Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Calibro corde e resa dello spin

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da correnelvento il Lun 30 Nov 2009 - 11:35

Salve a tutti.

Volevo proporre una discussione.

Ho letto sul Web pareri discordanti riguardo il calibro delle corde e la resa degli effetti rotatori.

Alcuni esperti sostengono che una corda sottile (essendo più reattiva) aumenta il potenziale di spin della racchetta.

Altri ritengono che una corda di maggiore diametro (aumentando le "protuberanze" del pattern) aumenta lo spin.

Personalmente...ma potrebbe essere una sensazione fallace...mi sembra di aumentare lo spin con il calibro maggiore.

....Attendo (con particolare riferimento al MASTER) le vostre considerazioni in merito.

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 30 Nov 2009 - 13:34

La cosa principale nella determinazione della capacità di spin è il pattern..la corda interagisce con esso. Poi, visto che su pattern meno densi è indicata la corda più tesa e più spessa, normalmente è questa tipologia che garantisce più rotazione...poi entrano in ballo materiali, finitura ruvida...comunque a parità di parametri è la corda di sezione maggiore che garantisce maggior spin.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40516
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da correnelvento il Lun 30 Nov 2009 - 13:35

IPSE DIXIT_______

Grazie, Master!

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da vale il Gio 31 Dic 2009 - 0:28

ragazzi, qualcuno mi spiega meglio le differenze di calibro cosa comportano , al dil à dello spin ?

vale
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 496
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 22.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da doppiofallo il Mer 1 Set 2010 - 0:15

Ciao ragazzi, riesumo questo topic per evitare di aprirne un altro inutilmente, visto che cercavo propio un argomento simile. Come ha detto lo "Stringmaster" (Eiffel) a parità di combinazioni/parametri pattern calibro, la corda doppia ha un leggero vantaggio sulla corda sottile . Io ho sempre pensato il contrario per un fatto di capacità della corda piccola di entrare meglio nella pallina, ma è anche vero che il movimento del piatto corde nel top coinvolge più la sporgenza delle corde grosse diciamo cosi. Ora, riflettendoci bene il caro Rafa ha sempre , almeno fino a qualche tempo fa, usato le duralast 1.35, e non certo perche' le 1.30 o 1.25 si rompevano,magari poi i otivi saranno altri, ma non li conosco; allora vi chiedo, qualcuno di voi ha mai avuto modo di sperimentare un pò le monofilo diciamo otre 1.30? Come vi siete trovati? Io ho dei ricordi vaghi delle vecchie gut like 1.36, quindi trooooppo lontani Fatemi sapere

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da bode il Mer 1 Set 2010 - 16:43

Stamattina sono stato al telefono con Stefano Mezzadri, e parlando ovviamente di materiali fra un discorso e l'altro siamo finiti anche su questo argomento, e lui sostiene che la corda di calibro più sottile è più performante anche in termini di spin. Boh sinceramente non lo so, anch'io propenderei per il contrario, ossia la corda più grossa genera più spin, però a questo punto nn lo so....

bode
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 07.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da doppiofallo il Mer 1 Set 2010 - 16:49

Okkey, allora è deciso, nel dubbio domani tutti gli amici del forum da Eiffel, ci facciamo fare tutti una bella incordatura spaghetti e non se ne parla più....solo che per i tornei vedo qualche probblema

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da Lupo65 il Mer 1 Set 2010 - 17:21

@Eiffel59 ha scritto:comunque a parità di parametri è la corda di sezione maggiore che garantisce maggior spin.

Miiiii, ho sempre pensato fosse il contrario, che le corde piu' sottili siano piu' predisposte allo spin che non quelle piu' spesse Embarassed

devo rivedere i miei piani di accordatura, magari passo alle X-One Biphase 1.30 che mi durano di piu' delle 1.24. Embarassed

Lupo65
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 735
Località : Tra il Friuli e la Scozia
Data d'iscrizione : 26.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: NTRP 4.5
Racchetta: wilson BLX Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 2 Set 2010 - 8:09

Altolà...avete tutti quanti estrapolato una singola frase da un discorso più ampio...in cui la prima frase era la chiave. Il pattern è la prima e più importante variabile nella formazione della quantità di spin, molto più influente del resto...un pattern 16x18 incordato con un 1,35 fornirà comunque più spin della stessa corda in calibro 1,25 montata però su un 18x20 dello stesso tipo di telaio a parità di tensione...ma questo perchè la corda sottile sempre sullo stesso telaio a trama più rada reagirebbe troppo velocemente facendo uscire la palla prima di aver dato la stessa quantità di spin. A questo punto, si potrebbe intervenire aumentando la tensione per compensare, ma salterebbe il discorso della parità di parametri...
A livello assoluto, la combinazione di pattern rado, telaio flessibile, corde sottili, rigide e rugose e tensione elevata, è quella che teoricamente rende di più, ma anche a livello pro il dispendio energetico, lo stress sulle articolazioni e la riduzione drastica dello sweetspot rendono una simile scelta difficilmente effettuabile, ed in effetti pure tra i pro chi gioca con soluzioni del genere è la tipica "mosca bianca"....non a caso, il giocatore che genera più rotazioni in assoluto (Nadal) utilizza pattern intermedio, telaio rigido, corde grosse, rigide e liscie e tensione mediobassa...ed interviene in maniera massiccia con la dinamica del movimento, perchè la combinazione telaio corde glielo permette molto di più.
Concludendo..la cosa che genera più spin...è la dinamica del colpo del giocatore. Il resto (nell'ordine di importanza: pattern, rigidità del telaio, calibro delle corde, loro rigidità, finiture e tensione) va ad incastrarsi con la tecnica del giocatore stesso. Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40516
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da bode il Gio 2 Set 2010 - 8:59

Eiffel hai 1 messaggio privato....

ciao

bode
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 07.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da sunsemperki il Gio 2 Set 2010 - 10:09

@Eiffel59 ha scritto:Altolà...avete tutti quanti estrapolato una singola frase da un discorso più ampio...in cui la prima frase era la chiave. Il pattern è la prima e più importante variabile nella formazione della quantità di spin, molto più influente del resto...un pattern 16x18 incordato con un 1,35 fornirà comunque più spin della stessa corda in calibro 1,25 montata però su un 18x20 dello stesso tipo di telaio a parità di tensione...ma questo perchè la corda sottile sempre sullo stesso telaio a trama più rada reagirebbe troppo velocemente facendo uscire la palla prima di aver dato la stessa quantità di spin. A questo punto, si potrebbe intervenire aumentando la tensione per compensare, ma salterebbe il discorso della parità di parametri...
A livello assoluto, la combinazione di pattern rado, telaio flessibile, corde sottili, rigide e rugose e tensione elevata, è quella che teoricamente rende di più, ma anche a livello pro il dispendio energetico, lo stress sulle articolazioni e la riduzione drastica dello sweetspot rendono una simile scelta difficilmente effettuabile, ed in effetti pure tra i pro chi gioca con soluzioni del genere è la tipica "mosca bianca"....non a caso, il giocatore che genera più rotazioni in assoluto (Nadal) utilizza pattern intermedio, telaio rigido, corde grosse, rigide e liscie e tensione mediobassa...ed interviene in maniera massiccia con la dinamica del movimento, perchè la combinazione telaio corde glielo permette molto di più.
Concludendo..la cosa che genera più spin...è la dinamica del colpo del giocatore. Il resto (nell'ordine di importanza: pattern, rigidità del telaio, calibro delle corde, loro rigidità, finiture e tensione) va ad incastrarsi con la tecnica del giocatore stesso.
Grandissima spiegazione, grazie Maestro.

sunsemperki
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 774
Data d'iscrizione : 03.03.10

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore Duel G 97 310 gr

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da doppiofallo il Gio 2 Set 2010 - 12:34

Si... si ...grandissima spiegazione, ma il proposito rimane, tutti ad incordare "spaghetti" da Mario, poi ....caro Nadal aspettami che ti concio io ..Se avanza un pò di tempo magari du spaghi a fine serata ci scappano pure

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da doppiofallo il Dom 12 Set 2010 - 14:45

Mario , solo per curiosità, in tanti anni che incordi, hai mai fatto un'incordatura spaghetti a qualcuno? Oppure per curiosità l'hai mai provatatu stesso? Dopotutto ha messo in crisi uno come Vilas, la cosa divertente è che tanti anni fà era ammessa, i giocatori la usavano spesso nelle partite e nei tornei di 3a o 4a, poi..... per caso ando' a finire nelle mani di Nastase e........ fu dichiarata illegale. Allora Master , che ci dici? Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 12 Set 2010 - 15:32

A livello di pro, a nessuno, perchè c'era un diffuso "odio" tra i top players...poi qualche "c1" del tempo l'ha adottata fino alla messa fuorilegge da parte dell'ITF, quindi un 20/25 le ho fatte (tra l'altro, non si rompevano mai, ergo poche reincordature...), una ce l'ho ancora su una mia vecchia Donnay Allwood Borg che volli provare comunque..la palla però andava si dove volevi tu, ma come voleva lei, per cui attaccare su quelle palle era improponibile...ergo, provata e mollata.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40516
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da doppiofallo il Dom 12 Set 2010 - 15:51

Capisco la frustrazione del Vilas, però che dire , ha avuto anche lei "a suo modo" una parte nella storia di questo sport, forse meno tecnologica, ma .....più artigianale. Tnx master Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mer 14 Set 2016 - 14:19

@Eiffel59 ha scritto:Altolà...avete tutti quanti estrapolato una singola frase da un discorso più ampio...in cui la prima frase era la chiave. Il pattern è la prima e più importante variabile nella formazione della quantità di spin, molto più influente del resto...un pattern 16x18 incordato con un 1,35 fornirà comunque più spin della stessa corda in calibro 1,25 montata però su un 18x20 dello stesso tipo di telaio a parità di tensione...ma questo perchè la corda sottile sempre sullo stesso telaio a trama più rada reagirebbe troppo velocemente facendo uscire la palla prima di aver dato la stessa quantità di spin. A questo punto, si potrebbe intervenire aumentando la tensione per compensare, ma salterebbe il discorso della parità di parametri...
A livello assoluto, la combinazione di pattern rado, telaio flessibile, corde sottili, rigide e rugose e tensione elevata, è quella che teoricamente rende di più, ma anche a livello pro il dispendio energetico, lo stress sulle articolazioni e la riduzione drastica dello sweetspot rendono una simile scelta difficilmente effettuabile, ed in effetti pure tra i pro chi gioca con soluzioni del genere è la tipica "mosca bianca"....non a caso, il giocatore che genera più rotazioni in assoluto (Nadal) utilizza pattern intermedio, telaio rigido, corde grosse, rigide e liscie e tensione mediobassa...ed interviene in maniera massiccia con la dinamica del movimento, perchè la combinazione telaio corde glielo permette molto di più.
Concludendo..la cosa che genera più spin...è la dinamica del colpo del giocatore. Il resto (nell'ordine di importanza: pattern, rigidità del telaio, calibro delle corde, loro rigidità, finiture e tensione) va ad incastrarsi con la tecnica del giocatore stesso. Wink
Finalmente le idee sono molto più chiare!!! Very Happy

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5545
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da fabioborg il Mer 14 Set 2016 - 16:50

A conferma di tutto cio'..provate a giocare piatto con un pattern 16x16...io non ci sono riuscito....o meglio ...tutte nei teloni Very Happy 
Fabio.

fabioborg
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 341
Età : 51
Data d'iscrizione : 11.03.16

Profilo giocatore
Località: VICENZA
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Prince Tour Pro 100, Tour Pro 98, Tour 98, Warrior 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da tempesta il Mer 14 Set 2016 - 18:29

@Eiffel59 ha scritto:Altolà...avete tutti quanti estrapolato una singola frase da un discorso più ampio...in cui la prima frase era la chiave. Il pattern è la prima e più importante variabile nella formazione della quantità di spin, molto più influente del resto...un pattern 16x18 incordato con un 1,35 fornirà comunque più spin della stessa corda in calibro 1,25 montata però su un 18x20 dello stesso tipo di telaio a parità di tensione...ma questo perchè la corda sottile sempre sullo stesso telaio a trama più rada reagirebbe troppo velocemente facendo uscire la palla prima di aver dato la stessa quantità di spin. A questo punto, si potrebbe intervenire aumentando la tensione per compensare, ma salterebbe il discorso della parità di parametri...
A livello assoluto, la combinazione di pattern rado, telaio flessibile, corde sottili, rigide e rugose e tensione elevata, è quella che teoricamente rende di più, ma anche a livello pro il dispendio energetico, lo stress sulle articolazioni e la riduzione drastica dello sweetspot rendono una simile scelta difficilmente effettuabile, ed in effetti pure tra i pro chi gioca con soluzioni del genere è la tipica "mosca bianca"....non a caso, il giocatore che genera più rotazioni in assoluto (Nadal) utilizza pattern intermedio, telaio rigido, corde grosse, rigide e liscie e tensione mediobassa...ed interviene in maniera massiccia con la dinamica del movimento, perchè la combinazione telaio corde glielo permette molto di più.
Concludendo..la cosa che genera più spin...è la dinamica del colpo del giocatore. Il resto (nell'ordine di importanza: pattern, rigidità del telaio, calibro delle corde, loro rigidità, finiture e tensione) va ad incastrarsi con la tecnica del giocatore stesso. Wink
quindi quando dico che con la mia Donnay X dual Silver con montata una Diadem Solstice 1,25  riesco a dare spin come con la APD con pari corde e tiraggio risulta vero anche sulla carta. Quando lo dicevo sul post Donnay mi scrivevano che è impossibile.

Con qst racchetta le Doublear star 19 durano un quarto che sulla APD!

tempesta
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1343
Età : 45
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4.3Fit
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!! 4x APD E altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da drichichi@alice.it il Gio 15 Set 2016 - 14:01

quindi su un 16x18 potrebbe andare tecnoace 1,35 o X-Code 1,37?

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5545
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 15 Set 2016 - 14:04

La X-Code meno... Suspect

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40516
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Calibro corde e resa dello spin

Messaggio Da drichichi@alice.it il Gio 15 Set 2016 - 14:05

@Eiffel59 ha scritto:La X-Code meno... Suspect
lo sapevo!!!!  cheers cheers cheers cheers cheers

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5545
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum