Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

depressione post sconfitta

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 17:11

ok, apro questo 3d per sfogarmi, trovare parole di conforto, esorcizzare i miei nervi e soprattutto far si che una sconfitta come quella di ieri sera possa essere comunque utile.

ieri sera disputo il match degli ottavi in un torneo sociale.

contro di me una signora poco mobile ma con tanta esperienza.palle molli, molte smorzate e cambiamenti di ritmi e nervi saldi.

io entro in campo un pò svogliata e anche un pò stanza (week end pesante) e già nel palleggio mi accorgo che le gambe contraraimente al solito sono pigre e il braccio non si decide ad andare (soprattutto di dritto).

5 minuti di riscaldamneto e poi lei chiede di inizare (io ho bisogno di tanto tempo pèer scaldarmi)

in 5 minuti mi ritrovo già sotto 3 a 0 e annaspo perchè le gambe non vanno e del braccio meglio non parlarne.mi rendo conto che devo muovere l'avversaria ma ho una percentuale di errori (e di scazzo) davvero alta.perdo 62 senza neppure lottare.

nel secondo vinco facile 61 ma le gambe continuano a non andare e io ho la sensazione di giocare male. io di solito quando gioco a tennis sono felice (anche in partite del torneo) invece in questo momento provo solo fastidio per quello che faccio.una sensazione proprio brutta

il terzo set viene disputato con la formula del tie break ai 7.io invece di pensare al set vinto penso al primo set, quello perso.sono infastidita.davvero una pessima sensazione.

gioco il tie break (il primo che abbia mai giocato in un torneo)con il braccino (avrei preferito giocare un set vero perchè la mia avversaria, un pò anzianotta, pur essendo tenace e molto concentrata, si muove male).

invece di farla muovere inanello una serie di errori gratuti;il top proprio non mi va, le sue smorazte le prendo quasi tutte ma poi faccio errori tattici davvero grossolani.il tie breack procede fino ai 5 in parità poi io mi creo (senza grossi meriti) una palla del match che butto alle ortiche.

faro così' con altre 4 PALLE MATCH, tutte a mio favore e tutte annullate da miei errori .ovviamente la mia avversaria al primo macth point realizza (di nuovo su mio errore).game set e match

non perdevo una partita di torneo (ne sto disputando un pò in giro nel capoluogo)da mesi;avevo vinto le ultime 6 in totale sicurezza, anche senza giocare meravigliosamente ma comuqnue gestendo tatticamente e sapendo cosa fare e come farlo.

al di là dei meriti della mia avversaria (che ha giocato bene ma che a detta di chiunque era battibilissima e a parte qualche smorzata non ha fatto un vincente) sono delusa del mio atteggiamento mentale (la testa fino a ieri non mi aveva mai abbandonato in campo, era la mia più grande alleata e ieri si è rilvelata la mia rpima nemica)

CONSIDERAZIONI FINALI:

1)lascerà qualche segno questa mia debacle (mentale)?cosa succederà alla prossima partita?

2)come posso fare tesoro di questo scivolone?

3)perchè non ho reagito mentalmente durante la partita? mi rendevo conto che dovevo cambiare atteggiamento mentale, ma non ci sono riuscita, è la prima volta (nel senso che mi è capitato di perdere ma mai per braccino e con avversari alla mia portata)

4)come reagire?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 20 Mar 2012 - 17:22

benvenuta nel tennis amatoriale... finora eri stata in un mondo in cui sei tu la donna da battere... io ho passato l'infanzia a girare la romagna e a prendere delle bastonate... Very Happy
la testa va e viene, la concentrazione è nascosta sotto la panchina e non ne vuole sapere di presentarsi in campo...
quando sbagli pensi all'errore invece di pensare a ciò che hai fatto bene...
beh, io ci passo quasi tutte le partite...
è difficile risponderti... per me è normale amministrazione!!! lol!
PS non hai risposto alla mia domanda: che sport facevi prima del tennis?

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Mar 2012 - 17:30

Marti... passata la rabbia, quella umana e normalissima... un po' di
depressione ci sta,,,,ma sì, anche per 48 ore, 12 minuti e 27 secondi.

Poi...prenditi in giro. Credo sia lecito e doveroso prendersi un po' per il popò! Serve a esorcizzare gli "No, dai, questo no!".

Imparare a sorridere... è una grande "arma segreta" !!!
Il riso e lo scherno di noi stessi sono anche ottimi "strumenti" di
analisi tecnica: non si fanno influenzare dall'autoassoluzione e dal
vittimismo.

Ora vai, prenditi un 5 min davanti a uno specchio e...metti in scena il tuo personale Zelig!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da b52_ste il Mar 20 Mar 2012 - 17:37

"Prego scusa troppo mente." "Troppo mente?" "Mente spada, mente gente che guarda, mente nemico. Troppo mente. No mente."

Haha conosci questo passaggio? viene dal film "L'Ultimo Samurai" e riassume quello che penso in questi casi... magari sei partita talmente convinta di essere in una giornata NO, che alla fine ti ci sei davvero trovata!!! è normalissimo, l'importante è che tu sia consapevole che è stato un incidente di percorso, e che "per fortuna" ti è capitato in un ottavo, e non nella fatidica finale che magari aspetti da tempo! A volte Murphy sa anche essere magnanimo... Razz

Ora, in archivio, e ricomincia a mietere vittime! Smile

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da ace59 il Mar 20 Mar 2012 - 17:39

quante domande @marti , non è che tendi troppo ad autoanalizzarti?

la risposta più semplice è che ....giornate così capitano e capiteranno anche in futuro Smile

coò non significa che non si debba analizzarle , ma a volte la spiegazione più semplice è la più probabile , ieri non era giornata punto.

scusa se mi autocito Embarassed ma ho appena aperto un3d proprio per dire perchè gioco a tennis che in sintesi dice prorpio questo

comunque con la tua determinazione la prossima volta che trovi quell'avversaria la farai nera

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 17:51

per me il tennis è amatoriale ma avendo fatto sempre sport sono un pò esigente con me stessa e concepisco lo sport solo in questi termini:per divertirmi ma dando comuqnue il MIO massimo

nano a livello agonistico ho giocato a basket e facevo nuoto poi a 13 anni ho abbandonato il basket definitivamnete per il nuoto (esclusivamente stile libero) ed ero in perenne competizione con me stessa con i secondi e con le virate (mi ci sono voluti degli anni per non perdere tempo proprio in quelle).ma non mi sono mai fatta prendere da PATURNIE legate allo sport nel senso che ho sempre accettato di buon grado le sconfitte (ci si fa l'abitudine da ragazzini!!!)

solo che sono un'agonista con me stessa sia nello sport che nella vita, per cui quando perdo lottando e dando il massimo esco dal campo comunque soddisfatta e divertita, altrimenti resto delusa.

il punto è un altro:non vorrei che l'esperineza di ieri lasciasse "segni" sotto l'aspetto mentale.insomma essere abbandonati dalla propria testa per me che a detta di tutti mentalmente non mollo mai è un pò come essere tradito dal migliore amico:una grande scottatura che lascia segni.

king.non sono depressa (anche se nel titolo ho voluto enfatizzare un pò) sono delusa!!!!!!!non faccio vittimismo e penso che la butterò sul ridere però non sono ancore scadute neppure 24 ore!!!

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 18:02

@ace59 ha scritto:quante domande @marti , non è che tendi troppo ad autoanalizzarti?

la risposta più semplice è che ....giornate così capitano e capiteranno anche in futuro Smile

coò non significa che non si debba analizzarle , ma a volte la spiegazione più semplice è la più probabile , ieri non era giornata punto.

scusa se mi autocito Embarassed ma ho appena aperto un3d proprio per dire perchè gioco a tennis che in sintesi dice prorpio questo

comunque con la tua determinazione la prossima volta che trovi quell'avversaria la farai nera

hai ragione ace59 probabilmente mi analizzo un pò troppo ma

1)bisogna saper far tesoro anche delle sconfitte

2)che cosa serve questo forum se non (anche) a sfogarsi?

3)la partita a tennis equivale un pò ad una seduta di analisi (costa di meno a meno che uno non si metta a spaccare racchette!!) quale occasione migliore per tirare un pò le file di questa seduta di analisi tenutasi ieri sera che solo per miracolo non si è conclusa con la rottura (sulla rotula) della racchetta (perchè prendersela con un'innocua babolat quando a sbagliare sono solo io e non lei?)

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da emmedue il Mar 20 Mar 2012 - 18:09

Provo a dare risposte pertinenti, considerando che lo scorso anno ho giocato 4 tornei FIT perdendo SEMPRE al I turno.
tralascio la delusione e lo sconforto al termine delle partite, qualcuno Sad la conosce...
1)lascerà qualche segno questa mia debacle (mentale)?
R: ovviamente sì, sta a noi trarre gli aspetti positivi. come dice il saggio NB scrivi un "diario di bordo" sulle sensazioni che hai provato, gli aspetti tecnici e agonistici, ecc.
cosa succederà alla prossima partita? come posso fare tesoro di questo scivolone?
R: cerca di ricordare o meglio rileggi il diario di bordo precedente (come diceva "non ricordo chi Very Happy " domandati sempre "perché è andata bene o perché è andata male?")
3)perchè non ho reagito mentalmente durante la partita?
R: non ho una risposta convincente, é la mia lacuna principale, se non esiste aprirò un thread apposito No
4)come reagire? R: allenamento, esperienza (risposta retorica ma credo sia pertinente)

Domani il morale sarà migliorato...e ci ragioneremo ancora più adeguatamente. Daje Marti! cheers

emmedue
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 42
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.12.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.4 - ITR 3.5/4.0
Racchetta: Head IG Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da bornstuborn il Mar 20 Mar 2012 - 18:16

Per esperienza (sono psicologo clinico e sportivo) una brutta esperienza in un match si può ripresentare e soprattutto se ha lasciato strascichi.

La prima volta che un tuo punto di forza diventa il tuo punto debole crea uno shock ma in qualche modo è utile a farti apprezzare quello che avevi appena lo ritrovi.

Sebbene non seguo tennisti il consiglio che do a chi gioca male e butta via qualche partita (più che altro faccio coaching a pokeristi) è di abbassare il livello. In pratica succede che si gioca male per il proprio standard e questo porta demotivazione che fa giocare ancora peggio e il circolo vizioso non si interrompe più fino a quando non si perde. Bisogna quindi abbassare il livello che significa non confrontare la performance con quella nostra ottimale ma accontentarsi. Per un tennista (sto andando a braccio per far capire il concetto) si potrebbe disinteressarsi del punto e pensare "ok il mio obiettivo e buttare la palla di la come viene viene ed arrivare a 6 scambi" arrivare a 6 scambi è il nostro semplice obiettivo ma arrivarci ci fa crescere la fiducia.....siamo arrivati con successo ad un obiettivo. Poi si possono incastonare a quello gli obiettivi successivi "devo buttare la palla di la nel lato debole del mio avversario" e via così, una volta non raggiunto l'obiettivo si torna a quello prima fino a quando non sentiamo che la fiducia è tornata una volta tornati in fiducia giochiamo di nuovo a mente libera.

Il vantaggio è che si recupera fiducia, lo svantaggio è che si fa tanta fatica mentale.

vedi un pò se ti serve....fai una prova se hai voglia!

bornstuborn
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 334
Età : 40
Località : Fabriano
Data d'iscrizione : 01.10.11

Profilo giocatore
Località: Fabriano (AN)
Livello: 4.nc
Racchetta: Head Microgel Prestige pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da asterix il Mar 20 Mar 2012 - 18:29

mah marti secondo me sono entrate in campo varie cose messe insieme... che fosse una giornata non brillante già lo sapevi prima di cominciare,che hai trovato un'avversaria con un gioco non congeniale al tuo lo hai scoperto già dal primo game, che sai benissimo che il tennis ha giornate dove non ti batte nessuno e giornate che le prendi anche da un 2° categoria lo hai scoperto alla fine .... ma siiiii va bene cosìììììì .... che sei la donna da battere lo sappiamo tuttiiiiii:bball:

asterix
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 412
Età : 51
Località : padova
Data d'iscrizione : 24.02.12

Profilo giocatore
Località: camposampiero ( PD )
Livello: 3.0
Racchetta: pro kennex ki 5 295

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 18:32

emmedue sei stato prezioso.

peccato che tu non sappia rispondere alla domanda 3).

ecco diciamo che la mia incapacità a reagire sul campo mi ha irritato molto di più che l'aver perso

quanto all'1) cercherò di memorizzare.......anche se preferirei dimenticare....

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 18:35

@bornstuborn ha scritto:Per esperienza (sono psicologo clinico e sportivo) una brutta esperienza in un match si può ripresentare e soprattutto se ha lasciato strascichi.

La prima volta che un tuo punto di forza diventa il tuo punto debole crea uno shock ma in qualche modo è utile a farti apprezzare quello che avevi appena lo ritrovi.

Sebbene non seguo tennisti il consiglio che do a chi gioca male e butta via qualche partita (più che altro faccio coaching a pokeristi) è di abbassare il livello. In pratica succede che si gioca male per il proprio standard e questo porta demotivazione che fa giocare ancora peggio e il circolo vizioso non si interrompe più fino a quando non si perde. Bisogna quindi abbassare il livello che significa non confrontare la performance con quella nostra ottimale ma accontentarsi. Per un tennista (sto andando a braccio per far capire il concetto) si potrebbe disinteressarsi del punto e pensare "ok il mio obiettivo e buttare la palla di la come viene viene ed arrivare a 6 scambi" arrivare a 6 scambi è il nostro semplice obiettivo ma arrivarci ci fa crescere la fiducia.....siamo arrivati con successo ad un obiettivo. Poi si possono incastonare a quello gli obiettivi successivi "devo buttare la palla di la nel lato debole del mio avversario" e via così, una volta non raggiunto l'obiettivo si torna a quello prima fino a quando non sentiamo che la fiducia è tornata una volta tornati in fiducia giochiamo di nuovo a mente libera.

Il vantaggio è che si recupera fiducia, lo svantaggio è che si fa tanta fatica mentale.

vedi un pò se ti serve....fai una prova se hai voglia!

esatto:hai colto il segno:la prima volta che il tuo punto di forza ti tradisce è uno shock.

e se mi risuccede che mi molli ancora la testa?perchè gambe e braccia non andavano ma almeno erano in campo, lei proprio no!!!

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 18:39

hai colto nel segno (non il segno...)

quanto allo schema proposto, forse avrei dovuto anch'io fissarmi obiettivi perchè effettivamente in campo ho sempre un'idea di quello che devo fare (anche se magari sbagliata ma l'idea c'è)

il problema è che avevo obiettivi confusi;sapevo che dovevo scambiare e muovere l'avverasria ma poi cercavo di chiudere il punto.mi prefissavo di giocargli sul dritto ma poi tentavo di più sul rovescio.

insomma 'na chiavica

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da Penna il Mar 20 Mar 2012 - 18:40

Beh si vince e si perde, ci sono giornate si e quelle no, si gioca bene e/o malissimo: questo è lo sport ed ancor di più questo è il tennis!!Analizza gli errori e butta via lo sconforto.....poi la prossima volta cerca di non ripeterli: forse hai visto una signora anzianotta e hai pensato........la faccio nera!!!!Capita! Ti racconto questa: io super allenato incontro in un torneo sociale un ometto con una pancia così grossa......che sembrava rotolare in campo!!!!Bene ......ho perso non perchè fosse più forte ma perchè per me era inconcepibile perdere con uno che andava a due all'ora!!!quando la testa..........fa brutti scherzi...........non ti riprendi più!!!Dramma? no tante risate.......partendo col prendermi in giro.......!!in fondo....questo è il bello del tennis........specie amatoriale.........!!

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da emmedue il Mar 20 Mar 2012 - 18:43

@bornstuborn ha scritto:Per esperienza (sono psicologo clinico e sportivo) una brutta esperienza in un match si può ripresentare e soprattutto se ha lasciato strascichi.

La prima volta che un tuo punto di forza diventa il tuo punto debole crea uno shock ma in qualche modo è utile a farti apprezzare quello che avevi appena lo ritrovi.

Sebbene non seguo tennisti il consiglio che do a chi gioca male e butta via qualche partita (più che altro faccio coaching a pokeristi) è di abbassare il livello. In pratica succede che si gioca male per il proprio standard e questo porta demotivazione che fa giocare ancora peggio e il circolo vizioso non si interrompe più fino a quando non si perde. Bisogna quindi abbassare il livello che significa non confrontare la performance con quella nostra ottimale ma accontentarsi. Per un tennista (sto andando a braccio per far capire il concetto) si potrebbe disinteressarsi del punto e pensare "ok il mio obiettivo e buttare la palla di la come viene viene ed arrivare a 6 scambi" arrivare a 6 scambi è il nostro semplice obiettivo ma arrivarci ci fa crescere la fiducia.....siamo arrivati con successo ad un obiettivo. Poi si possono incastonare a quello gli obiettivi successivi "devo buttare la palla di la nel lato debole del mio avversario" e via così, una volta non raggiunto l'obiettivo si torna a quello prima fino a quando non sentiamo che la fiducia è tornata una volta tornati in fiducia giochiamo di nuovo a mente libera.

Il vantaggio è che si recupera fiducia, lo svantaggio è che si fa tanta fatica mentale.

vedi un pò se ti serve....fai una prova se hai voglia!

ottime indicazioni BSB, grazie! le faccio mie! in effetti ho fatto qualcosa di simile, giocando e iniziando a vincere partite in tornei UISP. Tra poco riprenderò con i tornei FIT e vedremo che cacchio sarò in grado di combinare... Cool

emmedue
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 42
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.12.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.4 - ITR 3.5/4.0
Racchetta: Head IG Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da emmedue il Mar 20 Mar 2012 - 18:51

@marti ha scritto:hai colto nel segno (non il segno...)

quanto allo schema proposto, forse avrei dovuto anch'io fissarmi obiettivi perchè effettivamente in campo ho sempre un'idea di quello che devo fare (anche se magari sbagliata ma l'idea c'è)

il problema è che avevo obiettivi confusi;sapevo che dovevo scambiare e muovere l'avverasria ma poi cercavo di chiudere il punto.mi prefissavo di giocargli sul dritto ma poi tentavo di più sul rovescio.

insomma 'na chiavica

cara Marti, è una curiosità, la butto lì: a parte le tue condizioni fisiche non ottimali,non è che hai pensato che la tua avversaria potesse essere facilmente battibile e che ti sia spazientita dal fatto che lei non era così semplice da battere? te lo chiedo perché ogni tanto mi capita che - "chicacchiomicredodiessere" - gioco con particolare sufficienza come se fossi un giocatore vero, poi perdo la calma e in men che non si dica "lo sbruffone che c'è in me" prende la sveglia! da quanto hai scritto, sembra tu sia stata infastidita dal modo di fare della tua avversaria (es. pochi minuti di riscaldamento, gioco poco lineare). insomma che per un motivo od un altro avevi la mente fuori dal gioco...è possibboli? Question

emmedue
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 42
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.12.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.4 - ITR 3.5/4.0
Racchetta: Head IG Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da bornstuborn il Mar 20 Mar 2012 - 19:09

@emmedue ha scritto:ottime indicazioni BSB, grazie! le faccio mie! in effetti ho fatto qualcosa di simile, giocando e iniziando a vincere partite in tornei UISP. Tra poco riprenderò con i tornei FIT e vedremo che cacchio sarò in grado di combinare... Cool



ottimo allora funziona Smile

Io purtroppo non ho ancora giocato tornei di tennis quindi non mi sono trovato a tastare con mano.....appena inizio metto in piazza gli spunti interessanti che affiorano!!

bornstuborn
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 334
Età : 40
Località : Fabriano
Data d'iscrizione : 01.10.11

Profilo giocatore
Località: Fabriano (AN)
Livello: 4.nc
Racchetta: Head Microgel Prestige pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 19:19

la mia avversaria era deginita da tutti battibilissima.tipo:che fortuna che hai avuto a avrre lei.ero infastidita dalla sua palla perche'difficile da picchiare forte ma giocatrici di questo tipo le ho hia'affrontate.
di certo ero partita con l'idea di spuntarla io per una serie di ragioni.
ma quello che mi ha dato fastdio e'stato il mio atteggiamento:idee confuse continui cambi di strategia peraltro a casaccio poca concentrazione e applicazione.
i colpi poi non andavano e io anziche'reagire mi sono fatta pure venire il braccino nei 4 match point che ho avuto.
pur avendo fatto dei vincenti (oltre ad una infinita'di errori)noon ho mai avuto la sensazione di aver ben eseguito i colpi e anziche'reagire mo sonocome bloccata

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da mrkermit il Mar 20 Mar 2012 - 19:30

ti racconto la mia, torneo universitario, gioco con la testa di serie n. 6, io sono la 10, inizio alla grande e lo prendo letteralmente a pallate, 4-1 per me e servizio, vado sul 40-15, lui accorcia sul mio dritto ed io attacco, lui alza la palla ed io, convinto, dico: è fatta.............metto la + facile volè di dritto che esista, in rette.........indovina...................... ha vinto lui 6-4/6-3.
ancora adesso ho un malumore che non ti dico...................

mrkermit
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 540
Età : 43
Località : Cagliari
Data d'iscrizione : 06.02.10

Profilo giocatore
Località: Cagliari
Livello: 4.2 Fit
Racchetta: Yonex Ezone DR 98 310gr

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da DavideSlice il Mar 20 Mar 2012 - 19:37

Marti secondo me hai per prima cosa sottovalutato l'avversario ( io lo faccio spesso rimediando sonore batoste Very Happy ) e poi, immagino da quello che hai scritto, avevi la testa da un' altra parte....

Il tennis non perdona....e lo sai bene!!

Ti lascio uno scorcio di film....mi motiva vederlo!!

http://www.youtube.com/watch?v=jQvU9aWuqwQ


Il tennis non è uno sport di squadra....ma forse il discorso dei centimetri può illuminarti!!

DavideSlice
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 246
Età : 28
Località : Milano
Data d'iscrizione : 27.01.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: N.C.
Racchetta: wilson 6.1 team blx

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da alba77 il Mar 20 Mar 2012 - 20:25

Marti mi aggiungo nel club.
Fino a ... più o meno ottobre 2011 la testa è stta il mio punto forte.
Ho sempre sofferto i passaggi a vuoto ma non mi era mai mancata positività fiducia e grinta.
Nel torneo sociale a novembre incontro una piuttosto solida ma comunque battibilissima pur lottando.

Nel 1° set comincio a battere e tengo il servizio - la cosa mi da tante fiducia e subito dopo mi procuro 2 palle break che butto via perdendo il game
Penso che è un episodio e consapevole che la mia risposta al servizio è ottima con calma posso farcela e che non è successo nulla.
Tengo il servizio e la storia in risposta si ripete così fino a 4 pari ho delle palle break 1, 2 o 3 ma una buona percentuale viene buttata via da me.
Tra l'altro lei mi ripete nei cambi id campo che la faccio correre e fa capire di essere già stanca...
Nel 9° game lei alza il livello e io perdo il servizio e di nuovo avendo occasioni per riprendere in mano il gioco perso le "regalo" il set.
Nonostante tutto sono tranquilla e non c'è ombra di rabbia.
Penso solo che nel 2° set:
1- lei è stanca
2 - con le occasioni avute nel 1° posso farcela con più pazienza.

Comincio a strafare e perdo 6-1 - non ci avevo più capito niente e dopo la stretta di mano la lucidità è tornata e ho realizzato bene la situazione.

Ottima lezione che sfrutto contro una ancora più solida (poi lei gioca da 7-8 anni) nella partita successiva che perdo ma con dignità 6-1 6-2 ma andando sempre ai vantaggi, considerando che in primavera in un set mi diede uno 6-0 netto.

Poi vinco un partita nel girone davvero combattuta contro una migliore di me in rimonta perdendo il1° al Super TB a 10 punti.

Ora arriva il bello - partita successiva nel giorne - una ancora più forte della precedente e a 0-1 pareggio i set grazie un po' a un suo calo fisico, un po' alla mia capacità di comandare e giocarle per un set intero sul rovescio.
Stavo servendo sul 5-1 ma col solito passaggio a vuoto l'ho fatta rientrare pur salvandomi.
Si arriva al super TB.
La concentrazione è buona e faccio quello che voglio. Penso ora mi serve una buona 1a e la risposta torna ancora più veloce e fulminante.
In quel momento ho perso il match. Poittosto che pensare di aver giocato un ottimo 2° set mi viene in mente la sua bravura e penso che nei momeniti importanti saprà metere una marcia in più. Sale la pressione e si comincia a strafare.
Quella sconfitta mi ha fatto davvero male a livello mentale.

Ora invece essendodi ventata più bavina rispetto a prima forse tendo a peccare di presunzione e non accetto gli errori banali.
Mi chiedo come sia possibile giocare 2- 3 rovesci in controbalzo in uno scambio e poi sbagliarne uno con i piedi dentro il campo pensando lucidamente "non forzare" e cercare attentamente il cross nel campo aperto e mandare la palla a rete.... ecco... questo non lo accetto e mi innervosico.
Ormai sonoconsapevole di POTER giocare colpi difficilissimi e poi sbaglio stupidamente quelli facili. - non lo accetto e la frustrazione sale.

Forse mi serve più umiltà ma il problema è che le cose so di essere in grado di farle e anche di più difficili...
Qualche consiglio???

Ora si comincia con i tornei -spero di ritrovare positività e fiducia. So di poterlo fare e vi aggiornerò.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Mar 2012 - 22:00

Nessun consiglio Alba. Io avevo pero' un mio mantra. Una frase che ripetevo all'infinito. Nei momenti brutti e in quelli buoni. Mi aggrappavo e mi dava serenità, nella vittoria come nella sconfitta.
Mi sembra un buon metodo. Sportivo.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 22:01

vedi alba.il mio problema purtroppo non e'stato la mancanza di umilta'.io sono consapevole di non avere colpi che uccidono ma di avere gambe solidita'nei 2 fondamentali e tanta testa (grande assente oggi insiwme al dritto).
questi miei aspetti a livello di quarta mi consentono se non di giocarmela almeno di lottare.
oggi io non mi sono concentrata la mia testa non andava proprio e questo mi ha dato un gran fastidio perche'e'venuta meno la mia certezza ovvero quella di avere testa e carattere!!!!

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Mar 2012 - 22:35

Hehehe Marti, scegli il tuo mantra, il tuo grido di battaglia, la tua preghiera al dio del tennis...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione post sconfitta

Messaggio Da marti il Mar 20 Mar 2012 - 23:21

king come mantra puo' andar bene "testolina di cavolo resta in campo"??????

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum