Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Strings stiffness

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Ven 10 Feb 2012 - 13:21

Promemoria primo messaggio :

Ora, considerando alcune corde che ho disponibili, da Raquet Sport Industry, ricavo che la rigidità delle stesse, risulta:

- Polystar energy 1,25 = 234

- Proline II 1,20 = 229

- Top Spin Cyber Blue 1,25 = 233

- Poly Plasma Pure 1,23 = 248

- Tornado = 239

Prendendo come riferimento che su una mia Pacific X-Force 295 ho Polystar Energy a 22/21, volendo avere +/- la stessa rigidità del piatto con le altre corde, come mi devo comportare, visto che le differenze fra i valori sono minimi (max. 8 %)

Inoltre, come devono essere "interpretati" i dati indicati visto che a livello di sensazione di gioco, alcune cose non mi tornano; il Polystar Energy che nel gioco sembra molto elastico, in realtà ha valore più alto del Proline II e simile al Cyber Blue, corde che però mi danno un impatto + secco.

Pippe mentali finite, adesso vado a pranzo...

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso


Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Mer 26 Set 2012 - 18:41

Ritorno sull'argomento per chiedere, se possibile, i valori sempre "TWU con tensione media e swing medio" per SP Firestorm 1,20 e MSV focus hex 1,23.

Purtroppo non compaiono nel data base.

Inoltre chiedevo alcune considerazioni sulle Tornado 1,23 che hanno un valore abbastanza alto; su alcuni telai mi sono sembrate morbide ed anche confortevoli, su altri rigide e causa di vibrazioni tanto da tagliare subito per evitare danni al gomito. Il tutto +/- alle stesse tensioni.

Ringrazio in anticipo.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da nw-t il Mer 26 Set 2012 - 18:57

@Ursus ha scritto:
Inoltre chiedevo alcune considerazioni sulle Tornado 1,23 che hanno un valore abbastanza alto; su alcuni telai mi sono sembrate morbide ed anche confortevoli, su altri rigide e causa di vibrazioni tanto da tagliare subito per evitare danni al gomito. Il tutto +/- alle stesse tensioni.

Ringrazio in anticipo.
Ciao Andrea...quando sentivi vibrazioni l'avevi montate su telai "sani" o erano un pò usati/sfibrati..? Poi il montaggio sei sicuro che sia stato fatto correttamente...con le Tornado (specie 1,23 che hai nominato..) non m'è mai successo...sempre ottime in uso.

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15456
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Mer 26 Set 2012 - 19:30

Il "problema" l'ho avuto su una MG Extreme MP Teflon, racchetta che nonostante sia una profilata non è estremamente rigida.

Usata / sfibrata direi di no (almeno spero) visto che il telaio era praticamente nuovo, però l'avevo appena preso ed era la prima volta che lo usavo.

Tagliate le Tornado ho montato le Black Mamba 1,18 che ben conosco, sono alla seconda matassa, e più o meno mi hanno dato quanto mi aspettavo.

Alla fine, per motivi di gioco e non di corde, ho aggiunto 2+2 gr. a ore 3 e 9 più 4 grammi nel tappo e la racchetta si è un pò ammorbidita.

Però l'altro telaio con le Pro Line II sembra decisamente meno rigido.

Dimenticavo, tensioni 21,5/20,5

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da nw-t il Mer 26 Set 2012 - 20:35

Sicuramente il "problema" era creato dai passacorde NUOVI E IN TEFLON...potresti (se le hai ancora..) riprovarcela ora l'incordatura con le Tornado x vedere come si comporta ora che l'hai usata un pò...

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15456
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Mer 26 Set 2012 - 20:50

Tornado finite; adesso ho da montare le Firestorm e le MSV di cui chiedo sopra. Però prima o poi le Tornado le riproverò.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Konrad63 il Mer 26 Set 2012 - 20:53

sinceramente anche a me l'accoppiata Tornado e Aerostrike, a 21/20, mi avevano procurato fastidio per parecchio tempo...forse era piu' un problema di rigidità del telaio

Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Ven 28 Set 2012 - 10:25

Ritorno sull'argomento per chiedere, se possibile, i valori sempre "TWU con tensione media e swing medio" per SP Firestorm 1,20 e MSV focus hex 1,23.

Nessuno che sa questo valori ?

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Eiffel59 il Sab 29 Set 2012 - 8:49

Appena a casa te li cerco.
Generici o legati ad un preciso modello?

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40408
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Sab 29 Set 2012 - 10:06

Grazie Mario, generici vanno benone. In ogni caso volevo fare due conti per vedere a che tensione mettere le suddette su una MG Extreme MP Teflon che trovo un pò più rigida del dovuto.
Dopo aver letto quanto scritto sul 3D dedicato, ho montato le Firestorm a 21,5/20,5 - tensione di per se forse bassina, ma su quel telaio ottengo sempre un comfort inferiore alle attese.
Strano, perchè sulla sorella non ho queste impressioni.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da MkTama90 il Sab 29 Set 2012 - 11:20

La rigidità come numero non significa molto di una corda IMHO.. prescindendo dal fatto che il vero piegarsi e l'allungarsi di una corda in una situazione REALISTICA di impatto con la pallina possa essere cosa molto difficilmente misurabile..

Il dato che tu hai potrà darti un'indicazione di massima ma poi, ammesso che si trovi declinato in tutti i calibri, bisogna considerare la risposta alle varie tensioni, ai vari telai, alle varie palline, alla temperatura, senza considerare la mano dell'incordatore ecc..

Questo per dire che una cosa è stabilire un dato asettico, ben altra valutare il comportamento di una corda in gioco, (cosa che il dato non considera) che è influenzato da tantissime variabili, tant'è che anche gli addetti del settore secondo me è palese che in una certa misura vadano un po' a naso e per tentativi. Se fosse così facile e si potesse considerare le corde ordinandole per rigidità saremmo tutti esperti, anzi ci sarebbero anche molti meno modelli Wink

Pur da patito di corde, test e prove quale sono, continuo a provare riferendomi a impressioni di gioco (anche quelle pur soggettive) che con la calcolatrice in mano.. Per me è il metodo più giusto Smile

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Sab 29 Set 2012 - 18:29

Ciao, capisco bene quanto dici, ma non condivido molto.
La rigidità come numero non significa molto di una corda IMHO.. prescindendo dal fatto che il vero piegarsi e l'allungarsi di una corda in una situazione REALISTICA di impatto con la pallina possa essere cosa molto difficilmente misurabile..
La rigidità di una corda è perfettamente misurabile, basta mettersi d’accordo sul metodo da utilizzarsi ed è una valore a mio avviso molto importante visto che ciò che realmente si cerca è la rigidità finale del piatto corde; dato anche questo misurabile con strumenti.
l dato che tu hai potrà darti un'indicazione di massima ma poi, ammesso che si trovi declinato in tutti i calibri, bisogna considerare la risposta alle varie tensioni, ai vari telai, alle varie palline, alla temperatura, senza considerare la mano dell'incordatore ecc..
Il dato è già declinato in tutti i calibri in quanto vengono misurati tutti i calibri; ci sono corde che al variare del calibro variano tantissimo le loro caratteristiche. Ci sono poi formule che ti permettono di adeguare il dato in base alle dimensioni dell’ovale ed allo schema delle corde.
Questo per dire che una cosa è stabilire un dato asettico, ben altra valutare il comportamento di una corda in gioco, (cosa che il dato non considera) che è influenzato da tantissime variabili, tant'è che anche gli addetti del settore secondo me è palese che in una certa misura vadano un po' a naso e per tentativi. Se fosse così facile e si potesse considerare le corde ordinandole per rigidità saremmo tutti esperti, anzi ci sarebbero anche molti meno modelli
Il dato che ottieni non è asettico, è un dato e basta che non può essere tradotto in sensazione e/o impressioni in quanto ognuno di noi ha una tabella di conversione diversa dall’altro.
Parametri tipo rigidità, perdita di tensione, ecc. sono fra i dati che le associazioni professionali di incordatori, verificano e mettono a disposizione dei propri associati, leggi "professional stringers" che non per contraddirti ma non penso vadano molto a naso...
OT : forse sono gli incordatori anche di negozi blasonati che vanno a naso per non dire altro...
Personalmente, se devo andare a montare una corda che non ho mai usato, mi interessa sapere questi valori per avere un'idea di quello a cui vado incontro.
Non posso avere provato tutte le corde che ci sono sul mercato, su tutte le racchette che esistono e non monterei [ovviamente] la stessa corda, alla stessa tensione, sia su un piatto 100 16x19 che su un 95 18x20...
Se l’obiettivo che ci si pone è quello di una certa rigidità finale del piatto corde, come si fa a non tenere conto delle caratteristiche di base di un armeggio ?
Inoltre, se questi dati non venissero misurati ed elaborati, o non "valessero" qualcosa, su che cosa si baserebbero i produttori di corde per sviluppare un nuovo prodotto ?
Farebbero tentativi a casaccio in attesa di capire cosa dicono i tester sui campi?
Non credo...
Pur da patito di corde, test e prove quale sono, continuo a provare riferendomi a impressioni di gioco (anche quelle pur soggettive) che con la calcolatrice in mano.. Per me è il metodo più giusto

Ma tutti continueremo a provare e riprovare corde nella speranza di trovare il sacro graal, e poi non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace, ma è indiscutibile che anche le corde da tennis siano scientificamente e tecnicamente "misurabili", come del resto qualsiasi altro prodotto.
Poi, prima di incordare una racchetta, ognuno è libero di decidere se affidarsi al fato o fare magari un paio di calcoli prima di tirare le prime due verticali.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da MkTama90 il Sab 29 Set 2012 - 20:12

@Ursus ha scritto:Ciao, capisco bene quanto dici, ma non condivido molto.
La rigidità come numero non significa molto di una corda IMHO.. prescindendo dal fatto che il vero piegarsi e l'allungarsi di una corda in una situazione REALISTICA di impatto con la pallina possa essere cosa molto difficilmente misurabile..
La rigidità di una corda è perfettamente misurabile, basta mettersi d’accordo sul metodo da utilizzarsi ed è una valore a mio avviso molto importante visto che ciò che realmente si cerca è la rigidità finale del piatto corde; dato anche questo misurabile con strumenti.
l dato che tu hai potrà darti un'indicazione di massima ma poi, ammesso che si trovi declinato in tutti i calibri, bisogna considerare la risposta alle varie tensioni, ai vari telai, alle varie palline, alla temperatura, senza considerare la mano dell'incordatore ecc..
Il dato è già declinato in tutti i calibri in quanto vengono misurati tutti i calibri; ci sono corde che al variare del calibro variano tantissimo le loro caratteristiche. Ci sono poi formule che ti permettono di adeguare il dato in base alle dimensioni dell’ovale ed allo schema delle corde.
Questo per dire che una cosa è stabilire un dato asettico, ben altra valutare il comportamento di una corda in gioco, (cosa che il dato non considera) che è influenzato da tantissime variabili, tant'è che anche gli addetti del settore secondo me è palese che in una certa misura vadano un po' a naso e per tentativi. Se fosse così facile e si potesse considerare le corde ordinandole per rigidità saremmo tutti esperti, anzi ci sarebbero anche molti meno modelli
Il dato che ottieni non è asettico, è un dato e basta che non può essere tradotto in sensazione e/o impressioni in quanto ognuno di noi ha una tabella di conversione diversa dall’altro.
Parametri tipo rigidità, perdita di tensione, ecc. sono fra i dati che le associazioni professionali di incordatori, verificano e mettono a disposizione dei propri associati, leggi "professional stringers" che non per contraddirti ma non penso vadano molto a naso...
OT : forse sono gli incordatori anche di negozi blasonati che vanno a naso per non dire altro...
Personalmente, se devo andare a montare una corda che non ho mai usato, mi interessa sapere questi valori per avere un'idea di quello a cui vado incontro.
Non posso avere provato tutte le corde che ci sono sul mercato, su tutte le racchette che esistono e non monterei [ovviamente] la stessa corda, alla stessa tensione, sia su un piatto 100 16x19 che su un 95 18x20...
Se l’obiettivo che ci si pone è quello di una certa rigidità finale del piatto corde, come si fa a non tenere conto delle caratteristiche di base di un armeggio ?
Inoltre, se questi dati non venissero misurati ed elaborati, o non "valessero" qualcosa, su che cosa si baserebbero i produttori di corde per sviluppare un nuovo prodotto ?
Farebbero tentativi a casaccio in attesa di capire cosa dicono i tester sui campi?
Non credo...
Pur da patito di corde, test e prove quale sono, continuo a provare riferendomi a impressioni di gioco (anche quelle pur soggettive) che con la calcolatrice in mano.. Per me è il metodo più giusto

Ma tutti continueremo a provare e riprovare corde nella speranza di trovare il sacro graal, e poi non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace, ma è indiscutibile che anche le corde da tennis siano scientificamente e tecnicamente "misurabili", come del resto qualsiasi altro prodotto.
Poi, prima di incordare una racchetta, ognuno è libero di decidere se affidarsi al fato o fare magari un paio di calcoli prima di tirare le prime due verticali.

Ciao, non faccio i paragrafi quotati altrimenti divento matto

La rigidità di UNA corda è perfettamente misurabile, e di qui il dato numerico.. il comportamento globale (la rigidità è solo uno dei fattori) di un piatto corde tenuto conto delle innumerevoli variabili, la vedo lunga e ostica. A questo mi riferivo con situazione realistica di impatto.



Naturalmente il dato deve essere riferito ai vari calibri con singole prove della corda in quel calibro. Però non sempre trovi tutti i dati, ma questo è problema da poco. Le formule sono sicuramente valide cosi come i dati stessi ma quel che intendo io è che rappresentano indicazioni da prendere un po' con le pinze perchè non giochiamo con una corda ma con una racchetta incordata! Wink anche se declini il dato adeguandolo al pattern e al numero delle corde, un telaio non è solo quello, ci sono telai con stesso pattern e comportamento ben differente.



Il dato per quanto valido in quanto numero in uno sport di sensazioni lo considero asettico, ma è certamente ricavato in modo più che serio e non lo metto in dubbio. Quando parlo di "naso" intendo che proprio per l'impossibilità di riferirsi con certezza a questi dati, l'incordatore e il fabbricante si rifanno all'esperienza e ai test sul campo.. non credo proprio che nessun vero esperto decida l'incordatura con la calcolatrice in mano; il comportamento di una corda lo desume non dal dato della rigidità o comunque non solo, ma tenendo a mente la costruzione della corda stessa e anche i pareri di chi l'ha provata.



L'ultimo aspetto è solo una questione di approccio, certamente io la penso diversamente ma ben venga se tu o altri preferite rifarvi ai dati numerici Wink non intendo affatto sindacare e certamente ognuno è libero di scegliere la propria strada.. Semplicemente come dicevo sopra sono convinto che "la corda" sia scientificamente misurabile; il comportamento dell'insieme del telaio/incordatura in gioco probabilmente anche, ma servono dei calcoli davvero moolto molto complessi!

L'unica cosa su cui volevo posare l'attenzione sul mio post, come tu stesso hai verificato con mano, è la mia opinione cioè che la misurazione scientifica in quanto tale va considerata, ma va anche presa con le pinze perchè non è detto che in tutti i casi la corda che è meno rigida sul campo si comporta come tale. Tutto qui Wink



Ciao!

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Sab 29 Set 2012 - 23:18

Ovviamente nessuno incorda con la calcolatrice, però perchè un multi lo tiriamo a 25 kg. e un mono a 22 kg ?
Perchè sono corde con caratteristiche diverse, diversità che piccole o grandi, ci sono anche fra mono e mono e fra mono dello stesso tipo ma con calibri diversi.
Se ci poniamo come obiettivo un certo valore di rigidezza del piatto corde, [e io mi riferisco a questo] "teoricamente" per produrre tale risultato, ogni corda dovrebbe avere la sua tensione.
Poi d'accordissimo che alla fine tutto deve essere portato sul campo e che entrano in gioco altri fattori, non ultimo l'abilità di chi incorda.
Il dato tecnico è freddo e inconfutabile, la/le sensazioni sono personali e quindi discutibili, interpretabili e connesse appunto ad un mare di altre variabili.
Io utilizzo il dato tecnico come un aiuto e/o una indicazione in più soprattutto quando devo montare per la prima volta una corda che non conosco; poi ovviamente mi baso sulle impressioni maturate sul campo e dai pareri raccolti da altri giocatori.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da MkTama90 il Lun 1 Ott 2012 - 8:21

Ho capito cosa intendi, interpretando un po' sono sostanzialmente d'accordo con te.. Tranne per il fatto che si consideri l'obiettivo dell'incordatore un determinato valore di rigidità del piatto.. Ho capito che il tuo è un discorso teorico però è davvero teorico What a Face Razz Fermo restando che il riferimento per misurarlo stavolta è generalmente la DT ( che peraltro misura una piccola flessione e non ci dice cosa succede quando andiamo ad impattare la palla con violenza, fuori centro, arrotando o nei mille e più modi in cui possiamo colpire) l'incordatore secondo me cerca di arrivare come risultato a una data giocabilità. Questo implica che poi il piatto abbia una certa rigidità ma lo considero più un fattore sul tutto che "l'obiettivo".

La controprova è che potremmo avere ipoteticamente come dici tu corde diverse a diverse tensioni con la stessa "rigidità" così intesa ma un comportamento differente Smile



Cmq a parte il nostro scambio di opinioni sarebbe interessante se Mario illuminasse su uno dei punti cioè sul fatto di cui dicevo che SECONDO ME anche i fabbricanti stessi non dicono "voglio fare la corda x, stiffness 230" e la fanno, ma mi sembra tutto un po' più spostato sul trial&error.. sono le caratteristiche del mercato delle corde che lo indicano, cioè ritengo che non vadano a fare corde a caso però che oltre una (necessaria) base di calcoli poi i valori se li ritrovino, la fanno testare come giocabilità e durata e valutato tutto, costi compresi, decidono se metterla in produzione, cassarla, cambiarla un po' ecc Smile



Vado a studià Suspect Ciao! Smile

MkTama90
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 22.01.12

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: I.T.R. 4.0
Racchetta: Head IG Prestige PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 1 Ott 2012 - 9:17

Diciamo che avete ragione entrambi...non a caso l'ITF ha fatto una prima serie di test (standard USRSA) e poi si accorta che cambiando ovale e pattern cambiava tutto...ed ha ricominciato a testare con standard diversi (quelli dei miei amici tedeschi che collaborano con l'Università di Costanza) le cui formulette avevo pubblicato tempo fa, ed i riscontri teorici e pratici si sono -di molto- ravvicinati...

Per la scelta di "cosa" mettere in produzione, è effettivamente vero ciò che dice Michele ovvero -restando nel "nostro" piccolo- alcune corde hanno mostrato perfetta aderenza ai moduli tecnici e sono andate subito in produzione, altre hanno richiesto studi e test più approfonditi e ciò le ha rese meno convenienti od appetibili per la produzione (se una corda va benone solo in una variante e ciò comporta tempi di produzione troppo lunghi diventa inutile...anche se buona/ottima.)

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40408
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 1 Ott 2012 - 9:18

Dimenticavo...Ursus, tra oggi e domani cerco quanto chiesto Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40408
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Sab 13 Dic 2014 - 17:43

Qualcuno conosce i valori "TWU" per le corde Oehms ?
In particolare :
White Pearl Penta 1,24
Gold Clover Rough 1,23
Black Pearl 1,23 
Grassie 

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 14 Dic 2014 - 5:53

Di queste solo una (Black Pearl) è stata testata, dall'USRSA però che ha standard leggermente diversi. 236 SI e 16.36 lbs di perdita di tensione a stabilizzazione i dati.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40408
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strings stiffness

Messaggio Da Ursus il Dom 14 Dic 2014 - 9:54

Grazie Mario.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum