Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da primapalla il Sab 21 Gen 2012 - 2:24

Promemoria primo messaggio :

Amo la tecnica da sempre e le specifiche diversità esecutive di ogni singolo campione.

Ho notato che tutti i pro , ma proprio tutti, senza distinzione a partire dal precursore Mr. Sampras, effettuano la pronazione dell'avambraccio durante il servizio e per ogni tipo di servizio, sia piatto che kick che slice.



Effettuare la pronazione sulla prima di servizio (piatto) e' semplicissimo e aumenta la velocità di palla di tantissimo, senza il minimo sforzo, se poi ci aggiungiamo anche gambe e pronazione delle anche e del busto, servire a 200km/h non e' assolutamente impossibile .

Effettuare invece la pronazione sul Kick fa in modo che la palla schizzi due metri in aria al rimbalzo causando un probabilissimo errore forzato da parte dell'avversario.








Ho una buona accelerazione di braccio, per non dire ottima, ma senza pronazione la mia palla non faceva il suo dovere, "salticchiava", ma non esplodeva schizzando come con la pronazione.




Nota fermo immagine



Il problema e' che effettuare la pronazione sul kick, almeno per me, e' difficilissimo perche' prima bisogna prendere la palla dal basso verso l'alto, e poi pronare verso l'esterno subito dopo lo spin finendo il movimento verso l'esterno. Mi sono allenato molto, per automatizzare,



ma riesco bene solo istintivamente se non penso al movimento, probabilmente perche' sul kick non mi e' ben chiaro come funzione questa pronazione; ancor peggio durante lo slice.

Alcuni tra i miei amici, seppur di seconda categoria, non usano fare la pronazione dell'avambraccio ed inoltre non ho mai visto nessun Maestro insegnarla ai propri alunni anche perche solo pochi Maestri la fanno mentre giocano.
Visto che l'efficacia della pronazione e' assolutamente incredibile e fa del servizio un'arma letale, perche secondo voi viene così poco utilizzata?

Qualcuno di voi la utilizza sul kick ?
Come fate ?!

primapalla
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 64
Data d'iscrizione : 06.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: BLX Blade 98

Tornare in alto Andare in basso


Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da FederYonex il Lun 23 Gen 2012 - 21:26

King, nemmeno l'ho citata la tensione muscolare.
In tutti i colpi del tennis dovrebbe esserci.

FederYonex
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 548
Data d'iscrizione : 23.04.11

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: 3.5 ITR;
Racchetta: Mantis 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da kingkongy il Lun 23 Gen 2012 - 21:30

Vabbé, ma il servizio è lo swing più complesso e dove si genera la maggiore velocità...
Qui, se non parli di palle a 200 km/h manco ti prendono in considerazione ! Il falco pellegrino, per esempio, sempre per restare in tema di uccelli...va a 260 km/h... Sembra il forum di www.passioneornitologia.it...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da FedEx il Lun 23 Gen 2012 - 21:43

Io finora quando servo in continental ho la mano che fa una specie di "gobba" sul grip, il polso rigido a circa 100° e la punta della racchetta verso sx (io sono destro).
Quindi non saprei come fare a schiacciare la palla senza mantenere questo assetto e quando dovrei piegare il polso...

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da kingkongy il Lun 23 Gen 2012 - 21:52

FedEx...comincia ad esser complicata la faccenda. Magari fai tutto giusto e io capisco poco, o, ancora fai tutto giusto e ti spieghi male.

L'unica parola che non devi pronunciare è "rigido". Non c'è niente di rigido nel servizio, nemmeno se stai giocando a tennis con Belen!

Se hai il polso "spezzato" a 100° quando hai la molla carica...mi sembra che tutto vada per il meglio: meno di 100° è da Circo Orfei. Poi, però, scarica tutto.
Quando sei "in alto" e sei tutto srotolato....srotola anche le ultime due articolazioni...proni e schiaffeggi la palla, a seconda dello swing.

E' più difficile a dirlo che a farlo.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da FedEx il Lun 23 Gen 2012 - 22:15

Per rendere l' idea servo un po' come raonic come polso, solo che il piatto corde non è orientato verso l' alto.
A me verrebbe da spostare la presa un po' verso il rovescio, ma poi mi accorgo che così taglio e non spingo...

P.S.:Troppo forte la battuta su Belen, ma mi sa che è difficile non avere nulla di rigido in quel caso... pig

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da kingkongy il Lun 23 Gen 2012 - 22:31

...tu guarda l'indice di Raonic...e poi dimmi come ti senti...se rigido o rilassato.
Lascia stare il piatto corde...lo faceva anche Panatta ma nessuno gli ha rotto i bagigi con la pronazione!

Cercati un video al rallentatore ...e vedrai che è la racchetta che ti "solleva". Un problema potrebbe anche essere che ci pensi troppo (non a Belen ma all'impatto con la palla...). Prova a pensare al finish (al dopo), magari ti aiuta a impattare meglio.

Cavoli Fed, io non sono un maestro, ti offro immagini, analogie...poi ci vorrebbe uno "preposto" a seguirti correggendoti in tempo reale.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da aldebaran il Mar 7 Feb 2012 - 15:13

Voglio rispondere a Primapalla che la pronazione del servizio in Kick è in assoluto il movimento più difficile da imparare e infatti nonostante ci provi da un anno circa il risultato è ancora mediocre .

Mi accade infatti che la palla si alza anche di un buon metro e ottanta dopo il rimbalzo ma ha poca profondità per cui è innocua almeno per il mio avversario .Difficile inoltre farla salire almeno un metro sopra la rete (che è la altezza minima nel Kick) perchè scende e mi va di almeno un metro oltre la linea di servizio .Inoltre si dovrebbe verificare la curvatura in slice (che manca)che solo con una corretta pronazione puoi avere e bisogna stare attenti al movimento di braccio perchè è facile avere risentimenti all' interno del gomito per cui non devi forzarlo .

Saluti Aldebaran

aldebaran
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 04.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 7 Feb 2012 - 16:13

aggiungo la mia esperienza
io invece quando ho provato a fare il kick mi è venuto praticamente naturale, come se in realtà lo sapessi fare da sempre, la mia seconda di servizio ne ha tratto un beneficio enorme, la stessa cosa mi è successa quando un paio di anni fa, mi hanno detto che il diritto non si fa più affiancandosi, ma in open stance (non sapevo nemmeno cosa volesse dire) da almeno 30 anni!
mi è venuto subito molto meglio di prima!!!
non so da cosa dipenda, però io gioco molto meglio il kick dello slice, pur non avendoci mai lavorato!
in realtà non so se faccio o no la pronazione, proprio non me ne accorgo, dovrei filmarmi e guardarci al rallenty...

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da votantonio il Mer 12 Feb 2014 - 23:20

Ho letto per caso.. io stò diventando pazzo perchè il maestro che mi segue da poco è impazzito quando ha visto che uso una estearn di rovescio per il servizio, sia piatto che slice mentre kick non mi viene.
Mi ha messo impugnatura continental ma così facendo mi viene un male boia all'avambraccio mentre con la presa di rovescio andava una meraviglia contro ogni legge della biomeccanica  Very Happy

votantonio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 499
Età : 43
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 14.02.13

Profilo giocatore
Località: Pavia
Livello: 4 cat nell'anima
Racchetta: Lacoste LT301

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da poeta il Mar 25 Feb 2014 - 15:04

Secondo me stai confondendo la rotazione interna esterna del braccio intorno la spalla che da un 30% di velocità nel servizio con la pronazione dell'avambraccio che serve solo ad allineare il piatto corde.

poeta
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 01.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da poeta il Mar 25 Feb 2014 - 15:06

Dimenticavo, la pronazione dell'avambraccio è cosa naturale in qualsiasi lancio, non si insegna in quanto è l'esito di un lancio biomeccanicamente corretto.

poeta
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 01.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da leumas il Mar 25 Feb 2014 - 15:44

@FederYonex ha scritto:Allora.
La pronazione è indispensabile per il servizio se l'impugnatura è continental.
Più proni, cioè più ruoti il polso al momento dell'impatto per portare il piatto corde la della racchetta a scontrarsi con la pallina (se no sarebbe, come giustamente dice King, il profilo del telaio a colpire la palla), più aumenterà il trasferimento di energia alla palla. Questa misura da studi biomeccanici sembra incidere per il 40% del totale della catena cinetica coinvolta nell'esecuzione del servizio.
Ma se noi non impugnamo continental, come a qualcuno capita, allora pronare serve meno perché, ad esempio, impugnando eastern, all'apice dello swing del servizio la testa della racchetta volge già il piatto verso la palla.
Il problema qui sarà che perderemo una componente importante alla contribuzione della velocità finale del servizio.
Se invece prono poco con presa continental, avrò dei servizi tagliati in slice, volutamente o meno.

Ecco, questo per dire che la pronazione puoi anche non farla, o farne poca. Un effetto lo hai.
Poi, il fatto che tutti i maestri degni di questo nome lo insegnino agli allievi è altrettanto vero. Ma a voi è mai capitato di giocare con gente che ha dei movimenti di servizio per così dire anomali o che non impugna continental soprattutto se vuole fare un servizio piatto?
Sante parole!!!Concordo pienamente che la pronazione è indispensabile per il servizio se l'impugnatura è continental!!!

leumas
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 398
Età : 35
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 14.12.12

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: Inguaiato
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione dell'avambraccio sul servizio

Messaggio Da poeta il Mar 25 Feb 2014 - 15:54

Guardate che state confondendo l'azione di rotazione interna esterna del braccio intorno alla spalla con la pronazione dell'avambraccio la quale non apporta nessun aumento di velocità.
La pronazione dell'avambraccio serve solo ad allineare il piatto corde rispetto la palla

poeta
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 01.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum