Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da correnelvento il Dom 8 Nov 2009 - 13:46

Promemoria primo messaggio :

Chiedo scusa per il titolo poco "politically correct"...ma non mi veniva in mente una frase altrettanto corta ed efficace.

Tengo a precisare che il contenuto di questo mio scritto non è riferito a nessun utente del Forum in paricolare, e riflette idee del tutto personali.

Coloro i quali non saranno d'accordo con me (immagino più di uno) non dovranno in nessun caso ritenere che le mie idee nascano da una volontà di contrapposizione alla loro "competenza" ed "autorità" tennistica, ma al contarario hanno lo scopo di alimentare un pacato e sereno scambio di vedute.

Avverto infatti (magari a torto) che spesso le opinioni diverse dalle proprie, o a quelle "di maggiore diffusione" vengono male interpretate, o tacciate di presunzione.

In pratica chi tende a sovvertire lo "status quo" con le proprie idee viene (più o meno velatamente) tacciato di eresia o, ancor peggio, di lesa maestà.



Dopo questo lungo e "pallosissimo" preambolo, inizio con il mio argomento:



Da quando, circa 30 anni fa, ho cominciato a giocare a Tennis, ho amato le racchette in modo "viscerale".

Mi piaceva conoscere tutte le loro caratteristiche, prestazioni e prezzi.

Leggevo avidamente tuto ciò che trovavo nelle riviste del settore (...ah, se avessi avuto internet!).

Questa mia grande passione per l'attrezzo ha fatto si che io ne abbia provate letteralmente a centinaia. Tale passione è rimasta costante intutti questi anni.

Sia chiaro che io non ho mai cambiato/provato centinaia di attrezzi cercando quella più adatta a me... ma solo per il puro gusto di giocare con attrezzi differenti.

3 anni fa, dopo un lungo periodo di inattività agonistica, avendo perduto la classifica FIT, mi sono iscritto ai Campionati Provinciali NC (che ho vinto)...

...e sono arrivato ai quarti di finale di quelli di quarta categoria, ottenendo la classifica di 4.3

Bene.

In questo torneo ogni partita che ho giocato, ho usato una racchetta differente (ho la fortuna di avere un amico che ha un negozio di articoli sportivi).

Ma non leggermente diversa, completamente diversa.

Eccole elencate:

- Head Radical 630 (vecchia Made in Austria);

- Volkl Tour 8 V Engine;

-Head Titanium Ti 6 ( padellone da 115 da 260 grammi)

-Head Prestige Team;

-Pro kennex Ki 18;

_Babolat Pure Drive;

-Wilson 6.1 (333 grammi).



Come potete vedere, si tratta di racchette del tutto differenti tra loro.

Il mio (basso) livello di gioco ha di fatto avuto delle leggerissime oscillazioni tra una racchetta e l'altra...le gambe e la testa giravano bene...e io mi adattavo velocemente alla racca.

Ciò che guadagnavo da un lato, lo perdevo dall'altro...ma il mio gioco restava esattemante quello che era (toppatore da fondo).



Perche, amici del Forum, vi ho ammorbato con questo racconto?


Per il semplice motivo che leggo in continuazione delle estremizzazioni tecniche sulle racchette da parte degli appassionati, alla ricerca della racchetta perfetta.

Quello che volevo dire è che, dato l'esiguo livello tennistico di noi utenti di questo bel Forum ( il mio tra i più bassi, sia chiaro), trovo abbia poco senso disquisire approfonditamente se mettere
le corde orizzontali in mono/multi a tensione di 1,5 kg inferiore a quelle verticali per una maggiore resa degli effetti rotatori... o per aumentare la profondità del rovescio in back-spin.

Ciò (relativamente) può andare bene per un pro...ma una "pippa da circolo" come me/noi non avvertirà mai un effettivo cambiamento di gioco con una racca da 295 grammi, piuttosto che con una di 315.

Con questo non mi permetto asslutamente di dire che non dovremmo amabilmente parlare di questo, ma mi sembrerebbe opportuno dare a questi argomenti il peso che spetta loro: tendente allo zero.

Se non riusciamo a colpire il rovescio in modo decente....non proviamo 124 racchette e 276 incordature...perchè questo colpo resterà sempre scarso anche se compreremo una racchetta costruita con frammenti di Cometa di Halley.

Impegnamoci in un ciclo di lezioni con un bravo istruttore, o "studiamo" qualche manuale di tecnica..ed il nostro rovescio di sicuro migliorerà.


In conclusione (se sarete riusciti ad arrivare fino a qui senza passare ad altro):


SE VI PIACE CAMBIARE RACCHETTA (COME AL VECCHIO CORRE) FATELO TRANQUILLAMENTE...

...IO MI DIVERTO UN MONDO.

MA NON PENSATE NEPPURE UN MOMENTO CHE UNA RACCA PARTICOLARE O UN'INCORDATURA "AD HOC" POSSA TRASFORMARE IL BRUTTO ANATROCCOLO IN UN CIGNO.


Il nostro cevello ci fa credere questo...ma è una bugia.



Un cordiale saluto dal vecchio Corre.

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso


Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Kmore il Mar 23 Lug 2013 - 22:28

        ... ...lol!

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2654
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 24 Lug 2013 - 11:10

@Kmore ha scritto:        ... ...lol!

Tu invece, Kmore mi sei ANTIPATICISSIMO! Twisted Evil 


Naturalmente scherzo! jocolor 

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Mr Wilson il Mer 24 Lug 2013 - 12:23

@Sonny Liston ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Fatto bene ! 
Gio' non mi ha nemmeno insultato... Hihihihi

E perché mai avrei dovuto, vecchio scimmione? Shocked 

Ho molta stima di te... e mi sei pure simpatico!

 per utilizzare un citazione  " non è il momento di spompi..... a vicenda" ..

Mr Wilson
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2425
Età : 34
Data d'iscrizione : 23.08.11

Profilo giocatore
Località: Roma - Torre del Greco
Livello: 4.5 I.T.R.
Racchetta: no comment!

http://tennistaste.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da misterrovescio il Gio 25 Lug 2013 - 7:45

Mio parere:premesso che in linea di massima sono d'accordo con Corre io invece cambio spesso telaio da 4 anni a questa parte nella ricerca del Santo Graal che mi faccia vincere tutte le partite....ora io penso che ovviamente non esista una simile racchetta ma a differenza di quel che dice Corre (al di la del piacere fine a se stesso di provare una racchetta nuova)io credo che con LA RACCHETTA GIUSTA NON BATTERO' MAI UN 3/5 (io che sono un misero 4/3) e va bene MA SU UN INCONTRO TIRATO O CON UN TUO PARI AVERE LA RACCHETTA GIUSTA X TE o quella con cui riesci a far meglio i colpi  PUO' SI FAR LA DIFFERENZA!!!!

misterrovescio
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 19.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: RETROCESSO 4/3
Racchetta: YONEX SV 100..quella della vita!

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Sonny Liston il Gio 25 Lug 2013 - 8:07

@misterrovescio ha scritto:
ma a differenza di quel che dice Corre (al di la del piacere fine a se stesso di provare una racchetta nuova)io credo che con LA RACCHETTA GIUSTA NON BATTERO' MAI UN 3/5 (io che sono un misero 4/3) e va bene MA SU UN INCONTRO TIRATO O CON UN TUO PARI AVERE LA RACCHETTA GIUSTA X TE o quella con cui riesci a far meglio i colpi  PUO' SI FAR LA DIFFERENZA!!!!

Ma certo che è come dici tu, Mister!

Il mio era un post "provocatorio"... nel senso che TROPPI (secondo me) danno TROPPA importanza alla racchetta.

Ritengo che la racchetta "giusta" ci aiuti più da un punto di vista "mentale" che da quello di gioco vero.

Considerato che il rendimento di una qualunque racchetta può essere MOLTO modificato con piombo-corde...

Quando siamo "convinti" di giocare meglio cona daterminata racca... alla fine giochiamo davvero meglio.

Io, comunque, sono un caso che non fa testo: ieri sera, giusto per dire... sono passato da un 115' ad una 90'... nel corso di una partita tirata Rolling Eyes

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum