Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

dritto open stance

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

dritto open stance

Messaggio Da FedEx il Ven 18 Nov 2011 - 19:31

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutti,
sono nuovo del forum.Volevo chiedervi un consiglio:finora ho sempre fatto il dritto in closed o neutral stance,inizialmente quando giocavo con una eastern andava tutto bene.Poi,passando a una semi western per avere più topspin mi sono accorto che incrociavo troppo i piedi e che facevo uno strano movimento con il braccio,aprendo troppo.L' ultima volta ho provato a giocare in open stance e mi sono accorto che riesco a dare più potenza alla palla e ad avere anche più controllo quando impatto bene.Solo che ho notato che poggiavo prima il piede dx avanti e poi il sx ma lasciandolo più arretrato e non parallelo o leggermente piu avanti come andrebbe fatto (o almeno così mi ha detto il mio maestro).scratchconfused
Scusate se mi sono dilungato troppo.
grazie in anticipo

FedEx
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6636
Età : 18
Località : Venexia
Data d'iscrizione : 18.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: PPP
Racchetta: 2x Head i.Radical MP, Head Radical Tour TT 630 blacked out, Head YT IG Prestige S, Wilson n-Code nPro Team silver label

Tornare in alto Andare in basso


Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 20:04

Non ce problema per gli errori io ne faccio molti e non ho mai voglia di rileggermi.
Comunque ritornando al dunque,all 'inizio tu parli di piede destro avvanzato,allora il piede destro non e mai avvanzato e non ci devono essere dubbi,che sia closed o open.Non guardare il video di Federer dove sta palleggiando in completo relax e mette i piedi come le pare senza curarsi molto degli appoggi.Chiarito che il piede destro non va mai avanti in nessun caso o per lo meno solo nei casi che abbiamo indicato nei post precedenti,individuare le stance e' molto facile.Quella che tu ciami semi closed,si chiama neutral stance e' l'appoggio e sul piede sinistro piu avanzato,non esiste la semi closed.Poi sulle altre si generalizza a volte senza specificare,perche' si vede chiaramente che siamo in posizione open.
Per il resto tutto ok,con la open si spinge di piu' che in una closed e mi sembra chiaro,ma da hnuvi studi fatti sulla neutral,si vede che alla fin fine la differenza di portenza palla tral e due stance non sia poi cosi grande,E' piu che altro molto comodo e veloce metersi, a livello piedi, in posizione piu aperta,questo e' il vero vantaggio,La closed e ormai superata prorpio perche' e' piu problematico e lento trovare l'appoggio con i piedi,e siccome sei evidentemete bloccato dalla posizione chiusa,il colpo ha meno potenza.
Pero per essere un giocatore completo devi saper usare tutte le stance,per poi scegliere e usare a seconda della situazione,la close si usa davvero pocino ma si usa ancora.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 19 Set 2012 - 20:17

...mi sembra che Vet abbia detto tutto quello che c'è da dire...
Aggiungo pero' che in closed, con una buona tecnica e qualche accorgimento...tiri delle discrete sassate vintage...
E possedere anche questa "postura" o "piattaforma di tiro" si rivela molto utile nei colpi in movimento o dove e' necessario reagire in tempi brevi e tu "sei così".
Diciamo che sia una flessibilità necessaria quando si sale di livello tecnico...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 20:21

Pensa che io sostengo che si puo arrivare a giocare in terza anche senza usare, per forza la open.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Simo91Bs il Mer 19 Set 2012 - 20:25

@Veterano ha scritto:Pensa che io sostengo che si puo arrivare a giocare in terza anche senza usare, per forza la open.......

Confermo, al mio circolo ogni tanto gioca un ex terza categoria che la open stance non sa nemmeno cosa sia - la utilizza proprio solo in caso di recuperi estremi - e gioca sempre in closed o semi open al massimo (giocatore abbastanza all'antica per così dire, colpi piatti e sempre d'attacco).

Simo91Bs
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1014
Età : 25
Località : Orzivecchi (BS)
Data d'iscrizione : 23.06.12

Profilo giocatore
Località: Orzivecchi (BS)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta: 2x Head Extreme MP 2.0 - 4x Dunlop 300G

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 19 Set 2012 - 20:33

Vet....ti dirò di più... Mi e' venuta voglia di tirare col piede destro avanti... Non so come, ma io ci voglio provare!!! Ma non in recupero, proprio un dritto..! Mi invento qualcosa. Se sentite un'ambulanza passare, avvisate parenti e amici.... Very Happy

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 20:55

Eh Eh tu ridi ma ce uno sul web che lo insegna lo chiama walk step.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 19 Set 2012 - 21:52

Se esiste, questo colpo, o l'ho già provato o mi ci son già scornato.... Hahaha walk step... Mi sembra un nome sciocchino... Very Happy

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Ziryab il Mer 19 Set 2012 - 22:19

Sarà ma se ho capito di chi parlate, quel tizio ha vinto il premio "best tennis trainer 2012" dello stato di Washington Very Happy

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1895
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 22:41

Io non discuto che sia un buon allenatore solo che visto che ho l'oppurtunita' di lavorare con allenatori un po piu bravi di lui,non avendo mai visto insegnare da nessuno il walking step e trovandolo personalmente inutile qualche dubbio mi viene.Pero' come ripeto siamo qua per scambiare due chiacchere,per il resto che ognuno faccia quello che meglio crede,non sono qua per convincere nessuno,se vi sembra utile imparate il walknig srep,e mettete il piede destro avanti,alla fine a me non viene in tasca niente.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Mer 19 Set 2012 - 22:45

A me han insegnato il dritto e persino il rovescio, ma son contento di aver iniziato a giocare a tennis a 7 anni così li posso fare come mi viene senza pensarci su...

Però mi deprimo: volevo addirittura fare qualche addominale quest'inverno, magari due corsette, ritrovare il servizio (diperso, ma ho mandato il gioco di gambe a cercarlo) e financo scendere in campo in torneo a caccia di nc...

Ora che mi appalesate l'open stance walk step, capisco che rischio l' "ovo" (retrò: il 6-0 nei club romani primi anni '90) dal primo che me lo fa... Razz

Magari mi leggo tutto il forum della tecnica, và...

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Mer 19 Set 2012 - 22:48

walk step... mi ricorda il mitico "passo in dinamica"... quello esiste ancora?? Neutral

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 22:50

@frear ha scritto:walk step... mi ricorda il mitico "passo in dinamica"... quello esiste ancora?? Neutral
Si si Very Happy Very Happy

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Mer 19 Set 2012 - 22:55

Tiro un sospiro di sollievo. Il mondo non m'è caduto addosso... Laughing

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 19 Set 2012 - 23:10

no, dai, "passo in dinamica"...no! Frear, Vet, ma siete dei maniaci sessuali! Bleah!

Ok, provo a ragionare su questo piede avanti.

Facciamo dei distinguo: i cosiddetti "trick" sono la mania e il passatempo di ogni tennista. In piccolo o "in grande" un tennista, indipendentemente dal livello tecnico e dal livello dei risultati che lo contraddistinguno, può decidere di spendere il proprio tempo come meglio crede.
Poi, ci sono i colpi "speciali"...che non son smargiassate tra compagnoni ma che hanno una qualche attinenza alla tecnica di base. Una "banana" (side spin) alla Nadal non è un trick: è un colpo vero; sempre esistito. Il "curling smash", il "tweener" o la "gran Willy", la "Veronica" sono trick per il grande pubblico e colpi con un "certo senso" per l'agonista.

Ora, un "walk step", di sicuro, lo abbiam tirato tutti, consapevolmente o inconsapevolmente...ma il problema non è questo. Non è il walk step.

A mio avviso, la questione è: va insegnato un trick? Per me un giocatore deve esser messo nelle condizioni di "capire" un trick...poi, se vuole, ci gioca e, magari, lo trasforma in un colpo vero.
Vuoi tirare un dritto col piede destro avanti? Ecchisenefrega! Vuoi tirare i tuoi dritti così? Beh, pensaci bene, perché ti perdi qualcosa per strada....
A me son sempre stati sulle scatole i maestri che ti dicevan "si fa così e basta!". Io ho sempre avuto bisogno di: "si fa così perché...".
E se un giocatore - agonista o non - sa, conosce e capisce bene i "perché"...allora sarà il primo a capire cosa è un trick e cosa un colpo vero.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Ziryab il Mer 19 Set 2012 - 23:14

E qui ti quoto in pieno.

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1895
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 23:20

Ma vedi King anche io di tempo ne ho sprecato ehhhh.POi come dico ognuno legendo puo farsi le proprie convinzioni.Parlando da maestro se venisse un tale dopo un anno di gioco a dirmi,ho visto un tizio colpire in recupero in mezzo alle gambe,me lo insegni.Molto onestamente sapendo che quel colpo li al momento non le serve e credo cje mai le servira',le dico ok se prorpio vuoi ti faccio vedere,ma vatti ad allenare lontano da qui in modo che io non possa vederti eh eh eh

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Mer 19 Set 2012 - 23:21

Mah, io da che ho ricominciato uso solo lo stance fully open, nel senso che se ci arrivo in spaccata è già un miracolo... ommioddio cosa ho scritto, adesso kk mi ridà del maniaco... Razz

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Mer 19 Set 2012 - 23:23

Vedi frear l'importante non e' con che stance giochi,l'importante e imparare ad usarne almeno bene una,prima di mettere tanta carne al fuoco.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Mer 19 Set 2012 - 23:29

Però credo una cosa: quando più o meno sai giocare e ricominci elimini il superfluo e ti concentri sulle cose davvero importanti del colpo. All'inizo paradossalmente giochi pure meglio:

1- pensa ad arrivare sulla palla
2- trova il tempo
3- colpisci la palla davanti al corpo
4- prima di tutto, spingi in avanti

Aspetta, non ho scritto stance. Ah già.. non l'ho scritto.

Ecco, forse vale anche quando impari. Ma per carità, io sto "imparando a giocare" (cioè ho collegato il cervello) a quasi 40 anni, a 14 il mio trick era servire come Becker....

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Mer 19 Set 2012 - 23:30

@Veterano ha scritto:Vedi frear l'importante non e' con che stance giochi,l'importante e imparare ad usarne almeno bene una,prima di mettere tanta carne al fuoco.

Ooops, mentre mi redarguivi (sono d'accordo 100%) stavo scrivendo qualcosa di simile. Smile

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 19 Set 2012 - 23:45

@Veterano ha scritto:Ma vedi King anche io di tempo ne ho sprecato ehhhh.POi come dico ognuno legendo puo farsi le proprie convinzioni.Parlando da maestro se venisse un tale dopo un anno di gioco a dirmi,ho visto un tizio colpire in recupero in mezzo alle gambe,me lo insegni.Molto onestamente sapendo che quel colpo li al momento non le serve e credo cje mai le servira',le dico ok se prorpio vuoi ti faccio vedere,ma vatti ad allenare lontano da qui in modo che io non possa vederti eh eh eh
Vet... a parte il fatto che i miei maestri ne avevan le tasche piene delle mie "invenzioni"...figurati se me ne insegnavan di nuove... E io mi guardavo bene dal chieder qualcosa!!!!!

Quindi io lontano c'ero eccome!!! Il fatto era che io mi inventavo dei colpi per merito loro.
E sottolineo "merito". Io ero colpevole dell'applicazione poco ortodossa...ma devo alla loro pazienza e capacità (a volte anche simpatia...a volte...) l'avermi fatto capire "perché" e "cosa succedeva se".

E questo mi salvava la vita! Punto o boiata pazzesca... io avevo la risposta pronta: "Eh, Maestro, ma lo ha detto anche lei che se uno....etc etc". Secondo te, quante scoppole e palline sulle caviglie ho preso????

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da marti il Gio 20 Set 2012 - 9:51

@19Federer19 ha scritto:No Zyriab. Se vai nella sezione "video lezioni" di questo sito, alla voce "dritto" troverai un bel po' di video, e li si vede bene che il piede destro deve stare dietro al sinistro, anche se colpisci da fermo.
Infatti da quando il mio maestro mi ha detto (circa 2 settimane fa) che il piede destro deve stare davanti al piede sinistro, sto iniziando a guardarmi intorno e cercarne un altro.

P.S. stiamo parlando di un destro ovviamente, per un mancino è il contrario.

zyrab, no dico...sei sicuro di avere capito bene?

piede destro davanti al sinistro?allora tanto vale giocare su una seggiola ancorata al terreno!!!

credo che tra video e dissertazioni degli ottimi vet e kk possimao dare per certo che in open stance i piedi si posizionino sulla stessa liena in maniera parallela alla rete.

il problema maggiore secondo me è QUANDO utilizzare l'open e qui chiedo il sapiente intervento dei già citati vet kk.

mi spiego: l'open stance a mio avviso consente di trasferire maggiore peso sulla palla, le gambe fungono da molla, il busto si svita, l'anca destra (per i destri) entra e avanza nel colpo e ((almeno nel mio caso) la pallina corre più veloce.

il problema è che spesso non si hanno le capaciotà di arrivare alla palla in open:nel mio caso invece non sussitono problemi se:

a)devo colpire una palla profonda e angolata sulla destra

b)devo colpire una palla anche centrale sulla quale arrivo comoda perchè non provengo da tutt'altra parte o non devo arretrare

ecco nei casi a) e b) riesco a colpire in open senza particolari problemi

le cose invece si complicano se:

c)ho una palla che è sì centrale ma profonda e devo arretrare per colpirla

d) caso contrario ovvero palla meno profonda e devo entrare in campo

e) lungolinea di diritto

anche nei casi c) d) e e) si potrebbe utilizzare una open (i pro lo fanno perchè utilizzano in maniera maggiore questa posizione) io invece ho dei problemi legati forse alla mancata automatizzazione di questa posizione.

avendo imparato negli anni la neutral (o closed) me mie gambe in situazioni di emergenza utilizzano ciò che hanno memorizzato negli anni e da sole adottano la neutral o la closed che sono invece posizioni che andrebbero adottate in altre situazioni (diritto anomalo, sventaglio o attacco a rete eccc)

so che quello che ho scritto (confusamente) si presterà a parecchie critiche...

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da frear il Gio 20 Set 2012 - 11:29

Lungolinea di dritto. Non so se vale, xkè nn conosco la teoria dell'open stance, ma se sei vicina all'angolo e non ci arrivi in stile passante Ave Mary in corsa e invece frontale, le opzioni sono parecchie:

tiri forte
lungolinea rallentato, ma soprattutto...
magia di polso e cross stretto tagliato (dentro uno su venti, ma quando riesce...)

Ribadisco, non so se è open, ma a un certo punto se vuoi fare determinate cose arrivi così per forza.. credo. Smile

frear
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 28.08.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: a.a. 12/13 Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da marti il Gio 20 Set 2012 - 11:36

il lungolinea di dritto in open mi riesce maggiormente in risposta al servizio (natruralmente se di là non c'è roddick o un suo adepto!!!) rispetto che in uno scambio

in ogni caso ho notato che se volgio rinunciare ad una closed (ebbene si:siccome per il lungolinea di dritto mi affiancavo in closed con buonapace dell'effetto soprepresa (si capiva mezz'ora prima dove avrei tirato la palla) ho provato a colpire in open.

work in progress ma in ogni caso ho notato che se faccio la chiusura del dritto sopra la testa (alla nadal per intenderci) riesco a fare il dritto lungolinea anche in posizione aperta.ovviamente l'alea è superiore rispetto ad una tranquillizzante closed ma sto cercando di abituarmi

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Ziryab il Gio 20 Set 2012 - 12:51

Faccio un paio di premesse:

1) ringrazio chiunque risponda ai miei post perchè, che mi diano torto o ragione, stanno tenendo in considerazione i miei dubbi e cercando di risolverli con le loro certezze.

2) mi piacerebbe però che quando qualcuno risponde ai miei post li legga per intero (l'ideale sarebbe leggere tutta la conversazione a dire il vero).

Ho risposto più volte all'obiezione del piede in avanti (se sia il destro o il sinistro) e credo di aver capito come la intendete voi ma penso che voi non vi siate neanche sforzati di comprendere che io ho un punto di vista differente: quello del non tennista.

Mi tocca rendere noto quì di aver praticato ogni tipo di sport prima di approdare al tennis e di essere stato anche istruttore di arti marziali (se pure indegnamente ^_^ ); inoltre per mestiere insegno a suonare uno strumento musicale. Dico questo non "per fare il figo" ma per farvi capire che di catene cinetiche e meccanica del movimento, qualcosina ne capisco. Penso che chiunque (anche una persona dotata di scarsa intelligenza) sarebbe in grado di capire che se dico che Federer nella foto che ho postato ha il piede destro davanti al sinistro mi riferisco alla posizione dei suoi piedi RISPETTO ALLA DIREZIONE DEL MOTO e non rispetto alla rete.

Fate un semplice esperimento: prendete una persona che non ha mai giocato a tennis e fatela mettere a fondo campo, dopodichè mettetevi sotto rete. A questo punto invitate quella persona a mettere il piede sinistro davanti. NESSUNO di loro farebbe una rotazione sull asse del bacino di 90 gradi per disporsi di fianco a voi e porgervi il piede sinistro in quel modo; mille persone su mille farebbero un passo nella vostra direzione. A questo punto, se voi vi divertite a girargli intorno diciamo in senso orario di 90 gradi alla volta avreste più vicino a voi prima il destro, poi ancora il destro, poi il sinistro e poi ancora il sinistro: questi si chiamano PUNTI DI VISTA o se preferite punti di osservazione.

Capisco che da tennisti voi consideriate la posizione dei piedi rispetto alla rete, ma se guardando la foto di un tennista che colpisce in open stance qualcuno vi dicesse che ha il piede destro davanti, cosa vi riesce più facile pensare: che quel tizio ha le traveggole o che sta guardando la cosa da un altra prospettiva?

Detto questo (e mi spiace se sono sembrato polemico ma diversamente non riesco proprio a farmi capire mi sembra Smile ), devo specificare a Vet che quel tizio del video che LUI ha postato per farmi capire le stances (è di questo lo ringrazio) utilizza una terminologia diversa da lui per definire le stesse. Nel video infatti si definisce "neutral" quella che lui chiama close (poi per me le possiamo chiamare pure pippo e paperino, l'importante e che ci capiamo).

Riguardo alla posizione dei piedi voglio fare un pò il pignolo: definire la stance in base alla linea di fondo o alla rete è quanto meno impreciso (ecco perchè l'ultima immagine sempre del famoso video dove c'è roddick che sta per colpire di dritto viene definita "open stance" dal commentatore ).

Io posso colpire in open stance anche stando a 45 gradi e più rispetto alla rete o alla linea di fondo perchè quello che conta non è la rete, ma la disposizione dei piedi, dell'asse del bacino e delle spalle RISPETTO ALLA DIREZIONE DELLA PALLA ED AL PUNTO DI IMPATTO e la catena cinetica che pongo in atto per arrivare all'impatto.

Riguardo all'utilizzo della open stance in fase di gioco o di palleggio: vet pensi davvero che federer palleggia mettendo i piedi così come gli capita?!

Ho guardato e riguardato centinaia (se non migliaia) di video di fasi di gioco e di palleggio e per quanto mi riguarda, i pro utilizzano MOLTISSIMO la open stance e vi posso assicurare, anche il walking step Very Happy

Può risultare divertente cercare nel tubo la voce "monster forehand", vi rendereste conto che la maggior parte (per non dire quasi tutti) i colpi più potenti sono sferrati in open stance.

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1895
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dritto open stance

Messaggio Da Veterano il Gio 20 Set 2012 - 14:39

Come dici tu il tuo punto di vista e di un non tennista e percio' nascono gli equivoci.Ma visto che insegni uno strumento e sei stato un insegnante di arti marziali sai che ci sono dei meccanismi ben precisi per riconoscere ed insegnare determinate meccaniche,non ci sono punti di vista,ci sono degli schemi che bisogna seguire.Che poi a secondo di cosa si insegna si possa essere piu o meno elastici e' un altro discorso,ma comunque si cerca di seguire sempre un filo logico.Non si identifica una stance rispetto alla presunta direzione del moto,e se tu non spiegavi il tuo punto di vista potevamo stare a parlare di stance all infinito senza venirne fuori.Comunque mi sembra che ormai il discorso sia ben chiaro.Per quello che riguada quando usare o meno una stance non ce nessuna regola particolare e dipende un po dalla situazione di gioco,chiaro che i pro cercano di piu le posizioni aperte,ma non e' solo per pichiare piu forte,e anche per una semplice comodita e velocita del movimento di piedi,nel posizionarsi e nel muoversi per recuperare.Per quello che riguarda il palleggio di riscaldamento o come quello del video di Federer i piedi non e' che vanno a casaccio,nesuno credo che ha mai detto questo,ma siccome 'e un pallegio in relax le si da l'importanza che merita.Per quello che riguarda il walking step mi piacerebbe vedere qualche video dove un pro utilizza il walking step,tanto per capire se parliamo della stessa cosa.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum