosse salvato dal controllo, l'Olimpiade da dopato l'avrebbe fatta e in caso di vittoria si sarebbe goduto la sua medaglia senza aprire bocca con nessuno. Vorrei poi capire per quale motivo se l'Epo l'ha comprato lo scorso settembre (cioè prima di cominciare la preparazione) la prima iniezione se l'è fatta solo a luglio scorso, tra l'altro dopo un controllo subito pochi giorni prima, quindi consapevole di essere nel mirino. Una mossa che conferma la premeditazione e che rende debole la teoria secondo la quale con l'avvicinarsi dell'Olimpiade ha avuto paura di fallire, considerando anche che lui stesso ha amesso di sentirsi preparatissimo per l'evento prima di decidere di prendere l'Epo. E poi questa strana frequentazione del dottor Ferrari. Se anche fosse vero che Schwazer si è rivolto a lui esclusivamente per le tabelle di allenamento, era il caso di andare proprio da Ferrari che in passato è stato al centro di vicende ritenute perlomeno sospette? Mah...

YouCannotBeSeriousJohnMcE
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Quanta amarezza

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 8 Ago 2012 - 15:20

ricorda che avrebbe tranquillamente potuto evitare il controllo non facendosi trovare, 2 volte all'anno si può fare, sarebbe stato facile per lui, invece non lo ha fatto... probabilmente perchè aveva dei grandi sensi di colpa...

io non perdono l'atleta (se mai abbia io il diritto di perdonare, parola tra l'altro per me priva di reale significato), ma sono molto dispiaciuto per l'uomo... ho trovato nelle sue parole molta vergogna, cosa che non ho quasi mai trovato nella maggior parte degli altri condannati per doping.

ti dico che mi fa una gran pena, mi sembra di sentire le parole che avrei potuto dire io ina una situazione del genere... fortunatamente io non devo dimostrare nulla a nessuno e di questo ne sono assolutamente contento.

dal punto di vista sportivo concordo con schwazer: radiazione a vita!

dal punto di vista umano ora per lui sarà davvero dura dormire la notte, spero che i suoi amici gli stiano vicino

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da b52_ste il Mer 8 Ago 2012 - 16:37

Bruttissima vicenda, non è il primo e (purtroppo) non sarà nemmeno l'ultimo!! Anch'io ho percepito una grandissima vergogna, però su queste cose non transigo, tanto più da parte di uno che ormai il successo l'aveva raggiunto!!!

Io mi considero uno sportivo al 100%, non capisco come si possa BARARE per raggiungere un risultato, e una volta fatto, trovo ancora più incomprensibile come si possa farsi belli di fronte ad un eventuale vittoria FALSATA, quindi la radiazione a vita ci sta tutta!!! Ormai come sportivo non lo considero più, spero solo che il ragazzo sia abbastanza forte per superare questo momento e che abbia accanto persone giuste che sappiano aiutarlo... la tristezza per quanto accaduto a Pantani in un caso simile è ancora impressa nella mia mente... Sad

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da CorriCorrado il Mer 8 Ago 2012 - 18:05

Secondo me dobbiamo mettere sul piano due cose: l'atleta ha fatto una cavolata immensa, per cui, come dice lui stesso, carriera sportiva finita.

Poi, però, non posso accettare un trattamento ingiusto nei confronti di un'atleta disperato che ha compiuto un atto scellerato, antisportivo e stupido, ma che rivela come il CONI e la sua Federazione di appartenenza sia stata incapace e ingiusta nel non seguirlo prima, per poi apparire in televisione a dire 'meglio una medaglia in meno che una medaglia dopata!'. Frase cretina detta da un presidente che si deve preoccupare di tenere il seggiolino su cui è seduto; e degli atleti (di punta o no) ciò che conta è la capacità di portare a casa il titolo.

Diversità di trattamento; nel tennis ci chiediamo perchè Soderling sia fuori da un anno, e una domanda era nata in un articolo proposto proprio su questo forum; che la sua federazione gli abbia detto chiaramente di prendersi un periodo lungo di assenza per non alzare nessun caso?! La Svezia la conosco, e questo comportamento è ampiamente in linea con la loro politica: i panni sporchi prima in famiglia e fuori non si parla.
Posso sbagliare, ma i parallelismi ci stanno: il CONI/FIDAL avrebbe dovuto saperlo ben prima del comitato olimpico, e avrebbe dovuto prevenire, invece che dare in pasto il caso per fame di medaglia. Avrebbe dovuto preoccuparsi del suo uomo a tempo debito, seguendolo in modo maturo, facendolo stare lontano da chi è conosciuto come 'pericoloso'. Invece, la federazione assente ingiustificata fino a 20 minuti dopo la notizia in busta chiusa. 20 minuti per prendere una decisione... ma quando mai! A me sembra che la decisione fosse presa da tempo; ‘se non esce vinciamo forse 1 oro, altrimenti...’ Che Schwazer fosse disperato lo si vede, ma che una federazione non sia in grado di calmare o accogliere un atleta in difficoltà; per non parlare del suo allenatore... Pantani docet, mi viene da dire. La federazione non doveva coprire Schwarzer dopato; doveva preoccuparsi che il suo atleta di punta fosse al meglio per partecipare all'appuntamento olimpico.

E se devo parlare di FIT (senza parlare di doping nel tennis, che evidentemente non esiste) parliamo di un ente preposto a lasciare soli i propri gioielli, con investimenti di facciata molto belli (ATP ROMA) e incapacità a coltivare talenti, che forse è un po' più difficile/dispendioso che organizzare un torneo. Centri Federali aperti solo a pochi intimi, dove si coltiva cosa? Campus federali (a lauto prezzo) per poter cercare nuovi talenti, per mandarli dove? Poche campionesse che salgono alla ribalta grazie sopratutto ad un patrimonio personale; ecco cosa è la scuola federale tennis.


Le Federazioni, prima di fare propaganda, dovrebbero secondo la mia idea, difendere il proprio patrimonio umano da qualsiasi agente esterno; coltivarlo e curarlo, arricchirlo con nuove sfide e motivarlo, dando modo al ragazzo di crescere con idee sportive sane. Invece credo, che all’interno delle Federazioni ci sia troppo trambusto, troppa politica e troppi gruppi di potere, abituati a fare propaganda invece che occuparsi della gestione. Fino ad oggi il tennis paga la moneta della difficoltà a far crescere atleti, mentre chi di talenti ne ha, li lascia girovagare persi in preda alla confusione esterna. Vi ricorda qualche campione del nuoto? O del ciclismo? O della marcia?

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ago 2012 - 13:33

che dire ...

questa "disamina" di CC e' condivisibile al 100%

e, mi permetta l' Autore di fargli i miei complimenti personali , prendendo a prestito una frase da un famoso film di Douglas Day Stewart,

" CC ha messo le ali"


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ago 2012 - 13:40

La proposta di Petrucci

"Schwarzer testimonial contro doping"

Il presidente del Coni lancia un' idea per l'ex marciatore: " Ci auguriamo possa diventare il leader della nostra battaglia contro il doping. Noi non sapevamo che Alex fosse sotto inchiesta a Padova"

''Schwazer testimonial contro il doping? Ce lo auguriamo, dovrebbe diventare il leader nella battaglia contro il doping. Si deve fare questo quando si cade nel baratro, ma l'aspetto umano deve essere salvaguardato''. Cosi' il presidente del Coni ha affrontato il caso del giorni. Con una precisazione importante: ''Mi preme dire, però, che la procura antidoping non sapeva di questo nome. L'avessimo saputo, avremmo sicuramente fatto qualcosa. La Procura di Padova ci ha avvisato dell'indagine in corso, ma nessuna informazione sul nome del ragazzo''. Petrucci ci tiene a sottolineare come il sistema antidoping italiano sia all'avanguardia nel mondo: ''Certamente tutto è migliorabile, ma non dimentichiamo che l'Italia è all'avanguardia mondiale nella lotta al doping, con le leggi migliori al mondo - ha concluso - Certo, quello che è successo a Schwazer pu aiutarci ancora a migliorare il nostro sistema. Bisogna riconoscere, però, che non possono essere scoperti così facilmente. Ripeto, tutto è perfezionabile, e ora dopo la drammatica confessione di ieri di Schwazer, gli organi inquirenti chiariranno se ha detto tutto o meno''.

C'è il sospetto che l'atleta, ex ormai, bolzanino abbia coperto qualcuno: il 15 marzo scorso aveva firmato una lettera dove si impegnava a non effettuare pratiche illecite. Poi che è successo? In un anno era stato controllato sette volte (una dal Coni, 4 dalla Iaaf e due dalla Wada). Forse qualche sospetto c'era, no? Perchè non è stato scoperto prima?

R.it (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 9 Ago 2012 - 14:03

cocordo anche io al 100% con corrado, che ha toccato i punti salienti della questione:

-il lato sportivo: radiazione
-il lato umano: tragedia
-gli interessi delle federazioni: solo economici

NB grazie anche ad errex per stimolare le nostre discussioni con articoli sempre interessanti... (bello il tuo nuovo avatar olimpico!)

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ago 2012 - 14:17

grazie a te per aver evidenziato l' argomento che - per la sua seppur negativa importanza - non poteva restare nascosto tra le pieghe di altre discipline olimpiche.
Inoltre non vorrei mai che un' iniziativa scellerata come quella di Alex gettasse di riflesso del fango su Carolina K, che non se lo merita.


piccolo OT
sto seguendo CF da mesi, e mi sembrava doveroso metterla in evidenza
Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 9 Ago 2012 - 15:23

grazie errex, ottima scelta portare questo triste ma importante argomento in una sezione più consona...

non sapete l'amarezza che provo ancora a parlarne, questa storia mi mette un magone incredibile!

è strano, ma non riesco proprio ad essere arrabbiato con lui, sono piuttosto deluso e provo una gran pena...

tra l'altro non ricordo (ma non ho una grande memoria) altri squalificati per doping ammettere aver ammesso subito il fatto e aver dichiarato di essersene pentiti con tanto dolore...

questo è quello che provo io! Embarassed

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ago 2012 - 15:28

puntuale la risposta mediatica di Carolina, che - tra l' altro - contiene una brutta notizia per i suoi ammiratori

Carolina Kostner "non approvo ... "

"Devo stargli vicino in questo momento, non approvo quello che Alex ha fatto ma gli voglio bene, lo amo e non lo lascero'".

Carolina Kostner, anche se in questi giorni non si e' vista al palaghiaccio di Oberstdorf dove si allena ormai da dieci anni, ha fatto sapere tramite persone a lei molto vicine ed amici di restare vicino ad Alex nonostante fosse rimasta all'oscuro dell'assunzione di Epo.
Lui, come ha affermato in conferenza stampa, ha detto che "Carolina non sapeva nulla ed era molto difficile per me nascondere tutto. Quando e' arrivato il controllo antidoping e' stata quasi una liberazione".
Dalla localita' della Baviera giungono anche voci contrastanti che Carolina sarebbe stanca e il ritiro dai Grand Prix, che non c'entra con la notizia della positivita' del fidanzato, sarebbe un primo passo verso la comunicazione del ritiro definitivo dall' attivita' .

AGI.it (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da CorriCorrado il Gio 9 Ago 2012 - 17:06

Un caso 'simile' è quello di Marion Jones, che ha amesso l'uso di sostanze illecite però a distanza di anni, con restituzione di premi e medaglie vinte.

E poi, ho trovato questo:

http://www.gqitalia.it/sport/articles/2012/7/olimpiadi-doping-per-9-atleti-sospesi-dalla-federazione-di-atletica-leggera-iaaf

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da camelot79 il Ven 10 Ago 2012 - 3:40

@CorriCorrado ha scritto:Secondo me dobbiamo mettere sul piano due cose: l'atleta ha fatto una cavolata immensa, per cui, come dice lui stesso, carriera sportiva finita.

Poi, però, non posso accettare un trattamento ingiusto nei confronti di un'atleta disperato che ha compiuto un atto scellerato, antisportivo e stupido, ma che rivela come il CONI e la sua Federazione di appartenenza sia stata incapace e ingiusta nel non seguirlo prima, per poi apparire in televisione a dire 'meglio una medaglia in meno che una medaglia dopata!'. Frase cretina detta da un presidente che si deve preoccupare di tenere il seggiolino su cui è seduto; e degli atleti (di punta o no) ciò che conta è la capacità di portare a casa il titolo.

Diversità di trattamento; nel tennis ci chiediamo perchè Soderling sia fuori da un anno, e una domanda era nata in un articolo proposto proprio su questo forum; che la sua federazione gli abbia detto chiaramente di prendersi un periodo lungo di assenza per non alzare nessun caso?! La Svezia la conosco, e questo comportamento è ampiamente in linea con la loro politica: i panni sporchi prima in famiglia e fuori non si parla.
Posso sbagliare, ma i parallelismi ci stanno: il CONI/FIDAL avrebbe dovuto saperlo ben prima del comitato olimpico, e avrebbe dovuto prevenire, invece che dare in pasto il caso per fame di medaglia. Avrebbe dovuto preoccuparsi del suo uomo a tempo debito, seguendolo in modo maturo, facendolo stare lontano da chi è conosciuto come 'pericoloso'. Invece, la federazione assente ingiustificata fino a 20 minuti dopo la notizia in busta chiusa. 20 minuti per prendere una decisione... ma quando mai! A me sembra che la decisione fosse presa da tempo; ‘se non esce vinciamo forse 1 oro, altrimenti...’ Che Schwazer fosse disperato lo si vede, ma che una federazione non sia in grado di calmare o accogliere un atleta in difficoltà; per non parlare del suo allenatore... Pantani docet, mi viene da dire. La federazione non doveva coprire Schwarzer dopato; doveva preoccuparsi che il suo atleta di punta fosse al meglio per partecipare all'appuntamento olimpico.

E se devo parlare di FIT (senza parlare di doping nel tennis, che evidentemente non esiste) parliamo di un ente preposto a lasciare soli i propri gioielli, con investimenti di facciata molto belli (ATP ROMA) e incapacità a coltivare talenti, che forse è un po' più difficile/dispendioso che organizzare un torneo. Centri Federali aperti solo a pochi intimi, dove si coltiva cosa? Campus federali (a lauto prezzo) per poter cercare nuovi talenti, per mandarli dove? Poche campionesse che salgono alla ribalta grazie sopratutto ad un patrimonio personale; ecco cosa è la scuola federale tennis.


Le Federazioni, prima di fare propaganda, dovrebbero secondo la mia idea, difendere il proprio patrimonio umano da qualsiasi agente esterno; coltivarlo e curarlo, arricchirlo con nuove sfide e motivarlo, dando modo al ragazzo di crescere con idee sportive sane. Invece credo, che all’interno delle Federazioni ci sia troppo trambusto, troppa politica e troppi gruppi di potere, abituati a fare propaganda invece che occuparsi della gestione. Fino ad oggi il tennis paga la moneta della difficoltà a far crescere atleti, mentre chi di talenti ne ha, li lascia girovagare persi in preda alla confusione esterna. Vi ricorda qualche campione del nuoto? O del ciclismo? O della marcia?

Bellissimo intervento complimenti, non posso che quotare......

camelot79
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 37
Località : Emigrante
Data d'iscrizione : 01.08.12

Profilo giocatore
Località: Emigrante
Livello: Apprendista Jedi
Racchetta: VOLKL ORGANIX 8/300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da bornstuborn il Lun 3 Set 2012 - 23:36

Anche a me ha fatto effetto la conferenza stampa ma ho notato cose diverse da voi.
A me ha fatto effetto il concetto che ha espresso chiaramente:Carolina pattina perchè gli piace io corro perchè sono bravo ma mi fa vomitare.

Pensate che calvario fare una cosa che ti occupa tutte le tue giornate e ti fa schifo. In questa logica la radiazione per lui è un dono non una punizione. Per me si è fatto beccare per poterla fare finita con la corsa.

Ultima nota: non vorrei essere lo sponsor che gli ha confermato il contratto a cui lui ha risposto con un (circa) ringrazio ma non so che fare per loro, forse potrei LAVORARE IN FILIALE. Qui mi ha fatto tenerezza!

vabe diciamo che il doping non si scusa però lui lo guardo con occhio benevolo...

bornstuborn
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 334
Età : 40
Località : Fabriano
Data d'iscrizione : 01.10.11

Profilo giocatore
Località: Fabriano (AN)
Livello: 4.nc
Racchetta: Head Microgel Prestige pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da kingkongy il Mar 4 Set 2012 - 0:15

I marchigiani hanno sempre un cuore d'oro.... Ennesima conferma.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quanta amarezza

Messaggio Da bornstuborn il Mar 4 Set 2012 - 12:16

troppo buono......detto poi da chi si definisce nomade vale doppio Smile

bornstuborn
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 334
Età : 40
Località : Fabriano
Data d'iscrizione : 01.10.11

Profilo giocatore
Località: Fabriano (AN)
Livello: 4.nc
Racchetta: Head Microgel Prestige pro

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum