Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

muoversi in campo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

muoversi in campo

Messaggio Da marti il Gio 21 Giu 2012 - 17:33

riallacciandomi a qaunto detto poco fa in altro 3d vi chiedo se avete qualche video nel quale si evdienzia il movimento dei piedi non solo nella ricerca della palla ma anche nella fase successiva al colpo, ovvero quando si torna al centro o comunque nella posizione di attesa

sto facendo un lavoro proprio su questo aspetto perchè il mio modo di stare un campo a volte è energicamente troppo dispendioso

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da alba77 il Gio 21 Giu 2012 - 18:22

Infatti Marti, lo so solo in teoria però, l'importante è saperci arrivare bene con il minimo sforzo, il chè ci permetterebbe di arrivare anche molto più lontano in recuperi altrimenti impossibili.

Qualcosa sul footwork avevo visto tempo fa sul sito di FYB.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da marti il Gio 21 Giu 2012 - 18:27

arrivare e anche tornare non dico al centro ma in una posizione utile per poi ripatire con lo slpi step

scusa sono fusa ma che cos'è il sito fyb?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da alba77 il Gio 21 Giu 2012 - 18:55

Secondo me Marti, la cosa più importante è riuscire ad anticipare dove colpirà l'avversaria.
Ma tutto è anche in funzione alla velocità di palla che ti viene proposta, la capacità ad aprirsi il campo, gli angoli stretti e i rispettivi lungolinea.
Se sei in una posizione troppo esterna sicuramente la cosa migliore e cercare di rientrare VERSO e non al centro, poi ovvio, mentre lei colpisce fai split step e cerchi di intuire dove va la palla.
Senza split step se ti gioca sull'altra diagonale ci arrivi bene ma rischi il contropiede.
A volte mi piace fintare di buttarmi da una parte per indurla a rigiocarmi sulla stessa diagonale alla ricerca del contropiede - può sbagliare o io posso avere una palla più comoda che m ipermetta di invertire l'inerzia dello scambio.

Come lo faccio non lo so - mi arrangio Very Happy

FYB invece è fuzzyyellowballs raggiungibile direttamente nella sezione id footwork QUI
Occhio che ti devi registrare, usa un'email solo per le iscrizioni perché ti mandano tanta pubblicità ma vale la pena.
I video sono in inglese.

e la sezione è suddivisa in :

Footwork Fundamentals e Advanced Footwork Technique

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Gio 21 Giu 2012 - 19:25

Io direi subito che lo split step non e' un optional... Si fa e basta. Lo si fa proprio per NON andare a intuito. E qui non capisco cosa intenda Alba: controtempo o colpi mascherati/coperti non rientrano nello split. Ma son sicuro che Alba intendesse qualcosa di interessante.
Per il quesito di Marti.... Siam alle solite: vale il Principio di Pareto in salsa tennis. L'80% e' tecnica, il 20% e' istinto. Poi l'esperienza aiuta!
Degli utenti-forum chi sta bene in campo e' Oldest. Che e' anche uno che fa tanti match.... Magari ho fatto un torto a qualcuno ma ho visto pochi video.
E' davvero diffice parlare di tipo di palla e angoli... in tempo reale e' tutto più facile... Marti, poi tu hai il supermaestro! Chiedi a lui di giocare a biliardo: capisce subito....!!!!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da alba77 il Gio 21 Giu 2012 - 20:20

KK o mi sono spiegata male o hai frainteso qualcosa.

Intendevo che se uno gioca una palla più su un recupero o comunque anche su una diagonale trovandosi nell'angolo estremo sinistro o destro e intuisce che l'avversario gli sta per tirare nell'angolo opposto e parte lanciato e si scorda lo splitstep essendo avviato nella corsa nel caso l'avversario tirasse da quella parte ci si può salvare.
Ogni tanto mi è capitato ma mi è parso che alcune PRO WTA a volte lo omettano in situazioni del genere.

Ovvio che si lascia scoperta la zona per il contropiede o altra variazione si direzione, smorzate ecc..., quindi è sempre meglio non scordarselo.

@kingkongy ha scritto: E qui non capisco cosa intenda Alba: controtempo o colpi mascherati/coperti non rientrano nello split. Ma son sicuro che Alba intendesse qualcosa di interessante.
Questo non lo capisco nemmeno io e non mi sembra d'averlo scritto io Rolling Eyes Non ho parlato di tagli e finzioni nei colpi. Sol odi fingere a buttarsi a correre da una parte.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da alba77 il Gio 21 Giu 2012 - 20:25

@kingkongy ha scritto:
E' davvero diffice parlare di tipo di palla e angoli... in tempo reale e' tutto più facile... Marti, poi tu hai il supermaestro! Chiedi a lui di giocare a biliardo: capisce subito....!!!!

Io parlando id angoli intendevo che se noti che il tuo avversario gioca spesso il rovescio lungolinea o viceversa, osservando il suo gioco puoi intuire i suoi colpi ancora prima che abbia colpito. Le volte che ci riesco arrivo sempre con una grande facilità sulla palla. Poi se gioco contro uno sparamissili anche se intuisco non ci arrivo mai se non sono abiuta a una certa velocità di crociera.

Invece di intuire intendo per esempio se hai giocato una palla difensiva che ti condanna e apre i 2 angoli se riesci a intuire ti butti dalla parte giusta e provi a proseguire lo scambio.
Quante volte i PRO su uno smash cercano di buttarsi da una parte e a volte ci riescono, altre vanno dall'altra parte.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da Veterano il Gio 21 Giu 2012 - 21:23

http://www.youtube.com/watch?v=CeulkhbbUxU
Guarda il video.incomincia con lo split step,apre il compasso.va in ricerca palla tentando di tagliare un po il campo,cerca gli appoggi,colpisce e a terminazione termina con il piede sinistro piu avanzato perche' vuole ritornare indietro piu' velocemente con dei passi incrociati,infine ritorna al centro.
nella seconda fade tutto uguale tranne i passi laterali per il rientro in copertura.
Occhio che lui e mancino.
Comunque il ritorno come dice alba non e' al centro ma rimane in base alla direzione che hai dato al tuo ultimo tiro vicino al centro,il coprire al centro e ormai suoerato,va bene per allenarsi ma in gioco si tende a coprire e rientrare con tre passi ,in situazione normale di gioco.non contiamo i passi di aggiustamento o babt step.
Se vedi per il rientro usa due tipi differenti di passi e di ricaduta,una ricaduta e' con il piede sinistro piu avanzato perche' siccome e' entrato abbastanza in campo vuole una pòsizione di ritorno (passi incrociati) che gli permetta di spingere di piu' per incrociare e aumentare la sua velocita in fase di copertura,nell altra situazione invece ritorna in copertura con dei passi laterali.
Percio' piu si e' distanti piu' si tende a ritornare con i passi incrociati,piu' se e' vicini e piu su usa i passi laterali.
Diciamo che le basi sono queste e poi ci sono diverse combinazioni e altri tipi di movimento dipendendo dalla situazione di gioco e dalla decisione che prendi tu.Ma credo che se ti muiovi con movimenti basici come questi e fai ""sempre" lo step in quarta fai la tua bella figura.
Alba non ti preoccupare lo step a volte anche le top 10 lo saltano,ma solo in circostanze obbligatorie.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Gio 21 Giu 2012 - 22:07

Beh, anticipato da Vet su passi pari e passi dispari.
Tornando al misunderstanding con Alba, ci tenevo a fare una sorta di divisione di base.
1) la posizione
2) il movimento
3) il riallineamento
Per me posizione e' l'area di campo occupata prima dello split step, il movimento e' tutto quello che dallo split ti porta a colpire. Il riallineamento e' il movimento dal colpo alla nuova posizione.

Il movimento e il riallineamento li ha spiegati molto bene Vet. Aggiungerei anche la decisione che può esser presa per favorire il colpo o il recupero sul dritto (neutral o open, più relativo gioco sugli appoggi se il colpo e' in sospensione, ovvero non si tocca terra).
Come notato, il riallineamento e' quasi sempre una corsa a compasso proprio per mantenere una posizione frontale rispetto alla risposta dell'avversario.
L'equivoco e la precisazione (anche con Marti) riguarda invece la "posizione in campo". E' ovvio che questa sia "a copertura di angoli" e quindi dinamica, ma...c'e' sempre quella componente di esperienza e talento che ti portano ad avere quel mezzo metro, quel paio di spanne di vantaggio...
Dipende tanto da quanto hai capito l'avversario e in cosa si e' forti. Chi sa giocare d'anticipo ha generalmente una visione molto geometrica, chi ha colpi potenti e arrotati cerca una "piattaforma di tiro".
E' per questo che trovo difficile parlare di "posizione".

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Gio 21 Giu 2012 - 22:23

Poi c'è la posizione a rete, il movimento a rete, il riallineamento a rete. Qui le cose si velocizzano perché ci son una dozzina di metri di volo di palla in meno!
Sempre split, con la differenza che le falcate sono al massimo due. Essendo pari non e' detto che contrapponi la gamba sinistra sul dritto e la destra sul rovescio.
Diciamo che una condizione del genere e' per colpi portati con energia, per chiudere. Anche perché si rischia di perder tempo nel riallineamento. Se la volée di dritto ci sta anche open...quella di rovescio e' più limitata, perché la spalla trascina il piede destro... Ed e' sul destro che si atterra.
In ogni caso e' tutto un saltello sulle punte.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da marti il Ven 22 Giu 2012 - 12:39

grazie del video veterano!!!

dal video esemplificando il più possibile si potrebbe osservare che:

-la ricerca della palla viene fatta correndo verso la stessa (i piedi vengono girati in direzione della palla)

-il ritorno invece viene fatto con passi (incrociati nel primo caso o "galoppando" nel secodno)comunque frontali rispetto alla rete

io ho come l'impressione che nel mio personalissimo caso rimango frontale anche nella fase della ricerca della palla per poi girarmi solo una volta raggiunto il punto dove colpirò:da lì il mio ritardo.

grazie molto utile

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Ven 22 Giu 2012 - 12:58

Per aiutarti, vai in apertura dopo lo split. E' probabile che la sequenza si semplifichi e lo spostamento diventi fluido .

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da oldest il Ven 22 Giu 2012 - 14:43

Se mi muovo bene o meno non lo so (con i piedi intendo) quel che so è che il "discorso" bisettrice è fondamentale per avere una "giusta" posizione. Io tendo a privilegiare una posizione che mi permetta all'80% di raggiungere la palla in condizioni normali, lasciandomi un 20% di "se la mette là è bravissimo e mi fa il punto, però sta rischiando la vita" ... e rischia uno e rischia due, o sei + forte o al rischio tre sei rovinato Smile

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da oldest il Ven 22 Giu 2012 - 14:45

se stai giocando in diagonale di rovescio non torni in mezzo al campo a meno che il tuo avversario non abbia come colpo + forte il rovescio lungolinea (palro dei destri), ma vincere le partite col rovescio lungolinea ... durissima

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da oldest il Ven 22 Giu 2012 - 14:53

ultima cosa poi la finisco ...
mi capita spessissimo di gente che mi dice: "ammazza ma quanto corri" ... ecco sicuramente corro perchè tiro piano e in qualche modo rimedio ma sono stra convinto che la gran parte della gente (parlo di 3a e 4a categoria) semplicemente si trovi in posizioni sbagliate durante lo scambio e quindi non arrivi su palle "arrivabili". Da lì ci si convince che l'altro corre + di noi invece semplicemente è messo meglio

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Ven 22 Giu 2012 - 16:07

Beh, Andrea, tu per correre ... Corri... Ma grazie al tuo saper stare in campo, corri molto meno di altri. E tu vinci.
Un po' esperienza e un po' istinto. Lo sai che faccio il tifo per te!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da oldest il Ven 22 Giu 2012 - 16:09

oh yes KK, ma anch'io lo faccio per te quindi aspetto confidente Wink

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da marti il Ven 22 Giu 2012 - 16:31

io corro moltissimo in campo ma male.

non vario il tipo di corsa.come ho già detto nel video postato da veterano si vede benissimo il gioco dei piedi nei diversi momenti:in corsa con le punte verso il punto in cui si andrà a colpire e in galoppo frontale incrociato o meno per ritornare in posizione.

io invece ho l'imnpressione di fare il granchio ovvero muovermi lungo il campo sempre frontale;questo mi penalizza sotto due punti di vista:arrivo tardi a colpire e comunque non mi giro bene e quindi rischio di colpire rimanendo frontale.

ci sono viideo, esercizi che possono facilitare questa variazione di passi?

grazie kk per il suggerimento(come sempre prezioso):questa sera nella seduta di palleggio con un'amica provo a mettere in pratica

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da Antaniserse il Ven 22 Giu 2012 - 18:36

@marti ha scritto:io invece ho l'imnpressione di fare il granchio ovvero muovermi lungo il campo sempre frontale;questo mi penalizza sotto due punti di vista:arrivo tardi a colpire e comunque non mi giro bene e quindi rischio di colpire rimanendo frontale.

ci sono viideo, esercizi che possono facilitare questa variazione di passi?
Come suggerivano più sopra, apri prima: se provi, appena la palla parte verso di te, a fare subito la rotazione delle spalle, automaticamente la corsa si deve adattare ad essere meno frontale, e hai la prima parte dell'apertura già pronta.
Immagina di avere le gambe collegate alla racchetta con un filo incrociato stile marionetta: vuoi partire verso destra? gira la racchetta di la e ti "tira" il piede sinistro

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da alba77 il Ven 22 Giu 2012 - 21:10

Antaniserse, un suggerimento molto "visivo" e semplice. Dovrei provarci e farci caso se già non lo sto facendo.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Ven 22 Giu 2012 - 22:36

Alba, e' semplicissimo se fai lo split: quando "atterri" spingi col piede opposto alla direzione. Praticamente e' la sensazione di "rimbalzare" verso la palla.
Come e' stato detto perfettamente se vai immediatamente in apertura, rimbalzi e inizi la torsione della spalla. Cosi' facendo, la gamba incrocia naturalmente o ti porta subito sulla palla.
Una falcata (quindi dispari) e non sei in posizione. Perché troppo chiusa. Morale: su palle vicine, si arriva saltellando orizzontalmente.
Se la distanza e' a falcate pari, arrivi giusto in open stance o neutral ma, in ogni caso, gia' pronta, in apertura e sulla palla.
Pertanto o impari a colpire indifferentemente "aperto o chiuso"... Oppure impari "ob torto collo" a fare piccoli passetti di aggiustamento (che tanto li devi fare lo stesso ... ). Hehehehe

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da Popez1 il Lun 25 Giu 2012 - 15:53

Secondo me è un ottimo consiglio quello del "filo immaginario" legato all'apertura e alla gamba...stai attenta però che poi non ti concentri solo su quello e la palla ti schizzi via.... ^_^

Aprire prima cmq è la regola aurea, sempre secondo me....io avevo e talvolta ho la pessima abitudine di preoccuparmi della palla solo quando supera la rete....l'inizio di tutto parte da quando L'avversario colpisce la palla! Li decidi che fare e parti subito...

Per me è dura tenere tutto sotto controllo...

Popez1
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 81
Età : 35
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 11.10.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza e dintorni
Livello: Amatoriale
Racchetta: Pro Kennex KI 5 315 forever!

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da alba77 il Lun 25 Giu 2012 - 19:17

@kingkongy ha scritto:Alba, e' semplicissimo se fai lo split: quando "atterri" spingi col piede opposto alla direzione. Praticamente e' la sensazione di "rimbalzare" verso la palla.
[list][*]

Questo già mi sembra di farlo già così riesco a ripartire con più facilità.
Questo però a me sembra sia più un gesto legato all'intuizione di dove copirebbe l'avversario perché delle volte mi trovo a ripartire al contrario se m icercano il contropiede.

Un'altra cosa. Sa da il caso che si sappia dalla maggioranza che per colpire bene bisogna scendere con le gambe. Ebbene a me è sembrato che quelli bravi anche quando corrono rimangono piuttosto bassi, come se caricassero le molle ad ogni passo.
E' solo una mia impressione?

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da kingkongy il Lun 25 Giu 2012 - 21:27

Beh, Alba, o giochi con dei lupi mannari che ti nascondono il colpo con la spalla...oppure...ti muovi con un filo di anticipo...
Per il movimento basso...forse un po' compresso lo sei se ti muovi in apertura...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: muoversi in campo

Messaggio Da marti il Mar 26 Giu 2012 - 9:50

@oldest ha scritto:ultima cosa poi la finisco ...
mi capita spessissimo di gente che mi dice: "ammazza ma quanto corri" ... ecco sicuramente corro perchè tiro piano e in qualche modo rimedio ma sono stra convinto che la gran parte della gente (parlo di 3a e 4a categoria) semplicemente si trovi in posizioni sbagliate durante lo scambio e quindi non arrivi su palle "arrivabili". Da lì ci si convince che l'altro corre + di noi invece semplicemente è messo meglio

"posizione sbagliata in campo".

guadagnare il centro dopo aver colpito è per me istintivo perchè esattamente come oldest non tirando forte so che il mio avversario potrà anche dare una direzione diversa alla palla.

invece sulla diagnonale di rovescio (giocando con un destroroso) tendo a rimanere a sinistra, perchè di rovescio tiro più forte che di dritto e tendenzialmente la mia avversaria dovendo gestire una palla più pesante non riesce a giocare il rovescio lungolinea.

sono comunque discorsi teorici perchè in pratica al di là della tecnica per muoversi bene in campo è necessario anche l'OCCHIO ovvero l'attenzione a quello che fa l'avversario a come colpisce per poter prevedere le sue mosse e e muoversi in anticipo o comunque...nella direzione giusta

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum