Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Corso tennis e maestro: l'ideale?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da TheDon il Dom 18 Mar 2012 - 21:35

Da settembre ormai frequento un corso tennis e, presa dimestichezza con i vari colpi mi sono cominciato a porre degli interrogativi, sia per la piega che stanno prendendo i corsi sia per gli interventi che leggo sul forum e su internet. Come già accennato stanno infatti sorgendo problemi che sento "gravare" più o meno da un mese a questa parte: le persone iscritte al corso aumentano e spesso sono di un livello decisamente inferiore al mio (che sia chiaro è infimo, ma almeno so le regole Very Happy ) e che sembrano prendere in generale gli insegnamenti con diffidenza e poco interesse. In campo sempre più spesso siamo in più di 5 Shocked e l'insegnante sembra curarsi più dei nuovi che non hanno la minima base e ci manda a palleggiare nel campo vicino. Diminuisce quindi considerevolmente il numero di cesti e attenzione che ci rivolge. Inoltre non ha fatto accenni a rotazioni (vedi colpi in top ormai essenziali nel gioco) ; pensavo li avrebbe introdotti gradualmente ma da quanto ho sentito dire da un amica che ha cambiato l'insegnamento si limita alle basi. Per questi motivi sono ormai quasi sicuro di cambiare se non circolo almeno tipo di corso (sono comunque disposto ad andare a qualche altro posto vicino, se avete consigli per Roma diteli pure Smile ). Scusate per la lunga premessa ma ora giungo al sodo: come andrebbe impostata la lezione ideale e come riconoscere un buon maestro? Che io sappia il giusto è un maestro e tre persone (stesso livello) su un campo. E' inoltre giusto che il maestro sin da subito si curi dello spiegarmi bene impugnature differenti, rotazioni ecc.? (che per ora ho appreso più da internet Mad ). Avendo iniziato inoltre quest'anno gli insegnamenti ricevuti anche se "basilari" hanno comunque dato il loro frutto e mi sto chiedendo se sia il caso di iniziare un corso "agonistico" (mi piacerebbe fare tornei e apprendere il più possibile) magari anche con più di due volte settimanali.
Mi affido a voi, spero abbiate il tempo per leggere tutto il post Very Happy

TheDon
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 264
Età : 22
Località : Roma
Data d'iscrizione : 08.10.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT NC
Racchetta: Wilson Blx pro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da Giorgio80 il Lun 19 Mar 2012 - 13:17

Ciao Don,

abbiamo iniziato più o meno insieme, quindi anche il livello e gli argomenti trattati saranno più o meno simili.
Io faccio lezione sempre solo con un'altra persona, del mio stesso livello.
Per quanto riguarda il grip mi ha detto di cambiarlo qualche mese fa, portandomi su una impugnatura più chiusa (più vicina alla western che alla semi-western), nello stesso periodo ha iniziato anche a spiegarmi come colpire per imprimere maggiore top alla palla.

Immagino che con te non abbia trattato questi argomenti perchè siete un gruppo eterogeneo e un po' troppo numero, fossi in te chiederi al maestro lezioni con meno persone, magari anche una o due lezioni individuali proprio per farti passare questi concetti. E' chiaro costano di più però ti garantisco che impari di più in una lezione da solo che in 4 lezioni con 5 persone.

Giorgio80
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 218
Età : 36
Data d'iscrizione : 06.07.11

Profilo giocatore
Località: S. Maurizio Canavese (TO)
Livello: ITR 4 FIT 4.5
Racchetta: Babolat APD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da mcristian il Lun 19 Mar 2012 - 14:15

Ti posso portare la mia esperienza:
ho iniziato il corso a inizio agosto e protratto fino a novembre.
In quei mesi eravamo due fissi più qualcuno che ogni tanto ruotava ma il maestro cercava per lo meno di mantenere lo stesso livello di gioco e comunque mai più di quattro.
Devo dire che l'inserimento estemporaneo di nuovi membri non mi piaceva perché si disperde molto il lavoro fatto e quindi si progredisce con più lentezza, inoltre alcuni scarseggiavano decisamente in stimoli e quindi c'era poca intensità e coinvolgimento.

La svolta l'ho avuta quando a novembre ho iniziato a giocare con sconosciuti (di questo forum) e ho potuto mettere in pratica e approfondire quanto avevo imparato.
Adesso mi sono messo l'obiettivo di fare qualche torneo (pur senza pretese Smile ) e mi alleno una volta alla settimana con un istruttore che mi da molti consigli tattici, lavoriamo su intensità e un po' meno sulla tecnica (anche se mi ha dato validi consigli) e cerco di giocare più che posso.
Con l'arrivo della nuova stagione qualche oretta con un buon maestro per sistemare i difetti o migliorare i pregi sto pensando seriamente di farla.

mcristian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 802
Età : 43
Località : Noale
Data d'iscrizione : 31.08.11

Profilo giocatore
Località: Noale (VE)
Livello: 3.5 ITR FIT NC
Racchetta: Head LiquidMetal Radical MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da TheDon il Lun 19 Mar 2012 - 14:17

Grazie per i consigli, il corso che faccio io è più che altro di avviamento e dubito l'insegnante svolga corsi "privati", al momento mi limito io a provare top ecc seguendo vari video su internet e i risultati non sono male. Per le lezioni private inoltre sorge il problema economico soprattutto se voglio impegnarmi più di due volte a settimana. Sul cambiare corso sono deciso ormai, vorrei non stare con più di 4 persone massimo me comprese in campo per sfruttare al meglio il tempo e cercavo le caratteristiche ideali (penso il primo post sia abbastanza esaustivo). Giorgio da quanto ho capito tu paghi un lezione privato insieme a quest'altra persona giusto?

ps: chiunque altro abbia consigli si faccia avanti, penso che l'argomento sulla modalità dell'insegnamento ideale possa essere utile a molti


Christian ho letto solo ora il tuo consiglio, che torna quindi verso l'insegnamento privato. Probabilmente andando avanti potrei prendere questa opzione in considerazione insieme all'iscrizione ad un circolo per giocare fra soci e alla partecipazione a tornei. Ora che però ancora non svolgo queste attività volevo un qualcosa che mi impegnasse con regolarità, speravo in un corso con 3 persone sempre fisse da inizio a fine anno per capirci (opzione che mi sembra di aver trovato in un circolo non troppo lontano da casa)

TheDon
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 264
Età : 22
Località : Roma
Data d'iscrizione : 08.10.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT NC
Racchetta: Wilson Blx pro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 19 Mar 2012 - 16:03

anche io ti consiglio di fare lezioni in 2 o 3 persone al massimo, già 4 sono tante, specialmente se fate solo 1 ora!
se riesci a trovare un socio del tuo livello sarebbe la cosa ideale, il costo non dovrebbe essere molto diverso, prova ad informarti con il tuo o un altro maestro...
fondamentale poi è giocare partite con avversari semper differenti!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da ace59 il Lun 19 Mar 2012 - 16:15

secondo ma dipende da che obiettivi ti poni andando dal maestro

mi spiego , io che ho 50 anni vado dal maestro per avere qualche dritta, per sistemare quello che scricchiola per fare qualche rito voodo che mi faccia diventare Roger in 24 ore e cose di questo genere , in pratica lo faccio per passare il tempo ( pagando) con uno che mi dice quello che so da una vita e non faccio e sopratutto non farò mai

ma a 17 anni , non penso tu voglia diventare un agonista , il maestro dovrebbe servire per mettere a punto la tecnica che ti consenta di divertirti al massimo con questo sport

quindi scegli, se possibile , un maestro che abbia voglia di lavorare ( per esperienza ce ne sono un sacco che tirano a far passare l'ora) e cerca di fare lezione a max con due persone , poi esercizio con amici/muri fino allo sfinimento

poi sei pronto per frequentare il forum , trovi una sacco di gente che ti da un sacco di consigli perchè non può più dare il cattivo esempio ( De Andrè copyright )

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 19 Mar 2012 - 16:53

@ace59 ha scritto:poi sei pronto per frequentare il forum , trovi una sacco di gente che ti da un sacco di consigli perchè non può più dare il cattivo esempio ( De Andrè copyright )

mi avete chiamato?!?!?! Very Happy

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da TheDon il Lun 19 Mar 2012 - 17:26

Per quanto possibile cerco sempre di giocare con persone diverse per abituarmi a stili di gioco differenti. Per le lezioni sono d'accordo, un circolo non lontano da casa mia offre la possibilità di avere un maestro e tre persone su un campo (la mia ragazza già sarebbe la seconda essendo al mio livello). Andrò a vedere appena posso.
Ace ovviamente non punto ad essere un giocatore atp, dalle lezioni col maestro cerco uno svago durante la settimana e di migliorare la tecnica per avere un gioco "completo" e che mi permetta di affrontare tornei di categoria sempre per trascorrere tempo per divertirmi.
Come hai fatto notare purtroppo alcuni maestri puntano più che altro a far trascorrere l'ora di lezione; come faccio a prima occhiata a distinguere un maestro valido? La lezione generalmente come andrebbe impostata per essere efficiente e per ridurre tempi morti?

Grazie mille a tutti per l'aiuto Smile

TheDon
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 264
Età : 22
Località : Roma
Data d'iscrizione : 08.10.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT NC
Racchetta: Wilson Blx pro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da ace59 il Lun 19 Mar 2012 - 17:29

è semplice scegli un maestro che la maglietta sudata !!!!

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da Andy80 il Gio 29 Mar 2012 - 10:14

@TheDon ha scritto:Per quanto possibile cerco sempre di giocare con persone diverse per abituarmi a stili di gioco differenti. Per le lezioni sono d'accordo, un circolo non lontano da casa mia offre la possibilità di avere un maestro e tre persone su un campo (la mia ragazza già sarebbe la seconda essendo al mio livello). Andrò a vedere appena posso.
Ace ovviamente non punto ad essere un giocatore atp, dalle lezioni col maestro cerco uno svago durante la settimana e di migliorare la tecnica per avere un gioco "completo" e che mi permetta di affrontare tornei di categoria sempre per trascorrere tempo per divertirmi.
Come hai fatto notare purtroppo alcuni maestri puntano più che altro a far trascorrere l'ora di lezione; come faccio a prima occhiata a distinguere un maestro valido? La lezione generalmente come andrebbe impostata per essere efficiente e per ridurre tempi morti?

Grazie mille a tutti per l'aiuto Smile

Gran bella domanda.... io non ho mai preso neanche una lezione da un maestro..(sono autodidatta), ma ne ho visto qualcuno fare lezione... sicuramente per essere un maestro che ti trasmette qualcosa non deve limitarsi solo a tirarti le palline e contare i punti(ne ho visti alcuni fare così...), ma dovrebbe seguirti passo passo, correggerti se sbagli e farti vedere bene come si esegue il movimento, non fare sempre i soliti esercizi(ho visto maestri ripetere per settimane intere lo stesso identico programma con gli stessi esercizi)...e molte altre cose....certo, il problema è che se siete in tanti...(+ di 5) è difficile focalizzare l'attenzione su una persona sola...quindi la soluzione sarebbe o prendere lezioni individuali(max 2 persone), oppure provare a vedere qualche altro circolo, oppure trovare qualcuno del tuo circolo che gioca al tuo stesso livello e giocare con lui....

Andy80
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 76
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Tecnifibre T-Flash 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da frankuzzu il Ven 30 Mar 2012 - 13:24

permettendomi di risponderti vorrei dirti 1 cosa che almeno penso di sapere visto che da 8 anni frequento corsi di tennis, molti giovani che arrivano come me, pensano subito al top al beck a tutti questi colpi ma la cosa che distingue il mio maestro dagli altri è questa frase: SE NON SAI CAMMINARE, COME VUOI CORRERE? beh c'è da dire che secondo me ha pienamente ragione e dopo 6 anni circa di tennis, quando avevo 12 anni mi ha iniziato a spiegare un pò, passo dopo passo come giocare in top come fare la battuta slice e tutto il resto, quindi il consiglio che ti dò è di imparare le BASI perchè senza di quelle non potrai mai fare niente. Frequenta il corso e cerca di farti spiegare e ottimizzare il tuo diritto, rovescio, servizio ecc. SEMPLICE. Poi quando ti accorgerai da solo anche tra 3-4 mesi di avere un controllo di quelli boni di questi colpi Solo allora chiederai al tuo maestro TOP e gli altri tipi di rotazione. Questo è il mio consiglio.


ps: spesso sù internet ti confondi ancora più le idee, non guardare il diritto di Federer ad esempio in slow motion perchè Federer per fare quel diritto ci ha impiegato non oso immagginare quante ore Smile cercando di imitarlo potresti o prenderti un bel infortunio come successo anche a miei amici oppure peggiorare il tuo diritto.

Tanto ma tanto sport e impari anche da solo.

frankuzzu
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 59
Età : 20
Località : corigliano calabro (cs)
Data d'iscrizione : 28.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da TheDon il Ven 30 Mar 2012 - 14:14

Grazie per il consiglio, so infatti di dover essere comunque "umile" e fare progressivamente infatti almeno per ora sono rimasto al corso e sto cercando di sfruttare queste giornate per migliorare i miei fondamentali.. su internet ovviamente non mi andavo a vedere gli slow di federer ma i video didattici fatti per i principianti Very Happy

TheDon
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 264
Età : 22
Località : Roma
Data d'iscrizione : 08.10.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT NC
Racchetta: Wilson Blx pro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da frankuzzu il Ven 30 Mar 2012 - 14:28

@TheDon ha scritto:Grazie per il consiglio, so infatti di dover essere comunque "umile" e fare progressivamente infatti almeno per ora sono rimasto al corso e sto cercando di sfruttare queste giornate per migliorare i miei fondamentali.. su internet ovviamente non mi andavo a vedere gli slow di federer ma i video didattici fatti per i principianti Very Happy

Vai trà tanto alla fine mentre stai giocando dei video tattici non ti ricorderai niente ( esperienza personale) lol!

frankuzzu
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 59
Età : 20
Località : corigliano calabro (cs)
Data d'iscrizione : 28.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Corso tennis e maestro: l'ideale?

Messaggio Da Tibia il Ven 30 Mar 2012 - 14:50

@TheDon ha scritto:Da settembre ormai frequento un corso tennis e, presa dimestichezza con i vari colpi mi sono cominciato a porre degli interrogativi, sia per la piega che stanno prendendo i corsi sia per gli interventi che leggo sul forum e su internet. Come già accennato stanno infatti sorgendo problemi che sento "gravare" più o meno da un mese a questa parte: le persone iscritte al corso aumentano e spesso sono di un livello decisamente inferiore al mio (che sia chiaro è infimo, ma almeno so le regole ) e che sembrano prendere in generale gli insegnamenti con diffidenza e poco interesse. In campo sempre più spesso siamo in più di 5 Shocked e l'insegnante sembra curarsi più dei nuovi che non hanno la minima base e ci manda a palleggiare nel campo vicino. Diminuisce quindi considerevolmente il numero di cesti e attenzione che ci rivolge. Inoltre non ha fatto accenni a rotazioni (vedi colpi in top ormai essenziali nel gioco) ; pensavo li avrebbe introdotti gradualmente ma da quanto ho sentito dire da un amica che ha cambiato l'insegnamento si limita alle basi. Per questi motivi sono ormai quasi sicuro di cambiare se non circolo almeno tipo di corso (sono comunque disposto ad andare a qualche altro posto vicino, se avete consigli per Roma diteli pure Smile ). Scusate per la lunga premessa ma ora giungo al sodo: come andrebbe impostata la lezione ideale e come riconoscere un buon maestro? Che io sappia il giusto è un maestro e tre persone (stesso livello) su un campo. E' inoltre giusto che il maestro sin da subito si curi dello spiegarmi bene impugnature differenti, rotazioni ecc.? (che per ora ho appreso più da internet Mad ). Avendo iniziato inoltre quest'anno gli insegnamenti ricevuti anche se "basilari" hanno comunque dato il loro frutto e mi sto chiedendo se sia il caso di iniziare un corso "agonistico" (mi piacerebbe fare tornei e apprendere il più possibile) magari anche con più di due volte settimanali.
Mi affido a voi, spero abbiate il tempo per leggere tutto il post

Se dopo sei mesi di lezioni sei già in grado di pensare alle rotazioni, complimenti!

Tuttavia spero le fondamenta siano già belle solide, del tipo:

a) consistenza: quante volte di seguito colpisco oltre la rete in sicurezza?
b) precisione: so indirizzare sempre la palla dove voglio?
c) equilibrio: arrivo sempre a colpire la palla con i piedi "a posto"?
d) posizione sul campo: rientro sempre al centro dopo aver remato da fondo?
e) ...

Poi le rotazioni ed i colpi difficili vengono da sè, ma prima butta le basi.

Alè!!

Tibia
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 132
Data d'iscrizione : 01.09.11

Profilo giocatore
Località: MI / BG
Livello: Dài, va a gionate
Racchetta: Head Instict MP

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum