Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

apertura del dritto

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

apertura del dritto

Messaggio Da marti il Mar 8 Mag 2012 - 17:32

finalmente sospensione dei torneacci si è riaperta la fase di ALLENAMENTO E STUDIO.

ovvviamente ho ripreso dal dritto, la mia croce.il maestro mi ha imposto una modifica nell'apertura in modo da caricare il polso e ottenere più energia.

è un pò la stessa cosa che si propone qui http://www.tennisworlditalia.com/Carica-il-polso-in-apertura-per-un-topspin-di-diritto-potente-artt651.html

sto provando in palleggio a volte mi riesce a volte vado fuori tempo devo dire però che l'azione del polso in apertura aiuta ad ottenere maggiore energia nel colpo.

sono graditi giudizi, critiche, opinioni varie....

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mar 8 Mag 2012 - 17:55

Marti... Ufficio Complicazione Affari Semplici !

A parte il fatto che, come lavoro di gambe, il tipo del video mi sembra un po' "ingessato", perché stecca la sinistra come se fosse uno swing golfistico (in finish, addirittura, scarica il peso di taglio sulla pianta esterna del piede), il che è curioso. Non ho detto che non funzioni, ho detto solo che è uno swing curioso.

Lassa stà il video e pensa a cosa ti dice il tuo magister.
Per esempio, il "Dritto piatto" nel video non è piatto ma leggermente lavorato in chiusura da impugnatura eastern...tanto è vero che la spiegazione sul piano corde fa un po' acqua...hehehehhehe.
Avesse usato una continental e la spiegazione sarebbe stata perfetta.

La differenza è in tre punti.
Come si parte, come si arriva, come si finisce.

Ovvero: Apertura, Impatto, Finish

Con il top - apri come vuoi (si fa per dire), SPEZZI il polso per caricare, fai cadere la testa della racchetta, vai a colpire in fase ascendente, spazzoli la palla, chiudi all'apice del Culone dell'Elefante e nello slancio la racchetta si abbassa e passa alla tua sinistra all'altezza del petto (col gomito che punta avversario).
E' un movimento circolare, dove spingi col corpo per recuperare quello che perdi nel movimento a salire della testa della racchetta.

Caricare il polso serve: o per mantenere i 90° e fare "effetto trampolino", oppure usare i 90° e sfruttare questo angolo come una leva aggiuntiva da scaricare sulla palla (ovvero energia cinetica e velocità della testa della racchetta).

Non conoscendo la volontà/programma del tuo maestro non so dove vuol andare a parare...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da marti il Mar 8 Mag 2012 - 18:10

caro king, rifletto sulle tue riflessioni:

1)effettivamente il video è bruttarello;l'ho butatto lì perchè per pura combinazione l'ho visto proprio in coincidenza con la novità introdotta dal mio magister;

2)dove voglia parare il maestro devo capirlo anch'io ma ipotizzo che voglia "aumentare la leva", ovvero far ottenere più spinta sulla palla

3) (lui in particolare chiede che più che con riferimento al polso io focalizzi l'attenzione sulla mia mano ovvero che io giri la mano in modo da portare il lato del piatto corde quasi rivolto ai teloni alle mie spalle...non so se sono chiara mi sa che devo cercare un video ....

4)devo però ammettere che da quando eseguo questa tipo di preparazione ho l'impressione di avere un maggior carico di potenza da scaricare sulla palla (e qui temo di essere nuovamente confusa !!!)

PS comunque la pross volta chiedo "il perchè" o "il per come"........

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Simoneshake il Mar 8 Mag 2012 - 18:28

per il pt.o 3)

  • il mio maestro, quando mi ha fatto ricominciare da capo con il movimento, mi ha fatto caricare il polso (prima non capivo come fosse possibile farlo) dirigendo il piatto corde rivolto al lato destro del campo (sono destro), testa della racchetta in su, poi swing passando da sotto, ecc;
  • poi ha introdotto una variante per equilibrare lo swing che non ti riporto perché non pertinente e che mi ha fatto allungare un po' la preparazione del colpo;
  • poi l'ultima volta mi ha detto che posso anche velocizzare il movimento indirizzando subito la testa della racchetta verso i teloni di fondo (l'angolo non è a 90°, forse 50...)
da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico

Simoneshake
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 818
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 20.09.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 3.5? - Fit: no tessera
Racchetta: Prince EXO3 Rebel 98 con ibrido reverse budello/mono o mono a 21 + in borsa Prince EXO3 Graphite 100 [le migliori x me: Blackburn PentaTwisted (BBPT) 1,27 23/23]

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mar 8 Mag 2012 - 18:29

Sì...se vuole un'apertura così ampia ...cerca velocità e leva.
Il riferimento al piatto aperto oltre il vassoio...è che cerca di darti dei riferimenti "sensoriali".
Devi "visualizzare" il tuo swing, come se tu ti guardassi dall'esterno.
Perfetto, grande!

Guarda che è tutto chiaro e tutto normale. Tieni conto di un altro particolare...molto interessante e utilissimo.
Se spezzi il polso in apertura (in semi-western)...la testa della racchetta parte alta-piatta ma, appena inizi il movimento, "cade" naturalmente.
Ovvero lo swing parte subito alto ma è costretto a scendere in basso (quando lo carichi) ed è in asse con la linea di tiro nel punto più basso della parabola.
Il movimento continua in chiusura e la testa della racchetta risale all'atto dell'impatto.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mar 8 Mag 2012 - 18:36

Per simone... Non metto becco nel lavoro dei maestri tuoi e di marti, sia chiaro, mi raccomando, non voglio essere frainteso o sembrare uno che contesta dei metodi!
Cerco solo di aiutare Marti a capire.
Io, invece, non ho capito il riferimento a Djoko...non ho capito cosa NON vuole il tuo maestro. Magari è una cosa semplicissima, ma il 0° del polso non l'ho capito.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Simoneshake il Mar 8 Mag 2012 - 19:04

no, figurati, nessun problema.
I gradi del polso che riportavo sono riferiti all'angolo tra la racchetta e il telone di fondo, non al polso. Tornando a Djoko, il maestro mi spiegava che fino a poco tempo fa si faceva rivolgere il piatto della racchetta completamente verso il telone di fondo ma in questo modo il polso si caricava per poi scaricarsi una volta iniziato lo swing e di qui la necessità di doverlo ricaricare; pare che Djoko avesse in passato questa swing. Spero di essermi spiegato un po' meglio (non è facile per noi che non siamo "tecnici") study

Simoneshake
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 818
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 20.09.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 3.5? - Fit: no tessera
Racchetta: Prince EXO3 Rebel 98 con ibrido reverse budello/mono o mono a 21 + in borsa Prince EXO3 Graphite 100 [le migliori x me: Blackburn PentaTwisted (BBPT) 1,27 23/23]

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da motombo il Mar 8 Mag 2012 - 19:05

mister doppia k

visto che sei tu il mio mister che devo fare per il mio dritto?
dai dai che tra un po' mi organizzo e mi fai allenare in video conferenza

lol!

motombo
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2225
Età : 39
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Yonex Si 98

http://www.otticaalfa.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mar 8 Mag 2012 - 19:10

hahahahahahah

Tu stai allenando polso con pittula staccionata !
Poi, metti la cela, togli la cela. Metti la cela, togli la cela.... hahahhaha

Mo-Tombino, tu, ai miei tempi, per l'uso che hai del polso, saresti stato etichettato come uno "spadaccino".

Raga...ci vuole un maestro in tempo reale...fatto così è un casotto astrofisico!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da motombo il Mar 8 Mag 2012 - 19:11

cmq a parte gli scherzi..............penso che un'apertura esasperata non sia molto utili.....adesso tutti utilizzano un movimento compatto.......lo swing lo fanno ma con un movimento molto stretto.......nel mio caso la forza nel dritto viene fuori dalla velocita' e rapidita' del movimento non da quanto apra o meno..........diciamo il colpo di frusta


e aggiungo che il polso chiaramente contribuisce parecchio sopratutto se non si apre tantissimo

motombo
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2225
Età : 39
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Yonex Si 98

http://www.otticaalfa.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 9 Mag 2012 - 0:12

Moto... non si tratta di analizzare uno swing finito....

Marti e Simone sono seguiti da rispettivi maestri. Questo significa che hanno un programma, un metodo...che può anche passare per esercizi specifici volti ad ottenere determinati movimenti.
Parlo volentieri del maestro di Marti che segue un iter che comprendo perfettamente e che trovo molto completo, talvolta raffinato.
Se sta lavorando sul polso - che è una leva importantissima, delicata e molto particolare per il tennis - vuol dire che Marti ha bisogno di mettere a punto alcuni passaggi. Tieni anche presente che fino a qualche anno fa, il polso era considerto tabù. Ora è stato "riscoperto", ovvero, si cercan di sfruttare tutte le potenzialità che questa articolazione offre.

Questo non vuol dire che dobbiamo tutti fare gli spadaccini o, di contro, farci una colata di gesso per bloccarlo. Siamo nel corso di un'evoluzione, di un passaggio. Bello, no?

Marti, fatti spiegare tutto dal maestro...anzi, presenta i miei saluti pelosi... hehehehehehheh

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da marti il Mer 9 Mag 2012 - 17:09

oggi seduta di palleggio con un mio amico.ho provato a caricare il polso in fase di apertura come richiesto dal magister ma sbagliavo tutto il resto;gambe inerti nessuna ricerca della palla, movimento incerto e per nulla "sentito" e chiusura disastrosa con maledette gialle che finivano puntualmente in rete.

devo stabilire se

a)si trattava semplicemente di una giornata no dovuta a stanchezza caldo (QUI OGGI AFA) pensieri nervosismo e difficoltà di concentrarmi (allora devo postare questo mio in altro 3d sul periodo no)

oppure

B)sono "marti la fragile" e basta introdurre una piccola variazione e io vado fuori giri

speriamo sia a) e non b) ....... anzi sarà sicuramente a)...

intanto kk domani chiedo al mio magister cosa gli frulla nella testa con la storia del mio piccolo e timido polso rivolto ai teloni e gli porgo i tuoi pelosi saluti,

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 9 Mag 2012 - 17:35

Martiii, sei troppo ansiosa di fronte ai cambiamenti... Mi sa che hai passato un'ora a pensare al polso eai teloni...
La prossima volta dovresti entrare in campo con un unico pensiero: "Ho l'arma segreta! Ho l'arma segreta! Sono invisibile, più veloce della luce e spezzo le palle gialle con la forza del pensiero!".

Era un'idea.... heheheheheh

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Antaniserse il Mer 9 Mag 2012 - 17:46

@marti ha scritto:oggi seduta di palleggio con un mio amico.ho provato a caricare il polso in fase di apertura come richiesto dal magister ma sbagliavo tutto il resto;gambe inerti nessuna ricerca della palla, movimento incerto e per nulla "sentito" e chiusura disastrosa con maledette gialle che finivano puntualmente in rete.

devo stabilire se

a)si trattava semplicemente di una giornata no dovuta a stanchezza caldo (QUI OGGI AFA) pensieri nervosismo e difficoltà di concentrarmi (allora devo postare questo mio in altro 3d sul periodo no)

oppure

B)sono "marti la fragile" e basta introdurre una piccola variazione e io vado fuori giri

speriamo sia a) e non b) ....... anzi sarà sicuramente a)...
Ma anche se fosse b) è perfettamente normale eh... se provi a introdurre un cambiamente tecnico di qualunque tipo, fosse anche una correzione ad una cosa totalmente sbagliata che facevi prima, non puoi aspettarti una resa ottimale da subito.
Datti tempo di metabilizzare con qualche "cesto" e le cose dovrebbero tornare a quadrare; adesso sarai un po' macchinosa perchè stai sicuramente pensando troppo al polso e poco alla palla

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Antaniserse il Mer 9 Mag 2012 - 17:48

@Simoneshake ha scritto:da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico
Non so chi è il tuo maestro, ma è esattamente la stessa cosa che ci hanno detto, proprio in riferimento a Djokovic, quest'estate al Brallo

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da marti il Mer 9 Mag 2012 - 18:00

@Antaniserse ha scritto:
@marti ha scritto:oggi seduta di palleggio con un mio amico.ho provato a caricare il polso in fase di apertura come richiesto dal magister ma sbagliavo tutto il resto;gambe inerti nessuna ricerca della palla, movimento incerto e per nulla "sentito" e chiusura disastrosa con maledette gialle che finivano puntualmente in rete.

devo stabilire se

a)si trattava semplicemente di una giornata no dovuta a stanchezza caldo (QUI OGGI AFA) pensieri nervosismo e difficoltà di concentrarmi (allora devo postare questo mio in altro 3d sul periodo no)

oppure

B)sono "marti la fragile" e basta introdurre una piccola variazione e io vado fuori giri

speriamo sia a) e non b) ....... anzi sarà sicuramente a)...
Ma anche se fosse b) è perfettamente normale eh... se provi a introdurre un cambiamente tecnico di qualunque tipo, fosse anche una correzione ad una cosa totalmente sbagliata che facevi prima, non puoi aspettarti una resa ottimale da subito.
Datti tempo di metabilizzare con qualche "cesto" e le cose dovrebbero tornare a quadrare; adesso sarai un po' macchinosa perchè stai sicuramente pensando troppo al polso e poco alla palla

sicuramente è come dici tu ma io sono un'ansiosa !!!!

nel corso della lezione nella quale il magister mi ha modificato l'apertura riuscivo a colpire bene anche in anticipo e in top (dicevo "ho l'arma segreta, finalmente ho l'arma segreta!!!!!!!!!)

così è andata anche due giorni dopo quando ho palleggiato con un socio poi la settimana dopo si è spenta la luce.

mi sa che mi servono i cestini oppure uno psichiatara al posto del magister!!!!!!

comunque domani provo con il magister che sicuramente si incaxxxxxxrà a sentirmi così ansiosa!

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Antaniserse il Mer 9 Mag 2012 - 18:18

@marti ha scritto:
sicuramente è come dici tu ma io sono un'ansiosa !!!!
[...]
comunque domani provo con il magister che sicuramente si incaxxxxxxrà a sentirmi così ansiosa!

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da fabjo86 il Mer 9 Mag 2012 - 18:22

@Antaniserse ha scritto:
@Simoneshake ha scritto:da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico
Non so chi è il tuo maestro, ma è esattamente la stessa cosa che ci hanno detto, proprio in riferimento a Djokovic, quest'estate al Brallo

ma quel girare la racchetta verso il telone di fondo... non può essere semplicemente una presa molto estrema (oltre la semi-w)?

guarda qua (a me sembra che il suo movimento sia fluido):





anche nadal lo fa:





insomma numero uno e due del mondo sbagliano a tirare il dritto?

fabjo86
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Antaniserse il Mer 9 Mag 2012 - 18:37

@fabjo86 ha scritto:
ma quel girare la racchetta verso il telone di fondo... non può essere semplicemente una presa molto estrema (oltre la semi-w)?
E' chiaro che si parla di sottigliezze, e loro più che noi possono permettersi questo e altro... però se noti in Nadal è un pelo meno accentuata la cosa, e Novak aveva la tendenza ad esasperarlo molto.
Guarda in quest'altro video come, quando parte lo swing verso il basso-avanti, ci sia una specie di breve "stacco" nel movimento per riallineare la testa della racchetta

nota la differenza tra il tuo e questo; è sempre lui, ma più recente e adesso ruota un pelo meno


Ultima modifica di Antaniserse il Mer 9 Mag 2012 - 18:40, modificato 1 volta

Antaniserse
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 542
Età : 43
Località : Genova
Data d'iscrizione : 26.11.08

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.0 FIT 4.2
Racchetta: Yonex VCore Tour 97 310g, Vantage 100'' 310g

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 9 Mag 2012 - 18:39

Sì che lo fa! Fa "l'onda".
Non è importante che sia "totalmente spezzato"...l'importante è che non ci sia blocco.
Ovvero un'articolazione molto morbida con distensione del polso e testa della racchetta slanciata in avanti.
Il polso non è bloccato a 90°...
Si guadagna una leva...quindi velocità.
Tutto qui. Il maestro di Marti voleva questo: "morbida e veloce".


Ultima modifica di kingkongy il Mer 9 Mag 2012 - 18:41, modificato 1 volta

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Simoneshake il Mer 9 Mag 2012 - 18:40

@Antaniserse ha scritto:
@Simoneshake ha scritto:da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico
Non so chi è il tuo maestro, ma è esattamente la stessa cosa che ci hanno detto, proprio in riferimento a Djokovic, quest'estate al Brallo
@Antaniserse: maestro FIT (molto tecnico)

@fabjo86 ha scritto:
@Antaniserse ha scritto:
@Simoneshake ha scritto:da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico
Non so chi è il tuo maestro, ma è esattamente la stessa cosa che ci hanno detto, proprio in riferimento a Djokovic, quest'estate al Brallo

ma quel girare la racchetta verso il telone di fondo... non può essere semplicemente una presa molto estrema (oltre la semi-w)?

guarda qua (a me sembra che il suo movimento sia fluido):


[video]


anche nadal lo fa:

[video]


insomma numero uno e due del mondo sbagliano a tirare il dritto?
uh, com'è complicato scriverlo! Smile
nel video di Djoko al secondo 03, quando il polso è carico il piatto corde non è a 0° verso i teloni ma ...10°??? quando carico io sarà 50° (ma io quasi in eastern); nel video di Nadal, in palleggio rilassato, è a 90°. L'inizio dello swing in entrambi fa portare il piatto sì verso i teloni di fondo ma con racchetta verticale...invece lo swing che mi hanno riferito era con racchetta orizzontale...spero di essermi spiegato pale
P.S.: forse Antaniserse ha colto la sottigliezza Smile

Simoneshake
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 818
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 20.09.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 3.5? - Fit: no tessera
Racchetta: Prince EXO3 Rebel 98 con ibrido reverse budello/mono o mono a 21 + in borsa Prince EXO3 Graphite 100 [le migliori x me: Blackburn PentaTwisted (BBPT) 1,27 23/23]

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da Simoneshake il Mer 9 Mag 2012 - 18:44

@kingkongy ha scritto:Sì che lo fa! Fa "l'onda". Articolazione molto morbida con distensione del polso e testa della racchetta slanciata in avanti.
Il polso non è bloccato a 90°...
Si guadagna una leva...quindi velocità.
Tutto qui. Il maestro di Marti voleva questo: "morbida e veloce".
Smile mi arrendo alla tastiera.
Carina l'idea dell'onda morbida e veloce...Insomma, ripercorrendo gli anni abbiamo raggiunto il blocco a 90° del polso e ora lo plasmiamo come fosse una frustata di una catena d'acciaio dove l'onda scorre su tutti gli anelli trasmettendo energia cinetica!?

Simoneshake
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 818
Età : 43
Località : Roma
Data d'iscrizione : 20.09.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 3.5? - Fit: no tessera
Racchetta: Prince EXO3 Rebel 98 con ibrido reverse budello/mono o mono a 21 + in borsa Prince EXO3 Graphite 100 [le migliori x me: Blackburn PentaTwisted (BBPT) 1,27 23/23]

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 9 Mag 2012 - 18:50

Per Antaniserse....è un'evoluzione dello swing. Più "semplice", senza dispersioni. Grazie, bella selezione di video!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 9 Mag 2012 - 18:51

...catena cinematica... funziona da qualche migliaio di anni, come dicono i tipi che fanno arti marziali...hehehheheheh

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: apertura del dritto

Messaggio Da fabjo86 il Mer 9 Mag 2012 - 19:08

@Simoneshake ha scritto:
@Antaniserse ha scritto:
@Simoneshake ha scritto:da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico
Non so chi è il tuo maestro, ma è esattamente la stessa cosa che ci hanno detto, proprio in riferimento a Djokovic, quest'estate al Brallo
@Antaniserse: maestro FIT (molto tecnico)

@fabjo86 ha scritto:
@Antaniserse ha scritto:
@Simoneshake ha scritto:da tenere presente che il caricamento del polso me lo porto dietro dalla prima sua lezione sul dritto e che mi ha sempre detto che portando il piatto corde completamente diretto verso il telone di fondo (angolo pari a 0°, come faceva Djokovic) lo swing si spezzava con conseguente perdita di tempo e consistenza: polso carico-scarico-carico
Non so chi è il tuo maestro, ma è esattamente la stessa cosa che ci hanno detto, proprio in riferimento a Djokovic, quest'estate al Brallo

ma quel girare la racchetta verso il telone di fondo... non può essere semplicemente una presa molto estrema (oltre la semi-w)?

guarda qua (a me sembra che il suo movimento sia fluido):


[video]


anche nadal lo fa:

[video]


insomma numero uno e due del mondo sbagliano a tirare il dritto?
uh, com'è complicato scriverlo! Smile
nel video di Djoko al secondo 03, quando il polso è carico il piatto corde non è a 0° verso i teloni ma ...10°??? quando carico io sarà 50° (ma io quasi in eastern); nel video di Nadal, in palleggio rilassato, è a 90°. L'inizio dello swing in entrambi fa portare il piatto sì verso i teloni di fondo ma con racchetta verticale...invece lo swing che mi hanno riferito era con racchetta orizzontale...spero di essermi spiegato pale
P.S.: forse Antaniserse ha colto la sottigliezza Smile

ok, si penso di aver capito in effetti al secondo 03 del mio video quella posizione della racchetta è inusuale, quasi da rovescio a una mano... non ci avevo fatto caso


fabjo86
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum