Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

allenamento al muro: pro e contro

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da stetennis il Gio 31 Dic 2009 - 9:09

Ciao a tutti!

Vorrei sapere se l'allenamento al muro è considerato uno strumento utile al perfezionamento
della tecnica oppure no.

Mi sembra infatti che non si usi più come una volta
(ho ripreso a giocare dopo circa 20 anni di inattività).

Eppure potrebbe rivelarsi uno strumento ancora utile, soprattutto
a livello amatoriale.

Per una corretta esecuzione di un colpo occorre sviluppare degli automatismi
che richiedono ripetizione e pazienza. Da poco leggevo che, a livello amatoriale,
si colpisce di più la palla in 15 minuti di muro che in una partita di tre set!

Certamente il muro non sostituisce il palleggio ma, per esperienza diretta,
sono molto pochi gli amici e i compagni di gioco disposti ad affittare
un campo per palleggiare due ore.... tutti preferiscono giocare
una partita.

E anche quando accettano di voler palleggiare ...
sono pochi quelli che resistono alla tentazione
di sparare dei colpi vincenti vanificando
l'utilità dello stesso palleggio !!!

stetennis
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 134
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 17.12.09

Profilo giocatore
Località: cagliari
Livello: 4.0 NRTP - I.T.R.
Racchetta: Head Graphite Pro - Head Radical Agassi LE

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da gp il Gio 31 Dic 2009 - 9:28

averne di muri dove palleggiare senza rompere i cabasisi a qualcuno... e senza dover affittare un campo da tennis per poter giocare contro un muro...

gp
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 211
Età : 55
Data d'iscrizione : 14.10.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5/5.0 ITR 3.5 FIT
Racchetta: pro kennex qtour 295 16X19

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da Aceman il Gio 31 Dic 2009 - 10:11

Secondo me il muro ha un elemento negativo:
Tirando verso la stessa direzione le gambe tendono a muoversi meno

Aceman
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 243
Età : 30
Località : Sciacca (AG)
Data d'iscrizione : 20.12.09

Profilo giocatore
Località: Sciacca
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour

http://www.ilmercatinodeltennista.forumup.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da stetennis il Gio 31 Dic 2009 - 10:47

Concordo Aceman,

a patto che tu tiri nella stessa direzione... il
che equivale ad avere un compagno che in palleggio
ti invia una palla nello stesso posto.

Se però palleggi contro il muro
con un'angolazione di almeno 30 gradi
variando anche la profondità della
palla esalti il lavoro dei piedi e delle gambe.

stetennis
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 134
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 17.12.09

Profilo giocatore
Località: cagliari
Livello: 4.0 NRTP - I.T.R.
Racchetta: Head Graphite Pro - Head Radical Agassi LE

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da gp il Gio 31 Dic 2009 - 10:56

ho trovato questo articolo pro-muro...


http://www.tennisjournal.it/Articolo.asp?ArticoloID=109

gp
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 211
Età : 55
Data d'iscrizione : 14.10.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5/5.0 ITR 3.5 FIT
Racchetta: pro kennex qtour 295 16X19

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da F4bius il Gio 31 Dic 2009 - 11:01

avercelo il muro......

F4bius
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3191
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.07.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: ITR 2.5 FIT 4 NC
Racchetta: Pro Kennex ki5 295 e Ki5 PSE USA

http://www.miotorneo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da Aceman il Gio 31 Dic 2009 - 11:35

Ne parlo proprio per esperienza,non ho un muro a disposizione ma un cancello e uno spazio lungo circa 8/9mt e largo 4 mt

Pertanto ahime non riesco a spostarmi con comodita e cio ha danneggiato a lungo andare il mio tennis (infatti spesso ho il problema di non andare incontro alla palla perche sono abituato ad attenderla sullo stesso punto)

Quindi il muro ben venga ma con le dovute attenzioni..

Aceman
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 243
Età : 30
Località : Sciacca (AG)
Data d'iscrizione : 20.12.09

Profilo giocatore
Località: Sciacca
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour

http://www.ilmercatinodeltennista.forumup.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da Felipo il Gio 31 Dic 2009 - 11:39

@F4bius ha scritto:avercelo il muro......

Io sono uno dei fortunati che ha un muro con più di mezzo campo da tennis al coperto... devo dire che è molto utile, soprattutto quando si ha voglia di giocare e non ci sono compagni/campi liberi. Un'ora di muro equivale tranquillamente a più di due ore di palleggi.

Va benissimo per perfezionare i movimenti dello swing, ovviamente non ha senso pensare di allenarsi solamente al muro poichè non si sviluppa l'attitudine alla ricerca della palla e agli spostamenti. Diciamo che è un complemento al normale allenamento.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da gp il Gio 31 Dic 2009 - 13:30

come alternativa al muro esistono in commercio delle reti elastiche inserite in un telaio metallico, di grandezza circa 2 x 3 metri: tale aggeggio risolverebbe almeno il problema del rumore della palla che batte contro il muro... ma come si comportano queste reti? qualcuno le ha mai provate? immagino che se ben inclinate e ben tensionate possano fungere benino...

gp
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 211
Età : 55
Data d'iscrizione : 14.10.09

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.5/5.0 ITR 3.5 FIT
Racchetta: pro kennex qtour 295 16X19

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da loggino70 il Gio 31 Dic 2009 - 15:16

Quante ore c'ho passato da ragazzino a giocare contro il muro!!!
Ne avevo uno con tanto di righe al circolo e un altro, molto più "arrangiato", nel garage del palazzo dove abitavo.
Ricordo davvero ore e ore d'incontri simulati, una racchetta, una palla finita e anche un po' sgonfia, tanta voglia e un po' di fantasia....

Io credo che sia proprio grazie a quel muro che oggi mi ritrovo quel po' di sensibiltà nel braccio, quel senso del tocco, perché chi ha giocato contro il muro sa che il ritmo dei colpi si deve via via adattare se non si vuole andare a raccattare la palla ogni due per tre.

Era tutto più facile da ragazzini.... voi vi ci vedete, oggi, lasciare giacca e cravatta, posare magari la valigetta dell'ufficio, prendere la racchetta e, a 40 anni sonati, mettervi a giocare nel garage sotto casa?

Da bambino quando passava qualcuno, lo guardavo quasi come se mi desse fastidio perché interrompeva la mia personalissima finale tra Borg e McEnroe al Roland Garros;ma oggi.... no.... pur ammettendo di averne un gran bisogno, specialmente per il rovescio, mi ci vorrebbe un muro nel deserto!

loggino70
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 51
Età : 46
Località : Lucca
Data d'iscrizione : 27.12.09

Profilo giocatore
Località: Lucca
Livello: Fit 2013 - 4.2 / ITR 4.5
Racchetta: Pro Kennex Ki 295g.

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da stetennis il Gio 31 Dic 2009 - 15:45

Grazie per il link, gp.
Sarebbe interessante sapere come si comportano le reti elastiche.

Anche io come Felipo e Loggino 70 usufruivo di un muro con più di metà campo.

Concordo con Felipo: aiuta a perfezionare i movimenti dello swing,
anche perché nessuno ti mette fretta e trovi il ritmo più congeniale al movimento e al tuo livello.

Alcuni contro:

- Se desidero tenere un ritmo serrato sono costretto a giocare piatto o in slice
(il top alza la palla e riduce il ritmo e la velocità). Se dovessi ripetere quei movimenti in un campo, la palla andrebbe oltre la linea di fondo.

- La palla perde molta velocità dopo il rimbalzo a terra e quindi non aiuta a simulare una situazione reale. Penso che sia dovuto al doppio rimbalzo (sul muro e a terra) che assorbono notevolmente l'energia cinetica della palla.
Ad es. in una situazione reale una palla che viene tirata da fondo perde circa il 55% della velocità quando arriva all'altro giocatore.

stetennis
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 134
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 17.12.09

Profilo giocatore
Località: cagliari
Livello: 4.0 NRTP - I.T.R.
Racchetta: Head Graphite Pro - Head Radical Agassi LE

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da Antaniserse il Gio 31 Dic 2009 - 17:41

@stetennis ha scritto:
- Se desidero tenere un ritmo serrato sono costretto a giocare piatto o in slice
(il top alza la palla e riduce il ritmo e la velocità). Se dovessi ripetere quei movimenti in un campo, la palla andrebbe oltre la linea di fondo.

- La palla perde molta velocità dopo il rimbalzo a terra e quindi non aiuta a simulare una situazione reale. Penso che sia dovuto al doppio rimbalzo (sul muro e a terra) che assorbono notevolmente l'energia cinetica della palla.
Ad es. in una situazione reale una palla che viene tirata da fondo perde circa il 55% della velocità quando arriva all'altro giocatore.

Questi sono difetti che rendono il muro "di casa" quasi del tutto inutile, per quanto mi riguarda.

Se uno gioca un colpo anche solo mediamente arrotato, ha molta difficoltà a fare un palleggio sensato; stessa cosa provando in back, se è troppo marcato la palla viene "strozzata" dal muro e rimbalza in maniera innaturale... alla fine ti metti nella situazione di dover essere tu ad adattare i tuoi movimenti per ottenere un palleggio prolungato, e questo non è affatto buono.

Per chi gioca più piatto e in stile "classico", allora tutta la faccenda diventa più naturale e può anche avere un suo perchè

Ho visto invece alcuni campi con muri di allenamento specifici, leggermente concavi, che dovrebbero compensare in parte questi problemi per via della forma, appunto... anche le reti elastiche possono essere inclinate secondo necessità per restituire la palla in maniera più naturale.

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da vale il Ven 1 Gen 2010 - 12:01

@loggino70 ha scritto:Quante ore c'ho passato da ragazzino a giocare contro il muro!!!
Ricordo davvero ore e ore d'incontri simulati, una racchetta, una palla finita e anche un po' sgonfia, tanta voglia e un po' di fantasia....

Da bambino quando passava qualcuno, lo guardavo quasi come se mi desse fastidio perché interrompeva la mia personalissima finale tra Borg e McEnroe

mamma mia.... mi hai fatto ricordare le partite simulate che facevo al muro.... un colpo Borg , un colpo mac... !!! finchè non usciva la tipa che mi diceva : "basta sbattere al muro quella pallina , mi hai rotto ....."

ragazzi, quanta nostalgia !!!

vale
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 496
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 22.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Lun 29 Ott 2012 - 17:24

Allenarsi al muro è una delle cose migliori che si possano fare.
Serve tantissimo
purtroppo oggi tutti lo trascurano e lo vedono privo di significato....ma da tanto e può far migliorare molto il proprio tennis

fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Lun 29 Ott 2012 - 17:25

molto bello l'articolo che è stato pubblicato su Tennisworlditalia che parla proprio del muro!

fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da Vincent V. il Lun 29 Ott 2012 - 17:44

Direi che è molto utile, specialmente a livelli non elevati.
Se non si ha la pretesa che il muro sostituisca un palleggio in campo, permette di solidificare gli automatismi, perfezionarli al ritmo che si vuole e anche fare un po' di gambe e fiato se si angola un po'.
Come dice loggino l'unico problema è che si rischia di passare per psicopatici Very Happy

Vincent V.
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 29.02.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Lun 29 Ott 2012 - 17:45

potrebbe essere che si possa passare per: psicopatici, asociali!!!! Smile
ma fa davvero benissimo in quanto si ritrovano anche tutti i meccanismi che si rischia di perdere quando si giocano tante partite.

fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Lun 29 Ott 2012 - 17:46

se mi posso permettere: http://www.tennisworlditalia.com/Un-amico-che-non-ti-tradisce-mai-articolo11637.html

fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da flanik il Lun 29 Ott 2012 - 17:49

@gp ha scritto:come alternativa al muro esistono in commercio delle reti elastiche inserite in un telaio metallico, di grandezza circa 2 x 3 metri: tale aggeggio risolverebbe almeno il problema del rumore della palla che batte contro il muro... ma come si comportano queste reti? qualcuno le ha mai provate? immagino che se ben inclinate e ben tensionate possano fungere benino...

Stavo cercando queste reti .. qualcuno ha qualche link ?

flanik
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Età : 46
Località : Brescia
Data d'iscrizione : 18.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Lun 29 Ott 2012 - 17:51

le conosco!
le ho utilizzate ma ti posso dire che non hanno una risposta ottimale!
In primis con una pallina normale da tennis la risposta è completamente sballata!

A me non sono piaciute troppo

fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da mattiaajduetre il Mar 30 Ott 2012 - 8:39

ciao ragazzi...

se posso direi che allenarsi al muro possa avere solo vantaggi.
potendo disegnare zone o bersagli si possono programmare tutti gli esercizi se poi si lavora con un cardio si programma parte del lavoro atletico...

beh... forse un problema esiste: avere un muro e un'area di rimbalzo adeguata!

ola

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11921
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Mar 30 Ott 2012 - 8:40

Esattamente.
Ma direi che nei circoli un muro lo si trova.
Non ho sentito commenti sull'articolo del muro che ho messo: piaciuto?


fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da flanik il Mar 30 Ott 2012 - 9:05

E il link hai "muri" di rete ?

flanik
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Età : 46
Località : Brescia
Data d'iscrizione : 18.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da fedecops il Mar 30 Ott 2012 - 9:06

li cerco e poi te li posto qui.
Ma se vai sul sito della ptr italia dovrebbero avere qualcosa di similare.
Non ricordo se l'hanno ancora.

fedecops
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Età : 44
Località : Stellenbosch - South Africa
Data d'iscrizione : 24.03.12

http://www.tennisworlditalia.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenamento al muro: pro e contro

Messaggio Da Raffus il Mar 30 Ott 2012 - 9:45

secondo me è molto utile...ovviamente alternato ad altro...
da piccino ho praticamente "spostato" il muro del garage di casa dei miei di qualche centimetro a forza di pallinate!!! e devo dire che mi è tornato utilissimo, soprattutto per creare un feeling con la racchetta...una lezione a settimana col maestro non mi bastava e avevo voglio di tirare tirare e tirare...
è poi è sicuramente un antistress, c'è chi tira pugni ad un sacco e chi palline contro il muro.... Very Happy

Raffus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1823
Età : 35
Data d'iscrizione : 31.08.12

Profilo giocatore
Località: MB
Livello: 4.2
Racchetta: ULTRA 97

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum