Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Schemi di gioco.

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Schemi di gioco.

Messaggio Da MikeF18 il Lun 23 Lug 2012 - 20:04

Salve a tutti! Smile
Nelle due prime partite assolute in un torneo ho perso raccimolando soltanto 7 giochi.. Ho perso molti game ai vantaggi per colpa della concentrazione, ma non mi sentivo al di sotto del loro gioco ( erano 2 4.4 ), insomma riuscivo a giocarmela. Ovviamente però molte volte la spuntavano loro. Riflettendoci a freddo, so di aver perso perchè non avevo le idee chiare su cosa fare..ero troppo attendista..la mia domanda è questa: Siccome sono un giocatore aggressivo ( il mio fisico non mi permette di remare più di tanto ) volevo sapere schemi di gioco che magari usate voi stessi nelle partite...non lo so esempio banale: palla a metà campo gestibilissima-palla corta e colpo successivo pallonetto.

Insomma qualunque schema o serie di coli che vi permetta di comandare il punto (avversario permettendo) e giocare attaccando.

Spero di essermi spiegato bene Razz

MikeF18
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 888
Data d'iscrizione : 15.01.12

Profilo giocatore
Località: Mugello
Livello: 4.nc
Racchetta: Wilson blade 98s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Juan Carlos Ferrero il Lun 23 Lug 2012 - 20:12

Avevo aperto un thread tempo fa vedi se puó aiutarti passionetennis.asiafreeforum.com/t13951-tattica

Juan Carlos Ferrero
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 462
Data d'iscrizione : 23.12.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: Da definire.
Racchetta: Babolat Pure Drive Roddick 2009

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da adip89 il Lun 23 Lug 2012 - 20:19

La cosa fondamentale che si deve fare secondo me nei punti più importanti (che siano palle a break a favore o contro o nei punti decisivi ai vantaggi ecc...) è cercare di avere sempre il gioco in mano, vale a dire decidere sempre tu in che modo giocare il punto e non aspettare che sia al'avversario ad impostarlo. Se sei un giocatore aggressivo a maggior ragione lo dovresti fare. A livello di quarta secondo me i cambi di ritmo funzionano Wink

adip89
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1230
Età : 27
Località : Urbino
Data d'iscrizione : 18.07.11

Profilo giocatore
Località: Urbino (PU)
Livello:
Racchetta: Wilson nCode Six One 95 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da MikeF18 il Lun 23 Lug 2012 - 20:22

@ferrero: Me l'ero proprio perso!! Ho cercato su "schemi" per questo non l'ho trovato Razz Grazie mille do' subito un'occhiata

@adip: Si devo riconoscerlo, avendolo provato sulla mia pelle soprattutto Mad

MikeF18
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 888
Data d'iscrizione : 15.01.12

Profilo giocatore
Località: Mugello
Livello: 4.nc
Racchetta: Wilson blade 98s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da johnmcenroe96 il Mar 24 Lug 2012 - 12:02

Mike, io ho lo stesso tuo problema, quando gioco i tornei me la fo sotto, gioco attendista, li sulla riga, subisco 30 vincenti, servo con cautela per assicurarmi di mettere dentro la prima e subisco risposte vincenti, voglio giocare in sicurezza e tiro in rete, mi dicono di stare calmo e accumolo rabbia repressa che sfogo in tristezza stile Milan - Liverpool 2005...
E fo solo 3 Game l'altro Ieri contro un buon 4.6 ( io sono un 4.5 a 60 punti dell'essere 4.4 ). Ora il mio avversario era bravo, certo, ma ho subito 30 vincenti perchè volevo giocare cor catenaccio !!! ( e non sono Ferrer...)
Invece, quando mi alleno, tra un C'mon, una sfuriata e l'altra, mi diverto, faccio il mio gioco, eh si, Serve and Volley prima e seconda, Chip and Charge su tutte le seconde e su alcune prime dei miei compagni ( 4.4 ) e di solito riesco a vincere. Strappo 6 game ad un 3.5 giocando piatto e d'anticipo e attaccando a rete anche con dei pallonetti, tant'è che a fine match mi consigli di incordare con il budello e migliorare il servizio per fare qualcosa di serio.
Step fondamentale adesso che vado a giocare su un sintetico veloce un 4° Categoria ed erba sintetica, devo fare quello che faccio in allenamento. Cioè in partita sono un altro giocatore. Consigli ?

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Penna il Mar 24 Lug 2012 - 16:42

Rilassarsi e dare il meglio di se!!svuota la mente e pensa solo alla palla!!! e alle cunettine che sono sparse qua e la sui capi ( ma questa è un'altra storia)! Io ho due tre schemi tipo che uso spesso ma poi....tutto il resto e fantasia ed è quello che ti fa fare l'avversario!!! Quando servo da dx tiro la prima forte e centrale e poi aggredisco la risposta dell'avversario subito......!!!se servo da sx kikc ad uscire sul rovescio dell'avversario e mi metto ad aspettare la relativa mozzarella che specie per tanti 4 monomani puntualmente arriva!spero di non aver fatto confusione tra dx e sx!!!ahahahah!!!! Poi se mi accorgo che è scarso di rovescio.....spingo sempre due o tre volte sul suo dritto e cerco di fargli giocare il rovescio in corsa!!!se è proprio debole aggredisco direttamente con pallate violente il rovescio, aspetto che accorcia e attacco dal lato opposto!!! se soffre le palle altine toppo molto!!Vicerversa se non ha il dritto!!! se mi accorgo che non sa giocare a volo, lo chiamo io a rete........con tante belle pallette corte!!!In Somma................dipende.....gli schemi non sono mai del tutto fissi!!!Su battuta altrui cerco di incrociare sempre in risposta sul suo lato debole......e poi.....giu variazioni sul tema!!!Certo è che in linea di massima come suggerivano Sonny e Spalama.......un bel po di dx sx, corto lungo.......sfianca chiunque!!!!Smile

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da adip89 il Mar 24 Lug 2012 - 16:51

Sembra una s*******a ma non lo è e non è poi così scontata: pensare sempre un punto alla volta, a quello che si sta giocando o che si sta per giocare, mai al/i successivo/i.

adip89
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1230
Età : 27
Località : Urbino
Data d'iscrizione : 18.07.11

Profilo giocatore
Località: Urbino (PU)
Livello:
Racchetta: Wilson nCode Six One 95 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Penna il Mar 24 Lug 2012 - 16:55

Ancora meglio è pensare ad ogni punto come se si giocasse a palla avvelenata..............deve rimanere dalla parte dell'avversario!!!Cque straquoto!!!!

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da johnmcenroe96 il Mer 25 Lug 2012 - 15:56

Quindi ogni punto un vincente Penna...No ?

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da marti il Mer 25 Lug 2012 - 16:09

io più che precuisi schemi guardo che cosa patisce l'avversario:in palleggio osservo se per esmpio è più forte di dritto o di rovescio e in partita gioco molto sul suo colpo debole;se ha il rovescio ad una mano gioco palle alte e arrotate sul suo rovescio, se tende a spostarsi male cerco di muoverla,

poi che questo si risolva per me favorevolmente non è detto:a volte i limiti tecnici non mi consentono di fare quello che voglio, a volte (spesso) la TATTICA si rivela sbagliata. ho scoperto per esmpio che giocare sul colpo più debole non sempre è una soluzione felice.molto spesso è meglio giocare sul colpo forte e chiudere poi sul colpo debole.

quello che però posso dire con certezza è che nel mio caso è importamte che io stia un campo con un'idea ben chiara (anche se poi non si tratta della soluzione giusta).se invece gioco " a caso" è facile che mi deconcentri e inizi a giocare male

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da johnmcenroe96 il Mer 25 Lug 2012 - 16:17

Ecco hai trovato l'espressione giusta " Giocare a caso ".

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Penna il Gio 26 Lug 2012 - 6:32

No John non e' necessario tirate mazzolate : tanto finisce lo scambio quando la palla rimane di la o l'altro sbaglia! Mettilo in difficoltà, fallo correre' spostalo e quando accorcia giù mazzola! Poi vedi se e' lontano una palla corta non guasta! Se e' a dentro il campo un toppone a 10 cm dalla riga di fondo bello angolato e' una bellezza!Intendevo che lo spirito deve essere quello della palla avvelenata!Ogni punto deve essere quello della vita! Poi cancelli il tutto e ricominci! Ahahahahahah

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da MikeF18 il Gio 26 Lug 2012 - 10:23

Si anche io mi sono accorto di due cose: 1) insistere sul colpo debole non è una tattica giusta, perchè poi alla fine lo "alleni", perchè magari sbaglia i primi colpi, ma dopo che hai cominciato a dargli ritmo sbaglierà di meno....ergo, meglio attaccare sul colpo debole.

2) Provandolo sulla mia pelle, scambi lunghi, palle complesse, che mi fanno andare a destra e sinistra, magari dover recuperare una palla corta..magari il mio avversario perde il punto, ma ai due punti successivi io sono morto e lui per niente

MikeF18
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 888
Data d'iscrizione : 15.01.12

Profilo giocatore
Località: Mugello
Livello: 4.nc
Racchetta: Wilson blade 98s

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Penna il Gio 26 Lug 2012 - 10:41

Mike è tutto giusto!!!Falli correre, sfincali ed attaccali sul lato più debole dopo averli fatti spostare!!se non hai un colpo, infatti, riesci a giocarlo meglio da fermo e o in corsa? Wink

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da spalama il Gio 26 Lug 2012 - 12:29

A questo livello nessuno è Federer o Nadal.

Un punto debole ce l'hanno tutti ed al 90% è il rovescio.

Quindi tecnicamente giocate "spagnoli" cioè mettetegli pressione sul rovescio, dandogli palle sempre diverse, così che non prendano mai il ritmo.

Vedrete che prima o poi o tira lungo, oppure accorcia troppo, a quel punto apritevi il campo sul dritto, anche se vi rimanda un buon colpo avrete tutto il lato del rovescio per metterlo in difficoltà definitivamente.

Stessa cosa a colpi inversi se il punto debole è il dritto.

Importante: lavorate sempre la palla, ed alternate il top al back, palle lughe ed alte e palle corte e basse, colpi veloci e colpi meno veloci,non siate monotoni altrimenti diventate prevedibili.

Scoprirete che una mezza palla senza peso a metà campo, spesso ti fa fare più punti che un colpo forte all'incrocio delle righe.......ogni tanto tirategli uno straccio bagnato...un cane morto.....paga spesso, a tutti i livelli.

Non vi inventate discese a rete, serve and volley etc....a questo livello vince chi ha più testa, prendete meno rischi possibili.

Il colpo debole del vs. avversario a questo livello è sicuramente "la fiducia".

Il primo set è fondamentale, una volta vinto, anche soffrendo, di solito il tuo avversario "scioglie" e vinci facilmente la partita.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da b52_ste il Gio 26 Lug 2012 - 12:48

Secondo la mia poca e modestissima esperienza, l'unico schema da adottare è... adeguarsi al gioco dell'avversario!!! Ovvero cercare di sfruttare al massimo i suoi punti deboli, in quanto ogni giocatore è diverso dal precedente!!! Quindi, occhi aperti e mente elastica, soprattutto nei primi scambi del match!!! Tutto il resto è soggettivo, per esempio io preferisco non farmi degli schemi mentali prestabiliti, decido di volta in volta cosa fare e dove piazzare la palla, mentre altri vogliono avere una "trama" ben definita per mantenere una concentrazione...
Infine, sempre secondo le mie esperienze, il palleggio lo vedo poco indicativo, in quanto si gioca (me compreso) al 50% delle possibilità sia fisiche (cioè evito di recuperare palle troppo corte o angolate) sia tecniche (di certo non sparo a tutto braccio e non angolo, la piazzo in mezzo magari chiedendo anche all'avversario se vuole più palle su dritto, rovescio, ecc... ma tutte molto "soft" Wink

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da johnmcenroe96 il Gio 26 Lug 2012 - 18:00

Quindi Spalama mi stai dicendo di giocare sui colpi deboli dell'avversario ed evitare i miei colpi deboli ? Ok, i miei colpi deboli e meno sicuri sono i colpi a rimbalzo, che devo fare ? Ah si, Serve & Volley Very Happy

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Veterano il Gio 26 Lug 2012 - 18:28

Consigliare schemi senza sapere cosa sai fare in campo non e' la strada giusta.far correre l'avversario avanti e indietro,o a destra e sinistra non ha molto senso almeno che il tuo avversario si muova veramente male.Ma se parliamo di un tennis decente uno schema che vale sempre e cercare di dominare la diagonale di dritto,giocare profondo e aspettare il momento opportuno per cambiare lato,e chiudere il punto.Il giocare sul colpo piu debole dell 'avversario anche li se parliamo di tennis di un certo livello non vale molto,anche perche' si rischia di mettere in palla un colpo che magari se giocato sporadicamente non infastidisce piu di tanto,chiaro che se dopo tre palle che tiro al mio avversario sul rovescio senza troppe complicazioni mi sbaglia,non parlerei di tattica ma di un evidente carenza tecnica da parte dell'avversario che in questo caso ci fara' vincere una partita ma resta un caso isolato.

Diciamo che certe "presunte" tattiche possono essere utili fino ad un certo punto e nel caso ci siano delle carenze di movimento o tecniche,ma in questo caso e tutto buono per vincere la partita.

Nel caso invece si incominci a padroneggiare la tecnica,allora ha senso parlare di tattica,primo passo, comunuque imparare ad essere solidi sulle diagonali,perche' il tennis si gioca sulle diagonali a qualsiasi livello.

Bueno un saluto e buon allenamento.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da abracadabra78 il Gio 26 Lug 2012 - 18:47

@Veterano ha scritto:Consigliare schemi senza sapere cosa sai fare in campo non e' la strada giusta.far correre l'avversario avanti e indietro,o a destra e sinistra non ha molto senso almeno che il tuo avversario si muova veramente male.Ma se parliamo di un tennis decente uno schema che vale sempre e cercare di dominare la diagonale di dritto,giocare profondo e aspettare il momento opportuno per cambiare lato,e chiudere il punto.Il giocare sul colpo piu debole dell 'avversario anche li se parliamo di tennis di un certo livello non vale molto,anche perche' si rischia di mettere in palla un colpo che magari se giocato sporadicamente non infastidisce piu di tanto,chiaro che se dopo tre palle che tiro al mio avversario sul rovescio senza troppe complicazioni mi sbaglia,non parlerei di tattica ma di un evidente carenza tecnica da parte dell'avversario che in questo caso ci fara' vincere una partita ma resta un caso isolato.

Diciamo che certe "presunte" tattiche possono essere utili fino ad un certo punto e nel caso ci siano delle carenze di movimento o tecniche,ma in questo caso e tutto buono per vincere la partita.

Nel caso invece si incominci a padroneggiare la tecnica,allora ha senso parlare di tattica,primo passo, comunuque imparare ad essere solidi sulle diagonali,perche' il tennis si gioca sulle diagonali a qualsiasi livello.

Bueno un saluto e buon allenamento.
ehmmmm......quindi nadal quando molte volte ha vinto con federer giocandogli il toppone di dritto sul rovescio ha sbagliato?????eppure federer nn ha un'evidente carenza tecnica in quel colpo,ma semplicemente nn e' il suo colpo migliore,mi sembra che la tattica sia proprio quella di aver dominato la diagonale favorevole a lui,cioe' sul colpo peggiore di federer,ma come ripeto nn parlerei proprio di carenza tecnica...

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Veterano il Gio 26 Lug 2012 - 20:46

Il problema e' che in questo caso parlando di un mancino hai mal interpretato quello che ho detto.
La cosa piu Naturale e che un mancino vinca la sua diagonale di dritto contro il rovescio dell 'avversario,il dritto e quello che deve comandare e che fa la differenza.Nadal essendo mancino imposta il su gioco con la diagonale del suo dritto,niente di piu niente di meno.Il gioco si imposta sul dritto e la diagonale del dritto e quella piu importante..

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da spalama il Ven 27 Lug 2012 - 11:00

Per veterano: Il problema è che sei un ex b3 ed hai in testa un altro tennis ed altri avversari, nel nostro mondo dei quarta categoria e di medio bassa lega, allora spesso basta giocare col cervello senza inventarsi cose strane.

Riferendomi ad un avversario di più basso livello: io sono un 4.1, e ritengo di essere tecnicamente completo, ma se mi giochi sempre e continuamente sul rovescio, magari vinco lo stesso ma probabilmente la partita te la faccio giocare perchè è il mio colpo più debole, prova a giocarmi sulla diagonale di dritto con cui faccio quello che voglio, ti massacro e non mi faccio nemmeno la doccia.

Per johmmcenroe: mi spiace ma chi gioca serve and volley, a meno che i campi dove ti diverti a giocare non siano di cemento od erba sintetica, ha veramente più difficoltà ad imporsi.

Migliora molto i tuoi fondamentali da fondo in modo da fare delle discese a rete di conclusione dello scambio.

A meno che non sei fortissimo, andando a rete fornisci al tuo avversario dei punti di riferimento ben precisi, e gli togli tanti pensieri in meno su dove tirarti e quale tattica applicare.

Spesso poi ti ammazzano di pallonetti e poi con queste Babolat che anche con mezzo movimento tutto storto ti tirano indietro delle palle veloci ed insidiose è diventato ancora più difficile.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Veterano il Ven 27 Lug 2012 - 18:50

Non sono per niente daccordo Spalama,visto che sono riuscito ad arrivare in b la quarta me la sono giocata tutta e consco molto bene le problematiche che ci sono in quella categoria,non e' che mi hanno regalto la categoria per la mia bella faccia,me la sono guadagnata sul campo credimi.
IL tennis si gioca sulle diagonali e la diagonale di dritto e quella che deve comandare il gioco,ma non e' una mia invenzione ehhh ma parliamo di un tennis dove la tecnica e' gia abbastanza solida,se no come dici tu basta giocare sul colpo dell avversario piu scarso o farlo correre da una parte all 'altra se si muove male, ed il gioco e' fatto.ma non stiamo parlando di tattica di gioco,e' una situazione che e determinata esclusivamente a quel momento e vale in base all aversario che hai di fronte non a una scelta tattica basata su una logica di gioco.Se parliamo di tennis di buon livello sai benissimo che non ha senso giocare dove vedi il buco o cambiare tanto per.......
Percio ritornando al punto di base sul dare consigli tattici a chi non ha ancora una tecnica solida,dimmi che senso ha rispondere a una domanda tipo,dammi un consiglio su come giocare i pallonetti sul rovescio che mi tengono inchiodato a fondo............per primo se ho una solidita tecnica il pallonetto sul rovescio non te lo faccio giocare,perche' ti inchiodo sulla diagonale di drtitto e da li non ne esci piu', se non sbagliando o offrendomi una situazione a me vantagiosa,se poi riesci a giocarmi il pallonetto senza peso sul mio rovescio e' perche' io te lo permetto,ossia non ti metto abbastanza pressione in modo che tu mi possa giocare questo pallonetto.Se mi giochi sisematicamente il palonetto sul rovescio o una palla alta e senza peso anche se profonda il prpoblema non e' tattico e la risposta non e' il sapere cosa fare quando mi arriva questa palla.ma cosa fare per non fargliela giocare.
Il problema principale e tecnico spalama,anche perche' se mi giochi una palla senza peso sul rovescio con una tecnica solida ed un buon movimento di gambe faccio tre giri intorno alla palla mi bevo un caffe e dopo ti faccio un buco nel campo.
Ma in tutto questo cosa vedi??? tattica.........io vedo tecnica........solidita' footwork ,di tattica ne vedo ben poca.
Quello che voglio dire e' semplicemente impariamo a essere solidi tecnicamente e a muoversi come si deve,ma senza parlare di tennis professionale,in quarta basta essere solidi ed avere una preparazione fisica decente,cosa che per la magior parte delle volte non ce, e ci si fanno pippe mentali su quale strategia o tattica sia meglio usare,ma altro che tattiche particolari...........solidita' ed impariamo a tenere le diagonali,bueno adesso devo andare in campo ma appena posso ci ritorneremo su,per vedere quali sono i vantagi e gli svantaggi di tenere la diagonale di dritto rispetto a quella di rovescio, e stiamo parlando della basi ehhhhhhh.
un saluto e buon tennis.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da adip89 il Ven 27 Lug 2012 - 19:09

@Veterano ha scritto:IL tennis si gioca sulle diagonali

E' sulle diagonali che si costruisce il punto, che ci si apre il campo. E' impensabile pensare di impostare, e vincere, un punto semplicemente giocando sul colpo più debole dell'avversario.
E sarebbe opportuno anche distinguere tra tattica e strategia, che non sono la stessa cosa.

adip89
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1230
Età : 27
Località : Urbino
Data d'iscrizione : 18.07.11

Profilo giocatore
Località: Urbino (PU)
Livello:
Racchetta: Wilson nCode Six One 95 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Veterano il Sab 28 Lug 2012 - 0:28

Si ma anche li parlando di strategia e' impossibile non parlare di tecnica.
La strategia, la tattica e la tecnica sono cose molto differenti ma strettamente correlate.
Facciamo un esempio,se dovessi attacare una postazione nemica con un paio di mitragliatori che la difendono e controllano la postazione senza altre vie d'acesso la strategia sarebbe quella di annientare le mitragliatrici prima di cercare un attacco via terra diretto con i marines per non farli massacrare.
La tattica sarebbe quella di tirare giu le mitragliatrici con delle belle cannonate a distanza e solo dopo aver distrutto le mitragliatrici mandare avanti l'attacco dei marines,pero'potrei anche cambiare strategia e aspettare che faccia buo per cercare di infiltrarmi di nascosto con una squadra speciale e prendere di sorpresa le difese nemiche e distruggere le mitragliatrici.
Adesso mettiamo il caso che non ho i cannoni per distruggere le mitragliatrici e non ho una squadra speciale addestrata ad attacare al buio,ma solo un gruppo di poveri marines armati alla bene e meglio. tutte le mie strategie e tattiche si vanno a fare benedire e tentando un attacco diretto finirei solo per farmi massacrare e non ce santo che tenga.
Da tutto questo ne deduco che la tattica e' il mezzo che mi serve per attuare la mia strategia,ma senza i mezzi tecnici adeguati(in questo caso cannoni e squadra speciale) non ce tattica ne strategia che tengano, e lo stesso discorso funziona nel tennis.
Mettiamo che la strategia sia quella di attaccare e la tattica quella di andare a rete il piu' possibile,se ho una vole' che fa pena e non ho dei colpi da fondo per poter attacare la rete e chiudere con la piu facile delle bendizioni tutte le mie tattiche e strategie lasciano il tempo che trovano,e mi faccio massacrare.
La tattica e la strategia si scelgono in base al prorpio bagaglio e possibilita' tecniche se no il miglior tattico o stratega del mondo senza le armi giuste (tecnica) puo solo farsi massacrare.
Vedi che alla fine sempre di tecnica andiamo a parlare. Very Happy
Comunque detto questo non dico che non bisogna parlare di tattica e strategia ehhhh ma che prima di cercare tattiche e strategie speciali bisogna incominciare a lavorare sulle basi.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schemi di gioco.

Messaggio Da Sp3CtR3 il Sab 28 Lug 2012 - 1:39

Io credo che Vetarano abbia ragione e quello che ha scritto cioè "dominare la diagonale di dritto,giocare profondo e aspettare il momento opportuno per cambiare lato,e chiudere il punto". Secondo me questo è importantissimo personalmente lo definirei un dogma. In quarta categoria ed essendo io un giocatore di quarta la maggior parte delle partite io le vinco così. Perché penso semplicemente che non serve a niente tirare forte se il mio avversario è piazzato. Se diminuisco la forza a vantaggio della precisione e lui quindi inizia a muoversi perde totalmente la misura del campo e magari arriva anche male a colpire la palla. Per esperienza personale mi sono capitati moltissimi giocatori forti di diritto che non sbagliavano mai un colpo da piazzati, magari scarsi sul rovescio, ma appena li facevi muovere anche di 2 o 3 passi per andare a colpire la palla non capivano più niente. Secondo me farsi la tattica o la strategia è utile fino a un certo punto. E spesso e volentieri non funziona mai. E' vero esistono tipologie di giocatori diversi. Ma le basi sono uguali per tutti!

Sp3CtR3
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 934
Data d'iscrizione : 08.05.12

Profilo giocatore
Località: Basta che c'è una rete..
Livello: più infimo di quello di king!
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum