Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da correnelvento il Dom 8 Nov 2009 - 13:46

Promemoria primo messaggio :

Chiedo scusa per il titolo poco "politically correct"...ma non mi veniva in mente una frase altrettanto corta ed efficace.

Tengo a precisare che il contenuto di questo mio scritto non è riferito a nessun utente del Forum in paricolare, e riflette idee del tutto personali.

Coloro i quali non saranno d'accordo con me (immagino più di uno) non dovranno in nessun caso ritenere che le mie idee nascano da una volontà di contrapposizione alla loro "competenza" ed "autorità" tennistica, ma al contarario hanno lo scopo di alimentare un pacato e sereno scambio di vedute.

Avverto infatti (magari a torto) che spesso le opinioni diverse dalle proprie, o a quelle "di maggiore diffusione" vengono male interpretate, o tacciate di presunzione.

In pratica chi tende a sovvertire lo "status quo" con le proprie idee viene (più o meno velatamente) tacciato di eresia o, ancor peggio, di lesa maestà.



Dopo questo lungo e "pallosissimo" preambolo, inizio con il mio argomento:



Da quando, circa 30 anni fa, ho cominciato a giocare a Tennis, ho amato le racchette in modo "viscerale".

Mi piaceva conoscere tutte le loro caratteristiche, prestazioni e prezzi.

Leggevo avidamente tuto ciò che trovavo nelle riviste del settore (...ah, se avessi avuto internet!).

Questa mia grande passione per l'attrezzo ha fatto si che io ne abbia provate letteralmente a centinaia. Tale passione è rimasta costante intutti questi anni.

Sia chiaro che io non ho mai cambiato/provato centinaia di attrezzi cercando quella più adatta a me... ma solo per il puro gusto di giocare con attrezzi differenti.

3 anni fa, dopo un lungo periodo di inattività agonistica, avendo perduto la classifica FIT, mi sono iscritto ai Campionati Provinciali NC (che ho vinto)...

...e sono arrivato ai quarti di finale di quelli di quarta categoria, ottenendo la classifica di 4.3

Bene.

In questo torneo ogni partita che ho giocato, ho usato una racchetta differente (ho la fortuna di avere un amico che ha un negozio di articoli sportivi).

Ma non leggermente diversa, completamente diversa.

Eccole elencate:

- Head Radical 630 (vecchia Made in Austria);

- Volkl Tour 8 V Engine;

-Head Titanium Ti 6 ( padellone da 115 da 260 grammi)

-Head Prestige Team;

-Pro kennex Ki 18;

_Babolat Pure Drive;

-Wilson 6.1 (333 grammi).



Come potete vedere, si tratta di racchette del tutto differenti tra loro.

Il mio (basso) livello di gioco ha di fatto avuto delle leggerissime oscillazioni tra una racchetta e l'altra...le gambe e la testa giravano bene...e io mi adattavo velocemente alla racca.

Ciò che guadagnavo da un lato, lo perdevo dall'altro...ma il mio gioco restava esattemante quello che era (toppatore da fondo).



Perche, amici del Forum, vi ho ammorbato con questo racconto?


Per il semplice motivo che leggo in continuazione delle estremizzazioni tecniche sulle racchette da parte degli appassionati, alla ricerca della racchetta perfetta.

Quello che volevo dire è che, dato l'esiguo livello tennistico di noi utenti di questo bel Forum ( il mio tra i più bassi, sia chiaro), trovo abbia poco senso disquisire approfonditamente se mettere
le corde orizzontali in mono/multi a tensione di 1,5 kg inferiore a quelle verticali per una maggiore resa degli effetti rotatori... o per aumentare la profondità del rovescio in back-spin.

Ciò (relativamente) può andare bene per un pro...ma una "pippa da circolo" come me/noi non avvertirà mai un effettivo cambiamento di gioco con una racca da 295 grammi, piuttosto che con una di 315.

Con questo non mi permetto asslutamente di dire che non dovremmo amabilmente parlare di questo, ma mi sembrerebbe opportuno dare a questi argomenti il peso che spetta loro: tendente allo zero.

Se non riusciamo a colpire il rovescio in modo decente....non proviamo 124 racchette e 276 incordature...perchè questo colpo resterà sempre scarso anche se compreremo una racchetta costruita con frammenti di Cometa di Halley.

Impegnamoci in un ciclo di lezioni con un bravo istruttore, o "studiamo" qualche manuale di tecnica..ed il nostro rovescio di sicuro migliorerà.


In conclusione (se sarete riusciti ad arrivare fino a qui senza passare ad altro):


SE VI PIACE CAMBIARE RACCHETTA (COME AL VECCHIO CORRE) FATELO TRANQUILLAMENTE...

...IO MI DIVERTO UN MONDO.

MA NON PENSATE NEPPURE UN MOMENTO CHE UNA RACCA PARTICOLARE O UN'INCORDATURA "AD HOC" POSSA TRASFORMARE IL BRUTTO ANATROCCOLO IN UN CIGNO.


Il nostro cevello ci fa credere questo...ma è una bugia.



Un cordiale saluto dal vecchio Corre.

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso


Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da abracadabra78 il Dom 8 Nov 2009 - 16:40

@correnelvento ha scritto:In medicina si chiama: "Effetto Placebo"!

Devo provare a pitturare di blu una pasticca di vitamina C.

Funzionerà?
ma su questo ho qualche dubbio

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da doubleace il Dom 8 Nov 2009 - 16:47

si dai cerco di trovare combinazioni astrali favorevoli prima di effettuare altri acquisti.....

doubleace
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 60
Data d'iscrizione : 01.08.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: speed pro,prestige pro,k6.1 etc..

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da maki il Dom 8 Nov 2009 - 16:50

[quote="RenaTheWiz"]Concordo pienamente, con 2 considerazioni aggiunte:

1) E' una consapevolezza che si apprende solo con l'esperienza. Se te lo dicono non ci credi. Quando inizi a provare racchette su racchette e ti accorgi che alla fine ognuna ti fa guadagnare qualcosa e perdere qualche altra allora inizi a capire che quella perfetta non esiste, o meglio, qualsiasi racchetta diventa perfetta per noi quando ci abituiamo ad essa allenandoci con costanza. Una racchetta economica che conosci come le tue tasche è molto meglio di una Prestige con la quale non hai abitudine.

2) E' insito nell'appassionato farsi le pippe mentali più assurde per la sua passione. Io sono appassionato anche di montaggio video, e non avete idea di quante persone acquistino telecamere professionali e software usati a hollywood quando magari non conoscono neppure le basi delle inquadrature.

Detto questo divertiamoci a provare racchette e a customizzarle come i pro, ma siamo consapevoli che alla fine la discriminante è sempre l'allenamento.

completamente d'accordo ,,infatti io userei la rqis2 tour sul servizio,la tifire sul dritto e la liquidmetal instinct xl col rovescio....quindi continiamo a divertirci provando racchette e altro.....
ma l'importante oltre ad allenarci facciamo tanti tornei che conta di piu' che allenarsi col maestro ..
maki

maki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 47
Località : bologna
Data d'iscrizione : 10.06.09

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.1
Racchetta: head ti fire

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da maki il Dom 8 Nov 2009 - 16:53

pero' rendiamoci conto che molti 2 categoria...che di contratto hanno le 3,4 racchette date dalle case all'anno usando sempre quella si abituano sempre di piu' all'attrezzo e prendono maggiore confidenza e di conseguenza giocano piu' in fiducia,,,chiedi al NOVAK ,se tornasse indietro rifarebbe i 3 mesi di clavario passati dalla blade alla head,,,non teneva in campo una palla..
maki

maki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 47
Località : bologna
Data d'iscrizione : 10.06.09

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.1
Racchetta: head ti fire

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da correnelvento il Dom 8 Nov 2009 - 16:56

Grande Maki.

Secondo me tu sei il mio "avversario perfetto".

Devi essere un "fighter" come me...

Uno scontro all'ultimo sangue tra Kojak e Jul Brinner!

Peccato stai a Bologna!

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da magazzie il Dom 8 Nov 2009 - 17:05

@correnelvento ha scritto:Magazzie_________

Punto di vista interessante, ma non lo condivido.

Tu commetti (a mio avviso) l'errore di considerare il giocatore che va a rete e fa pallonetti millimetrici dotato di tocco ed il fondocampista no.

Questo è , passami il termine, "razzismo tennistico" !

Mi spiego meglio: il tocco di palla non ha NULLA a che fare con il tipo di gioco attuato, un fondocampista può avere più tocco di un volleatore.

L'antipaticissimo Murray, per esempio, ha un GRANDISSIMO toccco di palla. che, per esempio, non ha il super-attancante Dent.

Sulle smorzate e pallonetti millimetrici fatti da un tennista amatoriale, consentimi di dissentire ulteriormente, perchè se così fosse, questi non sarebbe un amatore, ma un giocatore vero.

L'illusione di fare "colpi millimetrici" è data dal competere con giocatori di livello basso come il suo (o il mio).

Saluti dal vecchio Corre.

E' vero, sono tennisticamente razzista!!! Scusami....ma Dent è una pippa confronto a Murray...eh eh eh Murray che secondo me non ha la sensibilità di Federer nè tantomeno di "labbrone" Stephanek, opinione strettamente personale
Come non sono daccordo sul fatto che il giocatore è quello che fa tornei e vive di classifica, ma non per questo è migliore del giocatore di club che non fa tornei....sono 2 sport diversi secondo me.
Chi ha il braccio continua a fare colpi millimetrici anche salendo di livello....chi ha il braccio di ghisa rimane un muratore del tennis.
Mia personalisssssssssima opinione, chiaramente.

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da correnelvento il Dom 8 Nov 2009 - 17:10

"SPORCO RAZZISTA"!

he he he!

Questo è il bello del nostro sport... Ognuno ha la sua filosofia.

Cmq il "giocatore" (io appartengo a questa razzaccia) non vive di classifica...

VIVE DI BATTAGLIA!

"Mi piace l'odore del napalm, la mattina"!

Ho reso l'idea?

Terra sui calzini, sudore, solo tu e l'avversario.

La lotta...nel rispetto.


Ultima modifica di correnelvento il Dom 8 Nov 2009 - 22:18, modificato 1 volta

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Becker il Dom 8 Nov 2009 - 22:07

Prima bisognerebbe sapere che tipo di giocatore siamo e che gioco siamo in grado di mettere in pratica....poi si sceglie il telaio più adatto alle propie esigenze.

Secondo me è il ragionamento più logico...ma tanto siamo tutti malati e la logica va a farsi benedire

Becker
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2315
Località : Pesaro
Data d'iscrizione : 30.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: EX
Racchetta: Japan

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da valeriotennis il Lun 9 Nov 2009 - 0:01

Concordo sul fattore "pippa mentale", specialmente quando si provano upgrade di uno stesso modello...però in sostanza credo che ognuno debba capire solamente che tipo di racchetta gli serva, una PD che spinga o un attrezzo più "controlloso", il resto, a parte la misura del piatto corde che ccomunque si fa sentire, sono appunto seghe mentali!

valeriotennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 758
Data d'iscrizione : 09.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da maki il Lun 9 Nov 2009 - 15:41

@correnelvento ha scritto:Grande Maki.

Secondo me tu sei il mio "avversario perfetto".

Devi essere un "fighter" come me...

Uno scontro all'ultimo sangue tra Kojak e Jul Brinner!

Peccato stai a Bologna!

grande corre,,,,sono io ........anche se sto predendo 5.a0 .40 .0 ...finche' non viene a rete a darmi la mano....non mollo....anche perche' gambe e tenacia devono compensare un po' la tecnica...
vedrai che un giorno riusciremo a fare un match...............ma porta la racchetta che hai piu' fiducia..altrimenti sara' dura..
maki

maki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 47
Località : bologna
Data d'iscrizione : 10.06.09

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.1
Racchetta: head ti fire

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da maki il Lun 9 Nov 2009 - 15:49

http://www.uispbologna.it/uisp/index.php?option=com_phocagallery&view=category&id=154&Itemid=334

corre guarda l'ultima battaglia con il vincitore del campionato italiano uisp a squadre,,,prestige pro ........battuta ai 190 e vole' da urlo.....
6.4 6.4.........
io battuta 87km e seconda ai limiti dei centri abitati..ma grinta e gambe ai 200.......
perso 6.4 6.4..
ma guardalo quanto era sudato...
maki

maki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 47
Località : bologna
Data d'iscrizione : 10.06.09

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.1
Racchetta: head ti fire

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Alex il Lun 9 Nov 2009 - 16:28

Porto la mia esperienza a riguardo.

Quando iniziai a giocare a tennis di telai e corde non sapevo nulla.

Quando arrivai alla mia massima classifica di telai e corde continuavo a non sapere praticamente nulla (provavo i telai solo in base agli sponsor e chiedevo di mettere un po' più di peso qui o lì e chiedevo magari più potenza o più controllo e poi ci pensava il mio allenatore).

Poi sono cresciuto e, da quando ho lasciato il "semi professionismo", ne so molto più di prima.

Questo solo per dire che, a mio parere, la conoscenza dei telai conta poco con il gioco "sul campo".

Ci sono tantissimi (dai II cat in su) che non sanno quasi nulla di ciò con cui giocano.

Noto invece che più si "scende di livello" dal punto di vista di tecnica individuale più ci si butta sul cercare di conoscere il più possibile tutto ciò che riguarda i materiali e gli attrezzi.

Trovo che questo sia comunque giusto.

In Italia purtroppo, ad esempio, si usano pochissimo i telai "classificati" come advanced, cosa che invece non succede ad esempio negli Stati Uniti dove vanno per la maggiore.

E qui quoto "maki" al 100% che è imbattibile con la sua Fire.

Trovo che la strada giusta da seguire sia proprio questa, cioè usare (almeno per chi vuole vincere partite) il telaio che ci permette di esprimerci al meglio.

Penso anche che l'unica cosa che conti, in termini di attrezzatura, sia solo la qualità costruttiva, è questo che ti può dare una vera e propria marcia in più.

Il tutto secondo me naturalmente.

Ciao.


Ultima modifica di Alex il Lun 9 Nov 2009 - 16:33, modificato 1 volta

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Alex il Lun 9 Nov 2009 - 16:30

@RenaTheWiz ha scritto:

2) E' insito nell'appassionato farsi le pippe mentali più assurde per la sua passione. Io sono appassionato anche di montaggio video, e non avete idea di quante persone acquistino telecamere professionali e software usati a hollywood quando magari non conoscono neppure le basi delle inquadrature.


Ti sei messo veramente nei guai...

...ti romperò le scatole in materia allora (se posso naturalmente).

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da correnelvento il Lun 9 Nov 2009 - 16:46

Tutto giusto, Alex.

Il fatto è che in Italia.... e non solo nel tennis, pensano tutti di essere campioni.

Naturalmente quando non vincono una partita...accusano il pallettaro!

"mi mandi fuori palla"!

MA FATEMI IL PIACERE...

Lacrime e sangue nell'arena della terra rossa.

Dopo, molto dopo, i materiali.

Opinione personale, naturalmente!

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da correnelvento il Lun 9 Nov 2009 - 16:47

Maki... lo hai sfiancato, il capellone.

Forse anche per invidia!

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da cello il Lun 9 Nov 2009 - 17:17

io sono abbastanza scarso...in crescita ma scarso....e se posso avere un' aiutino dalla racchetta....ben venga.

un' altro discorso penso si possa fare se si possiede abbastanza tecnica/abilità per compensare a particolari carenze dello strumento.

alla fine conta il manico!

cello
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 10
Età : 41
Località : Trezzo sull' Adda - Milano
Data d'iscrizione : 06.11.09

Profilo giocatore
Località: TC Zingonia
Livello: ITR 3.0
Racchetta: HEAD Prestige Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da LaRana il Lun 9 Nov 2009 - 17:34

Alex credo che sia insito in chi è "appassionato" di un qualsiasi hobby. Basta andare a vedere un forum di fotografia e poi parlare con dei fotografi professionisti, ad esempio, per capire come l'hobbista sa tutto sulle ultimissime macchine, si fa 1000 pippe sugli obiettivi in comparative senza fine, mentre il professionista sceglie fra due o tre corpi macchina quello più adatto alle sue necessità e poi lo usa fino alla morte.
Credo faccia parte del gioco, 20 anni fa quando ottenevo un po' di risultati in C ho sempre giocato con due sole racchette, la Head Prestice prima e la Prince Precision negli ultimissimi anni.
Ora, sarà anche perchè per fortuna ho la carta di credito un po' più solida di 20 anni fa, mi sto divertendo a provare di tutto. Anche se poi mi accorgo che la tipologia di racchetta con cui mi trovo meglio, nonostante gli anni passati, non si discosta poi molto in peso e bilanciamento da quelle che usavo 20 anni fa.
Il vero salto secondo me c'è stato nelle corde, qui si che sento tantissimo la differenza con le Miller che usavo allora...

LaRana
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1309
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.5
Racchetta: Head Radical Graphene Pro

http://www.andrearanalli.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Alex il Lun 9 Nov 2009 - 17:48

@LaRana ha scritto:Alex credo che sia insito in chi è "appassionato" di un qualsiasi hobby. Basta andare a vedere un forum di fotografia e poi parlare con dei fotografi professionisti, ad esempio, per capire come l'hobbista sa tutto sulle ultimissime macchine, si fa 1000 pippe sugli obiettivi in comparative senza fine, mentre il professionista sceglie fra due o tre corpi macchina quello più adatto alle sue necessità e poi lo usa fino alla morte.
Credo faccia parte del gioco, 20 anni fa quando ottenevo un po' di risultati in C ho sempre giocato con due sole racchette, la Head Prestice prima e la Prince Precision negli ultimissimi anni.
Ora, sarà anche perchè per fortuna ho la carta di credito un po' più solida di 20 anni fa, mi sto divertendo a provare di tutto. Anche se poi mi accorgo che la tipologia di racchetta con cui mi trovo meglio, nonostante gli anni passati, non si discosta poi molto in peso e bilanciamento da quelle che usavo 20 anni fa.
Il vero salto secondo me c'è stato nelle corde, qui si che sento tantissimo la differenza con le Miller che usavo allora...

Infatti quoto tutto ciò che hai scritto.

Desideravo solo postare ciò che è accaduto a me.

Penso che il provare mille telai e setup e parlarne poi qui tra amici sia bellissimo, divertente e possa essere anche utile (ascoltare le esperienze altrui ci fa sempre crescere).

La mia non era una critica, anzi.

Io sono per la libertà totale in qualsiasi campo.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da LaRana il Lun 9 Nov 2009 - 17:52

@Alex ha scritto:
La mia non era una critica, anzi.

Mai pensato che lo fosse Wink

LaRana
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1309
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.5
Racchetta: Head Radical Graphene Pro

http://www.andrearanalli.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da valeriotennis il Lun 9 Nov 2009 - 18:53

Sulle racchette: credo proprio che la categoria più esperta del settore sia quella degli amatori e non dei maestri o dei pro, visto che loro sono abituati da anni a giocare con il solito attrezzo per motivi di lavoro.
Mi ricordo di un maestro che si esaltava per la mia k61 lite,racchetta quasi per junior mentre la head speed mp(modello di punta) passava inosservata! Smile

ps. alla comunione di mia sorella, mio zio aveva una camera che costava il doppio di quella del fotografo professionista! Very Happy

valeriotennis
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 758
Data d'iscrizione : 09.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da doubleace il Lun 9 Nov 2009 - 19:11

stiamo concordando su tante verità,e credo sinceramente che ci vuole solo il sano principio di vivere questo sport con serenità,visto che per me è solo un hobby che mi fà scaricare tensioni e stress,ma come lo è la subacquea,lo sci,il tiro con l'arco,poi l'attrezzo è solo un dettaglio,l'importante è divertirsi

doubleace
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 60
Data d'iscrizione : 01.08.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.5
Racchetta: speed pro,prestige pro,k6.1 etc..

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da maki il Lun 9 Nov 2009 - 22:31

GRANDE ALEX,,,
mi sei piaciuto un sacco,,,,,,,,parole sacre.......e poi vedrai
contunuero' a cercare la sostituta della mia mitica ti fire........
intanto ieri ne ho presa un'altra vincendo un'asta a 25 euro.........
ma la rqis2tour,,non l'ho ancora data via,,poi adesso corre ni ha infoiato sulla catpulta,volkl..
grazie ancora della tua analisi..
maki

maki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 47
Località : bologna
Data d'iscrizione : 10.06.09

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.1
Racchetta: head ti fire

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da maki il Lun 9 Nov 2009 - 22:36

ragazzi qui se la yonex mi fa il contratto,,,,,,son cacchi..
devo verniciare le tifire?
con la bomboletta?ahh...
maki

maki
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 58
Età : 47
Località : bologna
Data d'iscrizione : 10.06.09

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.1
Racchetta: head ti fire

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da RenaTheWiz il Lun 9 Nov 2009 - 22:42

Del resto è comprensibile che più si scende di livello e più si è esperti di racchette e corde: tutti cerchiamo la bacchetta magica che ci faccia da un giorno all'altro salire di livello sudando il meno possibile sul campo Smile

RenaTheWiz
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 967
Età : 39
Data d'iscrizione : 20.09.09

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Wilson Ultra 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da RenaTheWiz il Lun 9 Nov 2009 - 23:42

@Alex ha scritto:
@RenaTheWiz ha scritto:

2) E' insito nell'appassionato farsi le pippe mentali più assurde per la sua passione. Io sono appassionato anche di montaggio video, e non avete idea di quante persone acquistino telecamere professionali e software usati a hollywood quando magari non conoscono neppure le basi delle inquadrature.


Ti sei messo veramente nei guai...

...ti romperò le scatole in materia allora (se posso naturalmente).

Ciao.



Hai un Mp Wink

RenaTheWiz
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 967
Età : 39
Data d'iscrizione : 20.09.09

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Wilson Ultra 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: La racchetta giusta... "Troppe pippe mentali?"

Messaggio Da Alex il Mer 11 Nov 2009 - 21:36

@RenaTheWiz ha scritto:
@Alex ha scritto:
@RenaTheWiz ha scritto:

2) E' insito nell'appassionato farsi le pippe mentali più assurde per la sua passione. Io sono appassionato anche di montaggio video, e non avete idea di quante persone acquistino telecamere professionali e software usati a hollywood quando magari non conoscono neppure le basi delle inquadrature.


Ti sei messo veramente nei guai...

...ti romperò le scatole in materia allora (se posso naturalmente).

Ciao.



Hai un Mp Wink

Grazie mille!!!

Desideravo ringraziarti anche pubblicamente per l'ottimo suggerimento e per la tua gentilezza.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum