Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da Elio e le palle tese il Lun 19 Mar 2012 - 13:31

È da diversi anni che utilizzo ibridi per le mie incordature, e privilegiando multifilamenti (orizz.) di ottima qualità, mi accorgo che se non rompo in un lasso di tempo breve (10/15 h. circa) sono costretto a tagliare e reincordare perché nel frattempo il mono ha perso le sue proprietà principali (tensione, elasticità, reattività etc.). Ciò comporta una spesa notevole, senza contare che la racchetta è costantemente sotto una macchina.

Vi chiedo, secondo voi; qual è il monofilamento che maggiormente conserva le sue proprietà nel tempo.

Grazie a tutti.

Elio e le palle tese
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 346
Località : Roma
Data d'iscrizione : 27.04.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 3.5/3.8 autovalutazione
Racchetta: Wilson k Blade Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 19 Mar 2012 - 13:59

Fino a non molto tempo fa ti avrei risposto senza tema di smentita "SPPP" o derivati (weisscannon, Pro supex...). Ora con l'avvento di materiali sempre più sofisticati, che permettono lavorazioni "ad hoc", emergono quelli che gli statunitensi chiamano "New kids in the block": Thunderstring, YTex, L-Tec, le nuove Solinco, ma pure le nostre Starburn, le ultime LXN e Signum pro, le prossime Topspin...financo Wilson per la sua (per certi versi discutibile) Spin cycle...starei un momento alla finestra...tanta carne al fuoco, e tanta roba interessante...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40388
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da fanel il Lun 19 Mar 2012 - 20:46

@Elio e le palle tese ha scritto:È da diversi anni che utilizzo ibridi per le mie incordature, e privilegiando multifilamenti (orizz.) di ottima qualità, mi accorgo che se non rompo in un lasso di tempo breve (10/15 h. circa) sono costretto a tagliare e reincordare perché nel frattempo il mono ha perso le sue proprietà principali (tensione, elasticità, reattività etc.). Ciò comporta una spesa notevole, senza contare che la racchetta è costantemente sotto una macchina.

Vi chiedo, secondo voi; qual è il monofilamento che maggiormente conserva le sue proprietà nel tempo.

Grazie a tutti.

mi sono appena convertito definitivamente all'ibrido e dunque il tema mi interessa parecchio!!! se ti va puoi dirci cosa usi per le orizzontali (quale multi o budello) e che tensioni utilizzi
grazie anticipatamente

fanel
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 453
Data d'iscrizione : 21.02.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3
Racchetta: Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da magazzie il Lun 19 Mar 2012 - 22:23

COnta che, a prescindere dal modello, il monofilo VA CAMBIATO ogni 15-20 ore massimo, perchè poi rischia di provocare problemi alle articolazioni.
Ti posso solo dire che le nostre STARBURN BBPT 1,27 si sono meritate l'appello di "Illegali" da un noto giornalista del settore in qto hanno perso 1 kg di tensione in 3 ore di gioco e 3 settimane dal montaggio(non ci credeva ed ha provato con 3 set diversi della stessa corda, provando con l'ERT 300) Wink

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da Elio e le palle tese il Mer 21 Mar 2012 - 9:05

@magazzie ha scritto:COnta che, a prescindere dal modello, il monofilo VA CAMBIATO ogni 15-20 ore massimo, perchè poi rischia di provocare problemi alle articolazioni.
Ti posso solo dire che le nostre STARBURN BBPT 1,27 si sono meritate l'appello di "Illegali" da un noto giornalista del settore in qto hanno perso 1 kg di tensione in 3 ore di gioco e 3 settimane dal montaggio(non ci credeva ed ha provato con 3 set diversi della stessa corda, provando con l'ERT 300) Wink

A trovarlo un mono che dura 15/20 ore! Quest'anno prima della nevicata a Roma ho montato vert. Signum Pro Poly Plasma Pure e NRG2 orizz.; ho fatto una partita, 20 giorni fermi, quando ho ripreso avevo in mano un "pezzo di cemento".

Elio e le palle tese
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 346
Località : Roma
Data d'iscrizione : 27.04.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 3.5/3.8 autovalutazione
Racchetta: Wilson k Blade Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da Elio e le palle tese il Mer 21 Mar 2012 - 9:07

@fanel ha scritto:
@Elio e le palle tese ha scritto:È da diversi anni che utilizzo ibridi per le mie incordature, e privilegiando multifilamenti (orizz.) di ottima qualità, mi accorgo che se non rompo in un lasso di tempo breve (10/15 h. circa) sono costretto a tagliare e reincordare perché nel frattempo il mono ha perso le sue proprietà principali (tensione, elasticità, reattività etc.). Ciò comporta una spesa notevole, senza contare che la racchetta è costantemente sotto una macchina.

Vi chiedo, secondo voi; qual è il monofilamento che maggiormente conserva le sue proprietà nel tempo.

Grazie a tutti.

mi sono appena convertito definitivamente all'ibrido e dunque il tema mi interessa parecchio!!! se ti va puoi dirci cosa usi per le orizzontali (quale multi o budello) e che tensioni utilizzi
grazie anticipatamente

Negli ultimi anni sono passato da Babolat xcel a Tecnifibre NRG2 1.32 attualmente gioco, della stessa casa, con la Biphase nel calibro 1.30 e d’estate (giu-set.) faccio fuori un paio di matassine di budello (Babolat VS Team o, il più economico Pacific Natural Gut). Quest’anno credo che il budello non lo monto, visto che le suddette corde (Tecnifibre) mi soddisfano molto.

Se ti può essere d’aiuto la NRG2 per essere un multi ha un ottimo controllo. Prestirata e montata a dovere sembra quasi un mono con le sensazioni e la potenza del multi. La trovo ottima per le sere fredde e umide d’inverno, tieni presente che qui a Roma si gioca sempre all’aperto anche le sere d’inverno. Ottima è anche la durata.

La Biphase invece la preferisco col clima caldo e secco; è un po’ più potente e confortevole della “sorella”, ma dura anche di meno.

Il problema però per me è trovare un mono che abbia una vita utile di almeno 15 ore, perché tagliare quei multi ancora efficienti è davvero un pecato.

Elio e le palle tese
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 346
Località : Roma
Data d'iscrizione : 27.04.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 3.5/3.8 autovalutazione
Racchetta: Wilson k Blade Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il monofilamento che maggiormente conserva le sue qualità.

Messaggio Da Elio e le palle tese il Mer 21 Mar 2012 - 9:17

Dimenticavo, in genere uso tensioni 22.5/24.0 ovvero 23.0/24.5. Tieni però presente che io ho un telaio da 104’.In genere d’estate aumento di mezzo kg o 1 kg le tensioni abituali.

Elio e le palle tese
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 346
Località : Roma
Data d'iscrizione : 27.04.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 3.5/3.8 autovalutazione
Racchetta: Wilson k Blade Team

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum