Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Errani e racchetta

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Errani e racchetta

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 4 Giu 2012 - 10:35

Promemoria primo messaggio :

Qualche tempo fa dissi che la Errani, con cambio di attrezzo, ha effettuato un gran salto di qualità...

Pochi erano d'accordo con me.

Riporto qui una parte di articolo/intervista da UBITENNIS:

Sara attribuisce il merito in particolare alla nuova racchetta, adottata quest’anno, la Babolat Pure Drive un po’ più lunga (“O allungavo il braccio o la racchetta” ha detto con sense of humour facendomi ricordare una frase analoga che disse Michael Chang, il campione qui nell’89, quando anche lui optò per una racchetta di un paio di centimetri più lunga) regalando così all’azienda di Lione uno straordinario spot pubblicitario, migliore di qualsiasi pagina acquistata su una qualche rivista usa e getta. Ma, anche se lei ha ulteriormente spiegato che grazie a quella racchetta “riesco a replicare anche a chi è molto più potente di me”, io credo che il grande clic lo abbia fatto anche nella testa, ma certo la racchetta è importante e Sara ha dato una dimostrazione di grande personalità quando ha preferito pagare una penale di 30.000 euro con il precedente sponsor (la Wilson) pur di giocare con la nuova giocatrice. Pochi l'avrebbero fatto..

«La nuova racchetta: è un centimetro più lunga e più pesante (320 grammi). Così diventa più pesante anche la mia palla, mi dà più potenza (il 20%) _ aveva detto Sara _ Appena l'ho provata mi sono resa conto che il mio potenziale era molto cresciuto"». E l'operazione l'ha gestita il fratello di Sara Davide che ha sostituito il vecchio manager, Fabio Della Vida che aveva subito la stessa disavventura quando era stato lasciato da Ana Ivanovic che avrebbe poi vinto il Roland Garros. Della Vida adesso ogni tanto lo sentite su Supertennis come commentatore Fit. Il padre, Carlo, è stato un grande organizzatore di eventi sportivi, inclusi gli Internazionali d'Italia.

Per avere la stessa racchetta della Li Na e della Clijsters, di Nadal, Tsonga, Fognini e Andreev, Sara ha pagato una penale di 30mila dollari per rottura di contratto. «Dopo 3 anni che finiva intorno al 40 del mondo o cambiava me o la racchetta», aveva scherzato Pablo Lozano. «Certo, per chi non guadagna tantissimo, cominciare da meno 30mila euro è stata un'altra prova di personalità». Quando si vuole arrivare a tutti i costi si deve avere anche la forza di prendere certe decisioni. Conosco tanti giocatori, e giocatrici, che non l'avrebbero fatto. Per la Babolat se la Errani arriverà fra le prime 4 al Roland Garros e fra le prime 10 al mondo sarà un grandissimo colpo. Vi immaginate poter lanciare uno slogan: "Per giocare con le nostre racchette le campionesse pagano?"



Morale: tutti a comprare la RODDICK! Razz

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Errani e racchetta

Messaggio Da tiebreak il Lun 4 Giu 2012 - 16:44

@spalama ha scritto: 18x20 corde quindi tanto controllo,


????????????

http://www.tenniswarehouse-europe.com/descpageRCBABH-BPDP12-IT.html

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da tiebreak il Lun 4 Giu 2012 - 16:51

@Sonny Liston ha scritto:
@tiebreak ha scritto:
@Sonny Liston ha scritto:

il prossimo passo... se lo farò... sarà la APD PLUS.




OK domani la compro. (E non sto scherzando, tanto una prova in più o una in meno ....)

Se non ne tengo una in campo, o se mi viene l'epicondilite ve la sfracello sulla testa (a te e a Spalama)

jocolor jocolor

Se hai difficoltà di controllo... o fastidi al gomito, ti suggerisco un'ottima soluzione:

HEAD RIP CONTROL (1,30) intorno ai 24 kg.

La palla verrà di molto "calmierata"... ed il gomito ringrazierà.

Giovanni, mio cognato a settembre ha acquistato la PD "liscia". Non sa nemmeno cosa sia un mono. Da multi pur di non cambiare racchetta è giunto fino ad incordare in budello. Nonostante ciò sono 4 mesi che ha dovuto smettere di giocare e che sta girovagando tra risonanze magnetiche, fisioterapisti, stregoni, woodoo per guarire dall'epicondilite

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da tiebreak il Lun 4 Giu 2012 - 16:53

@tiebreak ha scritto:
@spalama ha scritto: 18x20 corde quindi tanto controllo,


????????????

http://www.tenniswarehouse-europe.com/descpageRCBABH-BPDP12-IT.html

ed aggiungo

http://www.tenniswarehouse-europe.com/descpageRC-KI15N-IT.html

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 4 Giu 2012 - 16:56

@tiebreak ha scritto:
@Sonny Liston ha scritto:
@tiebreak ha scritto:
@Sonny Liston ha scritto:

il prossimo passo... se lo farò... sarà la APD PLUS.




OK domani la compro. (E non sto scherzando, tanto una prova in più o una in meno ....)

Se non ne tengo una in campo, o se mi viene l'epicondilite ve la sfracello sulla testa (a te e a Spalama)

jocolor jocolor

Se hai difficoltà di controllo... o fastidi al gomito, ti suggerisco un'ottima soluzione:

HEAD RIP CONTROL (1,30) intorno ai 24 kg.

La palla verrà di molto "calmierata"... ed il gomito ringrazierà.

Giovanni, mio cognato a settembre ha acquistato la PD "liscia". Non sa nemmeno cosa sia un mono. Da multi pur di non cambiare racchetta è giunto fino ad incordare in budello. Nonostante ciò sono 4 mesi che ha dovuto smettere di giocare e che sta girovagando tra risonanze magnetiche, fisioterapisti, stregoni, woodoo per guarire dall'epicondilite



Resta la soluzione di una KI 15 300...

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da kingkongy il Lun 4 Giu 2012 - 17:07

1" = + 5% e 2" = +13% di copertura.
Cavolo significa?????????? Copertura del campo? In che senso?

Sposti il grip e guadagni subito 1"...cosa che tutti quelli della mia generazione hanno fatto. Così hanno imparato sulla propria pelle cosa sia il bilanciamento della racchetta, lo Sw e altre cosette.

Questa volta Ubitennis NON è chiaro.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da tiebreak il Mar 5 Giu 2012 - 20:39

Prenotata la pk ki15 in test

spalama, guarda che ti marco stretto Laughing , quale delle 2 versioni è quella corretta?

@spalama ha scritto:ho provato la sorella in casa kennex, la PK Ki15 300 e vi devo dire di essere rimasto sbalordito dalla pastosita', dalla precisione, dalla potenza e da quanto e' facile ma anche cattivo un telaio del genere.
Una vera goduria.
Varrebbe la pena riflettere......tanto.....

@spalama ha scritto:
Inoltre approfitto perchè ho provato anche la PK
ki15......un pericolosissimo fucile, ma nonostante il multifilo e la
sabbiolina, dopo 10 minuti avevo male al gomito.....troppo dura.

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da spalama il Mer 6 Giu 2012 - 8:37

PK KI15 300.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 6 Giu 2012 - 9:39

Tutti i bei discorsi su "adottare racchette moderne" vanno in fumo quando poi vedi cos'hanno realmente tra le mani i pro..e pure il telaio di Saretta non fa eccezione.

Basta guardare la zona del Cortex per intuire qualcosa di diverso, e non è solo il mezzo pollice "teorico" in più (per chiarimenti, guardare di quanto sporgono le sue, le ultime tre della rastrelliera centrale)

Per certi giocatori del nostro livello, telai del genere possono essere una "mano santa", per altri no: generalizzare è fuorviante e pericoloso, ancor peggio affermando "anche i pro fanno così"(anche perchè potrei citare a caso la Jankovic pig che per riemergere ha fatto il tragitto inverso)
Comunque, nel caso di Sara, la racchetta le è sicuramente servita per quel "clic" mentale che le ha fatto raggiungere traguardi che merita non fosse solo per la sua volontà ed applicazione...anche se lottare per il contratto (in Babolat non vogliono che si usino corde non di loro fabbricazione) per qualche mese l'ha un po' bloccata...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40476
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da nikuz il Mer 6 Giu 2012 - 9:45

Ma alla fine che telaio usa?

nikuz
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1246
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.06.11

Profilo giocatore
Località: Verona
Livello:
Racchetta: Babolat pure drive pro stock

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 6 Giu 2012 - 10:01

La PD nuova...ma un po' modificata...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40476
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Crisidelm il Mer 6 Giu 2012 - 10:03

Fatta "su misura"?

Crisidelm
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2479
Età : 41
Località : Bassa Piave (VE)
Data d'iscrizione : 25.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex V-Core Tour 89 - Yonex RQiS 1 Tour XL 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Konrad63 il Mer 6 Giu 2012 - 10:11

solo mezzo pollice? dalla foto effettivamente sembrerebbe extra-long confused

Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da kingkongy il Mer 6 Giu 2012 - 10:12

Cosa è, +3/4 di pollice ? hihihiihihihihihihiih (Mario, c'è l'ovale appoggiato, quindi non si vede se ha allungato il fusto...).
Cambiato il punto di flessione e il bilanciamento generale, forse qualcosa nell'impugnatura-tappo visto che un paio di millimetri di leva li guadagna lì?
Che mondo meraviglioso di teste di granito!


Ultima modifica di kingkongy il Mer 6 Giu 2012 - 10:14, modificato 1 volta

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Ospite il Mer 6 Giu 2012 - 10:13

la errani sta usando la pure drive plus normale o la roddick? Strano comunque che già gli abbia fatto togliere il cortex system, di solito lo fanno togliere dopo molto tempo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Konrad63 il Mer 6 Giu 2012 - 10:24

Lan ha scritto:Strano comunque che già gli abbia fatto togliere il cortex system, di solito lo fanno togliere dopo molto tempo
in che senso "togliere"? il maiorchino non mi pare che abbia mai fatto nemmeno il passaggio alla versione cortex per tornare indietro

Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da spalama il Mer 6 Giu 2012 - 15:01

Il discorso è contestualizzato su quanto affermato da Sara Errani e l'affermazione "anche i pro fanno così" è riferito genericamente a lei.

Tutto questo mira solamente a dire che è meglio scegliere con buon senso la racchetta più efficente ed efficace per il nostro tennis.

Lei è una dai mezzi fisici molto limitati ed ha operato una scelta ragionevole, al contrario di molti di noi che invece si buttano su racchette impossibili travolti dall'emozione.

Altro insegnamento su cui riflettere, è quello per cui molti la racchetta non la cambiano mai, nonostante tutto il progresso decantato dalle varie case, e giocano con telai anche molto consumati.

Al di là di discorsi sulle manie, sulla scaramanzia etc... se ne deduce che una volta che uno si è accasato bene, è meglio non perdere tempo nel provare telai su telai, ma magari concentrarsi su tutto il resto per migliorare il proprio tennis.

Ciò che hanno in mano realmente i "pro" non è che ci può influenzare nelle scelte, perchè possiamo scegliere, con qualche rara eccezione, solo telai retail di ultima o penultima generazione ameno di non scovare qualche buon fondo di magazzino.

La maggioranza dei forumisti vaga tra gli nc ed i quarta categoria, me compreso, e non possiamo pretendere che la racchetta giusta sia la PT57.

Ho avuto in mano la vera racchetta di Seppi lo scorso Week end, un esemplare che gli è stato sequestrato al foro proprio da Silvano, beh...per me è veramente un attrezzo strano, con delle corde così poco tese, un impugnatura ridicola tanto era piccola e squadrata, davvero un'impressione deludente.

Tra l'altro a vederla è più una prestige che altro....lo stampo è identico.

Ho provato la Wilson della ex numero 7 del mondo, la sua personale, proprio la sua, una pro staff classic ripitturata, così piena di piombo che non riuscivo a tirare la palla fino alla rete.

Non mi fraintendete e non prendete alla lettera le mie pericolose affermazioni, leggete invece tra le righe che dopo tanto girovagare mi sono lasciato convincere dalla ragione a comprare un telaio dalle specifiche moderne, più leggero, piatto più ampio, più lungo, e ne ho trovato giovamento.

Anche grazie al set up di corde e piombo suggeritomi su questo forum, per cui ringrazio il master che ogni tanto mi bacchetta....Suspect

Magari Sara aveva il dubbio che la sua vecchia racchetta la limitasse troppo, ed ora che questo dubbio non lo ha più è più concentrata sul suo tennis, ed in questo modo amplifica i benefici della sua nuova racchetta, avendo innescato un circolo virtuoso di continuo miglioramento.

Sono cntento che abbia il coraggio di affermarlo permettendoci di riflettere un momento sulle nostre manie attrezzistiche!!!

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 6 Giu 2012 - 15:15

@spalama ha scritto:


Ho provato la Wilson della ex numero 7 del mondo, la sua personale, proprio la sua, una pro staff classic ripitturata, così piena di piombo che non riuscivo a tirare la palla fino alla rete.






Simo, chi era?

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da spalama il Mer 6 Giu 2012 - 15:52

Irina Spirlea.

Peserà più di 4 etti.....ho tirato 4 dritti e non ho preso nemmeno la rete......affraid

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 6 Giu 2012 - 15:54

@spalama ha scritto:Irina Spirlea.

Peserà più di 4 etti.....ho tirato 4 dritti e non ho preso nemmeno la rete......affraid

Ricordo... gran braccio!

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da blade67 il Mer 6 Giu 2012 - 16:29

@spalama..... Parole sante.....ma qual'e la racchetta su cui fermarci e da li concentrarsi su tattica,tecnica,e preparazione fisica? Come facciamo a convincerci che la racchetta in mano e' quella giusta? Shocked

blade67
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 684
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: italia
Livello: 3.3 fit
Racchetta: 2 pure drive 2015 2 radical pro graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da spalama il Mer 6 Giu 2012 - 17:07

Quella che ti permette di mettere in campo la tua tattica e favorisce la tua tecnica senza stancarti troppo ma dandoti un aiuto anche fisico.

Insomma quella che ti consente di raggiungere i migliori risultati in relazione ai tre fattori da te indicati, contro la categoria di avversari che di solito incontri.

E' chiaro che a seguito di progressi fisici, tattici e tecnici può seguire anche un upgrade dell'attrezzatura, ma è anche vero il contrario cioè che a volte riconoscere i proprio limiti e procedere ad un downgrade del telaio può aiutare ugualmente nella stessa direzione.

Cioè il telaio deve adattarsi al vostro stato psico-fisico-tennistico medio.

Io non credo a frasi del tipo:"ho preso la Federer così sono costretto a migliorare tecnicamente e sono costretto ad avere un buon gioco di gambe".

Non è il tennista che deve assecondare l'attrezzo ma il contrario, inoltre la racchetta giusta dovrebbe esaltare i vostri punti forti, renderli ancora più vincenti, cattivi, nessuna racchetta elimina o cura i difetti, quello fatelo con un ottimo maestro, mentre qualche racchetta può peggiorare il rendimento dei vostri punti forti.

Se giochi Servizio e Dritto ed il tuo rovescio è il tuo colpo debole, non esisterà telaio al mondo che ti migliorerà il rovescio, ma esistono telai che invece potrebbero fare della tua tattica un arma letale esaltando il tuo talento.

Per il rovescio....beh..lavora col maestro...non sulla racchetta.

Guarda Nadal e Schiavone, hanno vinto entrambi il RG con lo stesso telaio (a meno di customizzazioni personalizzate) ed uno gioca un formidabile rovescio a due mani e l'altra uno splendido rovescio ad una mano....e molte volte lavorato in back....

Si adesso interverranno i vari guru dicendo che quello però mette il piombo lì, quella lo mette là, perchè per il rovescio ad una mano è meglio così etc.....però è il concetto generale che deve passare.

Faccio un esempio: un mio amico di 53 anni e dal fisico un pò appensantito, che però ha un bel braccio, 4.3 fit, sta girovagando una miriade di telai per sostituire le sue PD107.

Con la PD107 fa tutto bene e gioca un ottimo tennis ma.....è una racchetta che nel match vero lo tiene schiacciato a fondo campo, lo impigrisce e spesso capita che si mette a fare lunghe maratone e spesso anche a fare il tergicristallo.....

A lui sembra di giocare bene, di giocare tanti colpi, di fare scambi duri, ma alla fine perde.....

Tra le tante racche che ha provato, un giorno mi si presenta contro con una PK KI15 300.

Prende il solito cappotto nel punteggio, ma.....stavolta i suoi colpi erano più pesanti, soprattutto il servizio ed il dritto, e mi si è presentato a rete più volte, zona del campo in cui gioca meglio.

Io gli ho detto di non avere dubbi e proseguire su quella scelta.

Non mi ha ascoltato molto, però la PK l'aveva comprata e quindi ogni tanto la sfoderava.

Poi un giorno ha giocato con uno del suo livello con la PD107 perdendo il primo pur giocando bene, poi ha preso la PK ed è cambiato il match.

Non tanto per il punteggio ma in quanto ha iniziato a tirare tanti vincenti ed era sempre proiettato in avanti, perchè la sua palla più pesante faceva accorciare i colpi all'avversario.....

Alla fine del match gli ho riportato l'impressione che avevo avuto vedendolo da fuori, mi ha ascoltato, ed adesso è assolutamente convinto che quello era l'upgrade che cercava perchè lo asseconda nella sua tattica preferita, nel suo tennis, e nel suo fisico.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da blade67 il Mer 6 Giu 2012 - 17:15

Guardando la foto della racchetta,e ingrandendola, non ho visto niente di strano, sembra una pd plus di serie

blade67
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 684
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: italia
Livello: 3.3 fit
Racchetta: 2 pure drive 2015 2 radical pro graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da tiebreak il Mer 6 Giu 2012 - 17:33

@tiebreak ha scritto:Prenotata la pk ki15 in test

spalama, guarda che ti marco stretto Laughing , quale delle 2 versioni è quella corretta?

@spalama ha scritto:ho provato la sorella in casa kennex, la PK Ki15 300 e vi devo dire di essere rimasto sbalordito dalla pastosita', dalla precisione, dalla potenza e da quanto e' facile ma anche cattivo un telaio del genere.
Una vera goduria.
Varrebbe la pena riflettere......tanto.....

@spalama ha scritto:
Inoltre approfitto perchè ho provato anche la PK
ki15......un pericolosissimo fucile, ma nonostante il multifilo e la
sabbiolina, dopo 10 minuti avevo male al gomito.....troppo dura.

SPALAMA, non fare il vago Laughing

quali delle delle 2 versioni è quella corretta?

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da spalama il Mer 6 Giu 2012 - 18:02

Ti avevo già risposto credo, la KI15 300.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 6 Giu 2012 - 18:37

Spal, il mio intento non è "bacchettare" a prescindere, quanto fare dei distinguo tra scelte logiche (e sottolineo, per certi giocatori un telaio di quel genere può essere "mano santa") e scelte "facili".

Nel mio caso, la Juice -che trovo divertentissima- mi avrebbe "forse" consentito maggior facilità, ma non sarei stato più io, tennisticamente parlando.
E tutte le sante volte che ho toccato un PD (vabbè, escluse le primissime... Rolling Eyes ) incazzature a palla e se non dolorini, fastidi muscolari.

Per cui, il passaggio al "moderno" -dove per moderno si intende il solito 300/100- può andar bene, ma non per tutti..non è un automatismo.

P.S per la "Seppi" convengo con te..ma c'è chi insiste che son Pk "nature" Wink

@kk..lo so che c'è l'ovale appoggiato..ma alcune per farcele stare le avevamo appoggiate "di manico"..come l'ultima Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40476
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Errani e racchetta

Messaggio Da kingkongy il Mer 6 Giu 2012 - 19:15

Mario...mi fai i trabocchetti !
Ma alla fine quanti "millimetri" è più lunga? Perché lei, in alcuni colpi (dalle foto) mi sembra che "grippi al guadagno", ovvero che un centimetrino lo guadagni verso il tappo. L'overgrip, infatti, è ben avvolto in cima e sborda...tipico di chi si appoggia lì....

Circa il discorso tuo e di Spal....li trovo entrambi corretti, anzi, sono due modi differenti di vedere lo stesso problema.
Francamente non ho mai visto un agonista fare "spontaneamente" delle scelte "comode". Anzi, c'è una sottile tendenza ad autoflagellarsi, come se "difficile = necessario, perché altrimenti son capaci tutti".
I cambiamenti li ho sempre visti introdotti da fattori esterni (per lo più persone-simbolo o piccoli-grandi avvenimenti che mandano in crisi certezze granitiche). Perché se non hai certezze...crolla tutto. E non puoi aver dubbi su quello che usi per prendere a sberle una palla a 200 Km/h!

Nel caso della Errani credo ci sia stato una sorta di click doppio, ovvero un po' come dice Eiffel e un po' Spal. Mi spiego: penso si sia generato un circolo virtuoso di "entusiasmi" sui cambiamenti.
La vera forza della Errani è stata quella di fare il primo. E qui siamo all'uovo e alla gallina: ha voluto prima fare una svolta tecnica o la racchetta è stata l'occasione per farla?
Magari è stato tutto merito di una parola detta di fretta o davanti all'acqua minerale con le gocce di sudore che disegnano l'etichetta: l'illuminazione, la decisione.
Magari un giorno lo racconterà lei. E sarebbe davvero interessante saperlo.

E per noi nullafacenti-amatori-amatoriali? E' esattamente lo stesso, solo che siamo più voraci e ascoltiamo un sacco di voci, sebbene si sudi di meno (tranne Sonny e Oldest che "evaporano").

Se uno ama il tennis...prova tutto quello che passa il convento ma poi si sposa per sempre con le stesse "sensazioni".
Datemi 10, 30, 50 racchette tutte nere senza scritte e sceglierò sempre quelle che "mi ricordano quel brividino lì!".
Magari fosse "quelle che mi DANNO quel brividino lì"... sarebbe troppo bello!
Posso solo puntare al "ricordo" di un'esperienza passata... hehhehehehehheheheh

Alla fine mi vien da dire che si vive di ricordi. Si proiettano sensazioni acquisite (in gioventù o solo 5 minuti prima) e si desidera replicare all'infinito quel piacere.
Le 300/100 sono, in fin dei conti, delle grandi meretrici, abilissime nel replicare piacere. C'è chi ci sta, chi è fedelissimo e chi rinnova la passione all'interno del rapporto originale...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum