Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Video recensione Babolat Pure Drive GT 2012 ... by Oldest

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Video recensione Babolat Pure Drive GT 2012 ... by Oldest

Messaggio Da oldest il Gio 19 Gen 2012 - 15:09

Promemoria primo messaggio :

Diciamolo subito: è + bella esteticamente, tira + forte, fa meno male al braccio, controlla di + e ... aspettate che prima devo andare a versare l'assegno della Babolat Wink ... calma calma ragazzi. Sappiate che mi siete costati un set con un 3.3 quindi calma: sul 4-4 mi dice: "o finiamo set o provi la racca" ... sapete io quanto ho messo per perdere i due games successivi vero? Twisted Evil

Caratteristiche della racchetta:
- corde gosen polybreak 1.20 tirate 26/25 (non so bene che corde siano ma sembravano belle)
- racca customizzata: tolto il grip originale, messo lo skill feel e 3 grammi di silicone nel manico quindi già stiamo parlando di una roba diversa

Per notare le differenze con uguale custom ho poi provato la sua PDGT vecchia.

La racchetta è sostanzialmente identica, questa la mia impressione generale. Andando sullo specifico posso dire che:
- non ho notato differenze nella potenza, forse qualcosa in + ma è dura stabilirlo per uno che tira 37 km/h al massimo
- controlla meglio, questo sì: con la mia e con la sua vecchia la sensazione di perdere il colpo tipico della PDGT era sicuramente + accentuato
- toppa meno, anche questo posso dirlo ma qui è da stabilire se non ero io che mi trovavo bene e quindi necessitavo di minor spin per tenere in campo la palla
- vibrazioni e rumore (che tanto piace a KingKongy Smile ): il colpo è + sordo e quindi hai anche la sensazione che vibri meno ma da qui a dire che VERAMENTE vibra di meno non saprei proprio

La comprerei se non avessi la vecchia PDGT ? Sì.
La comprerei se non avessi la vecchia? .... aspettate che carico il video e poi rispondo Twisted Evil

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso


Re: Video recensione Babolat Pure Drive GT 2012 ... by Oldest

Messaggio Da Caste75 il Mar 21 Feb 2012 - 14:17

@abracadabra78 ha scritto:
@Caste75 ha scritto:@rafapaul: DE GUSTIBUS!!! No dai a parte gli scherzi, rispetto ad un telaio poco profilato come può essere una Blade oppure una prestige, secondo me il back rimane molto alto! È anche una questione di fisica! Un oggetto più sottile riesce a tagliare l'aria con molta più facilità poichè vi è meno resistenza!

Saresti il primo a dirmi che si gioca meglio il back con un telaio profilato rispetto ad uno più sottile!!!

Non è che per caso mi stai facendo il confronto della tua PD con la vecchia Donnay Borg Pro???
io sono il secondo!!!! Smile ...con la head extreme il back mi viene meglio rispetto a molti altri telai anche meno profilati....ma forse solo perche' ha un piatto largo,quindi esce con estrema facilita'....cmq in genere e' vero,coi telai a profilo sottile viene meglio...quindi c'e' solo qualche eccezione

Sono pienamente d'accordo con te. Il back con la extreme esce molto bene! Infatti rispetto ad altri telai profilati non c'è assolutamente paragone! L'unico telaio di queste genere che può competere secondo me è la nuovo TF T-Flash 300!

Caste75
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 187
Data d'iscrizione : 10.02.11

Profilo giocatore
Località: Preferibilmente calda!
Livello: Dipende dai giorni!
Racchetta: Troppe

Tornare in alto Andare in basso

Re: Video recensione Babolat Pure Drive GT 2012 ... by Oldest

Messaggio Da oldest il Mar 27 Mar 2012 - 20:43

oggi ri-provata 5 minuti con Rafa ... penso che la miglior racchetta dopo la PD sia la PD Very Happy

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

Re: Video recensione Babolat Pure Drive GT 2012 ... by Oldest

Messaggio Da celho74 il Mar 27 Mar 2012 - 21:11

ma il rovescio a zoppogalletto del tie break è proprio necessario?

celho74
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 129
Età : 42
Località : Pianoro (BO)
Data d'iscrizione : 07.04.10

Profilo giocatore
Località: Pianoro
Livello: 4.5
Racchetta: Head Prestige MP

http://dreamteampianoro.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Video recensione Babolat Pure Drive GT 2012 ... by Oldest

Messaggio Da oldest il Mar 27 Mar 2012 - 21:44

Very Happy

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

pure drive

Messaggio Da john68 il Ven 13 Lug 2012 - 12:58

@Eiffel59 ha scritto:Intanto, ripropongo...

Re: PD: finalmente una decisione
Da Eiffel59 il Gio 10 Nov 2011 - 16:42

Allora..mi si chiede perchè sia così critico nei confronti di Babolat e nella fattispecie della PD.
Innanzitutto un fatto..in 39 anni di tennis l'unica, e sottolineo l'unica, racchetta che mai mi abbia dato qualche piccola sofferenza -fortunatamente solo a livello muscolare nella parte alta del braccio- è stata la Pure Drive, dalla Team in poi. Ed ho provato anche "pali della luce" come le Yamaha Secret (rigidità 80 RA), per cui non dipende da quello, ma dall'insieme rigidità/peso/vuotezza del telaio.

Poi non capisco la politica di Babolat (o meglio, la caspisco benissimo... ) nella costruzione di questo modello. E non mi si venga a parlare di "innovazione tecnologica"...
Qualche dato "scientifico"? Ok..

-1994: nasce la Pure Destiny... ooops, scusate, volevo dire Pure Drive Il telaio , seppur simile, ha diverse differenze dall'attuale: la più notevole, il passaggio delle corde (in testa ed in gola) è alternato tra verticali ed orizzontali con un doppio skip, anzichè il singolo attuale.
La rigidità RA è 66 non incordata, la bilanciatura a 32 cm, lo Sw (prima serie, solo per i mercati francese, spagnolo ed italiano) è 290, poi portato a 300 variando la densità dei materiali nei diversi punti. Il telaio ha un passacorde laterale doppio (visibile sulle racchette dei pro attuali) che serve pure per nascondere le piombature. La stabilità torsionale è elevatissima (14.71, livello mai raggiunto dalle versioni seguenti) così come lo sweetspot (29.71 sq.in., anche quello un record). La "seconda" PD più delicata sul braccio (poi spiego perchè )

-1996: la linea viene aggiornata. Diminuisce il kevlar, cambia la grafica -soprattutto delle scritte- e la racchetta diventa più rigida (67RA) e potente (SW 310); scende sia pur di poco lo sweetspot (29.07 sq.in) e più o meno inalterata rimane la stabilità torsionale (14.67). Prima versione commercializzata su larga scala, ma solo in Europa e Giappone (1997). Vince il Roland Garros e diventa n.1 un al mondo con Moya. Nasce la "leggenda PD". (nella foto, il secondo da sx col grip in pelle)

-1999: Pure Drive II Gen. Il telaio cambia profondamente. Il pattern, pur rimanendo 16x19, ha ora uno solo skip come le attuali, vengono adottati per la prima volta i passacorde Woofer ma sparisce il bumper laterale. La racchetta risulta più potente ancora (SW 315), ma meno stabile (13.71) seppur con ampio sweetspot (28.70 sq.in.). Esce anche negli Stati Uniti l'anno dopo, e nella versione XL, viene adottata da subito dal giovane emergente Andy Roddick (che ancora la usa adesso peraltro).Conosciuta negli USA come "Swirly" dal disegno sui bracci del telaio.

-2002: PD III Gen: ufficialmente quasi nulla..ufficialmente. Cambia il fabbricante OEM, da Kunnan Lo/Pro Legacy a..sconosciuto.
E cambia, in maniera drastica, il telaio, anche se Babolat dice che un cambio è stato fatto solo in direzione della potenza e null'altro se non la grafica. Le ragioni del cambio di fornitore -parlando con Babolat al tempo- pare fossero dovute all'inaffidabilità per qualità e puntualità delle consegne degli OEM precedenti, ma temo si trattasse invece di questioni economiche...Tanto per cominciare il telaio è più spesso, quasi un mm. Più rigido (69/70 RA secondo l'anno di fabbricazione). Ancora più potente (SW320) ma più "vuoto", calano sweetspot (26.9 sq.in.) e stabilità torsionale (12.91). La bilanciatura nominale rimane 32cm. , ma quella reale è circa 33. Cominciano i primi seri problemi di epicondilite legati all'uso della PD. Il successo commerciale è comunque enorme, e la PD è la prima racchetta in un decennio a raggiungere il milione di pezzi venduti.

-2005: PD IV Gen. Arriva il Cortex...ufficialmente per rendere più confortevole il telaio. In realtà, essendo solo uno strato di materiale termoplastico appoggiato sullo strato portante, quello che fa è solo togliere la percezione uditiva dello stesso. Il telaio si attesta fisso a 70RA di rigidità e 33cm, stavolta "ufficiali" di bilanciatura ottenuti addensando le fibre ai lati dell'ovale. Sale così ancora la potenza (325SW), e migliorano sweetspot (29.30 sq.in.) e stabilità torsionale (14.21). Non è però un toccasana per il braccio, perchè pur aumentando la spinta la bilanciatura è ancora più avanti, il che sommato a racchetta leggera (e vuota) e rigida....

-2008: PD V Gen: GT..grafite/tungsteno: la formuletta magica? Sparisce il Kevlar (più pregiato) arriva il tungsteno che pesa di più (19.25 g/cmq contro 1.44) e quindi può sostituire con minor "spreco" (ma soprattutto minori costi) pari quantità lineari di grafite e kevlar. Innovazione? Permettetemi qualche dubbio...mai visti tanti casi di rotture nei 15 anni precedenti. Come in tutte le ultime varianti, sale ancora la potenza (>327 SW) però tornano a scendere sweetspot (28.35 sq. in.) ed in maniera notevole la stabilità torsionale (12.85, la più bassa di sempre sia pur più che discreta).


Adesso, tutti in attesa sperando nella nuova (si mormora una sorta di ritorno al passato, ma visto il GT "se non provo non credo" ).
Ci tengo a sottolineare..non amo la PD (le ultime almeno) ed in generale ho l'impressione che la gran parte dei calcoli di Babolat siano basati su fattori economici più che tecnici. ma non "odio" Babolat, anzi...le corde (con debite eccezioni) sono tutte oltre la media, ed alcuni telai (Aerostorm GT, Pure Storm Tour GT) sono eccellenti anche se non ben pubblicizzati (o capiti).

Un ultimo accenno..all'inizio ho detto che l'originaria PD era la "seconda" più delicata sul braccio..la palma della "prima" va ad un gioiellino prodotto solo nell'anno 2000 in 2000 (d'oh! ) unità.
Rarissima, con valori pari ad una PS St.Vincent, stessi specs di rigidità della II Gen di cui conserva lo stampo, ma grazie ad una diversa mescola del Woofer (e "si dice" ad inserti in Noene), una pastosità senza pari. Grip in cuoio d'origine così come corde VS Limited, ed una verniciatura (e design) da invidia...



_____________________________________________________________
Allora, qualche misurazione sulla nuova l'ho fatta ,in attesa che mi arrivino i dati su rigidità trasversale ecc.

In primis, rigidità (incordata) 73RA ergo "non esiste" che sia 72 non incordata. A meno che io non sia così sfigato da avere solo telai fuori standard.. Very Happy
Secondo, lo SW. Ma da dove caXXo l'han tirato fuori il 308? Tre prove, tre risultati identici: 316. Che è meno delle precedenti, ma sempre un bel power-up considerato il peso del telaio.
Sweetspot e stabilità torsionali non sono ancora misurati (non lo faccio io Wink ) ma "a braccio" sono parecchio migliori della GT (bello sforzo, eh? What a Face).
Il punto di flessione pare essersi abbassato -in modo da recuperare in spinta meccanica quanto si è perso in spinta dinamica- ma ciò pare abbia reso più "vuota" la punta. prova ne è che servizi piatti, topspin a tutto braccio e smash paiono più difficili (il primo quasi un optional). In compenso, la racchetta sembra più "piena" e corposa se presa nello SS.

Oh, una nota a piè di pagina. Il mio amico parla di affaticamento muscolare ridotto, e nessun dolore evidente. però non ha colpito nella solita maniera (verso la punta del telaio) ed il suo gioco ne è stato forse penalizzato. Urge ulteriore test, eventualmente con due telai, uno custom l'altro no Wink

UN MANUALE ENCICLOPEDICO
Mario: un must

ps
avevo 3 pure drive team Sad Sad

sostituite in secondo tempo con LA CIOFECCA CORTEX,
risultato: polso devastato per quasi 2 anni

john68
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 661
Età : 48
Data d'iscrizione : 19.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: yonex

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum