Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Aumento la tensione o.....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Aumento la tensione o.....

Messaggio Da ziodavid il Lun 30 Lug 2012 - 18:45

Domanda forse stupida, mi chiedevo: mettiamo caso che aumentando di un kg la tensione delle corde si perda un 5% di potenza a favore del controllo (valore a caso), e mettiamo che arretrando il bilanciamento della racchetta di 2mm si ottenga ancora una riduzione del 5% di potenza, e che aumentando lo spessore della corda (esempio da 1.25 a 1.30) si ottenga ancora una riduzione del 5% di potenza......secondo voi questi parametri sono equivalenti?? nel senso, facciamo il caso che io davvero voglia avere una certa riduzione di potenza (lunghezza, gittata, profondità di palla), posso scegliere a caso uno di questi parametri da variare o ognuno ha effetti secondari diversi??
Se non volessi irrigidire ulteriormente il piatto corde con tensioni più elevate, arretrando il bilanciamento otterrei lo stesso effetto?


ziodavid
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 14
Età : 30
Data d'iscrizione : 09.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aumento la tensione o.....

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 31 Lug 2012 - 7:26

C'è un po' di confusione...aumentando la tensione riduci la potenza (che è un parametro) in maniera frazionale, ma a seconda dei diversi tipi di corda puoi ridurne la gittata (che è un altro parametro) od il coefficiente di restituzione energetica (un altro ancora) in maniera anche antitetica.
Arretrando il bilanciamento aumenti la maneggevolezza, ma siccome per farlo normalmente aggiungi del peso in basso, la potenza non diminuisce visto che hai più massa e più facilità di muoverla...
E per quel che riguarda lo spessore della corda, con i moderni armeggi non è affatto automatica una riduzione di potenza aumentando il diametro...


Bisognerebbe vedere "cosa" vuoi ottenere prima di vedere "come" farlo... Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40486
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aumento la tensione o.....

Messaggio Da ziodavid il Mar 31 Lug 2012 - 8:48

Grazie Eiffel, diciamo che l'idea sarebbe quella di ridurre il punto di arrivo della palla, cioè accorciare il tiro, senza modificare la potenza e la rigidità del piatto corde con cui ora mi trovo bene

ziodavid
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 14
Età : 30
Data d'iscrizione : 09.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aumento la tensione o.....

Messaggio Da ziodavid il Mar 31 Lug 2012 - 13:54

Ciao Eiffel ti aggiorno....oggi sono andato a giocare. Ieri preventivamente avevo portato il bilanciamento da 33cm a 32,5cm . Ora non so se sia solo suggestione o cosa ma ho giocato tutte palle profonde, senza andare mai lungo, e le uniche sparate ai piccioni era per un mio non corretto movimento.
Ti ripeto, può darsi che mia sia fatto suggestionare, ma i numeri oggi parlavano chiaro....

Ti disturbo con un'altra domanda. Ho notato che le uniche palle che sparacchiavo fuori erano sui back di rovescio di mio padre. Ho cercato di giocare sempre sul suo rovescio credendo che la palla essendo meno veloce, più ferma al momento del mio impatto, e considerevolmente meno alta, fosse più giostrabile.....invece non appena la toccavo, partiva tipo razzo fuori dal campo.....non riuscivo proprio a tenerla dentro se non giocando corto da pallettaro.....secondo te come avrei dovuto giocare?? mettere il top come risposta a quel tipo di palla conviene, o è meglio giocarla piatta??
Ciao e grazie

ziodavid
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 14
Età : 30
Data d'iscrizione : 09.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum