Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Ciao Federico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ciao Federico

Messaggio Da Ospite il Mar 25 Ott 2011 - 13:49

oggi ricorre il 3° anniversario dalla scomparsa di Federico Luzzi
lascio il campo all' articolo integrale pubblicato dalla Redazione di UBI Tennis

In ricordo di Fede Lux

Martedì 25 ottobre ricorre il terzo anniversario della morte di Federico Luzzi. Su tutti i tabelloni dei necrologi ci sono due sue foto. “Non voleva passare inosservato”, spiega mamma Paola Cesaroni, anima dell’associazione Fede Lux. “Abbiamo cercato di ricordarlo come crediamo gli sarebbe piaciuto”. Dal nostro archivio i ricordi affettuosi di chi l’aveva conosciuto: per non dimenticare.

Tutti i tabelloni di necrologi del comune di Arezzo sono tappezzati da 2 diverse foto nelle quali come sempre Federico è bellissimo, scrive mamma Paola Cesaroni. “Lui non voleva passare inosservato, lo sapete e abbiamo cercato di ricordarlo come immaginiamo sarebbe piaciuto a lui”.

Un bambino prodigio, Federico, che come ricordava Gianni Clerici, “non solo vinceva, ma vinceva in bellezza. Era, per di più, un bel bambino, faccino accattivante ad un tempo dolce e furbetto, sommerso di affetti femminili, non ultimo quello della mamma Paola”.

Non stava bene, prima di entrare in campo, ricordava Ubaldo, in quell’ultimo maledetto giorno: “E’ qualche giorno che mi sento stranamente spossato” aveva confidato a Daniele. Ma figurarsi se “Chicco” era tipo da preoccuparsene. Così ha fatto il palleggio di riscaldamento contro l’italoargentino Tomas Tenconi e il match è cominciato. Perso il primo punto, 0-15, però si è sentito mancare. Solo allora si è arreso. “Scusa, non ce la faccio proprio”. E poi ai compagni: “Se vi servo dopo per il doppio, vi do una mano”.
La sera, rientrato ad Arezzo con Bracciali, aveva un po’ di febbre. All’ospedale San Donato hanno inizialmente creduto ad una broncopolmonite. Martedì, con una flebo al braccio, “Chicco” ha mandato una sua foto viamail al Parioli: “Sto guarendo, se ce la faccio torno in campo presto”.
I successivi accertamenti avrebbero però rivelato la tragica realtà: leucemia fulminante.

“Era un ragazzo simpatico e brillante e la sua improvvisa scomparsa ha lasciato increduli e sgomenti i suoi molti amici” concludeva Rino Tommasi il suo ricordo, il suo omaggio a Federico, il suo addio a una promessa.

Era “uno che sa di essere bello e non si fa problemi nel mostrarlo al prossimo” scriveva Stefano Meloccaro, di Sky. "Ma più di tutto possedeva una caratteristica che nella vita paga sempre: era simpatico. Simpatia ricambiata, mi parve.
Alla fine disse che gli era piaciuto il mio approccio “leggero”, in quell’incontro davanti alla telecamera. Si capiva che enorme passione avesse per il tennis. Raccontò che era orgoglioso di far parte di quel mondo. E che si rendeva conto che avrebbe potuto avere una carriera di maggiore successo, dato il suo talento. Ma anche che, tutto sommato, era comunque felice così”.

"Aveva già comprato le forbici e le aveva appoggiate sul comodino. Le aveva messe lì per tagliare i riccioli neri che avevano fatto innamorare le ragazze di mezzo mondo. Al suo aspetto ci teneva un bel po’ Federico, consapevole che sarebbe presto iniziata per lui la chemioterapia e avrebbe perso capelli a ciocche. Lui voleva anticipare la terapia e i suoi effetti, ma la malattia ha fatto prima." Nella tragedia è emersa con forza la figura di mamma Paola che ha dato vita alla Fondazione Fede Lux. Fede, come il soprannome con cui lo chiamava la famiglia e Lux, quello usato invece dalla fidanzata canadese-cubana. Il papà di Federico, Maurizio, è il presidente, Francesca, la sorella di Fede, la vice-presidente e Paola la factotum. La finalità è quella di raccogliere fondi per l’Ail, l’associazione italiana contro le leucemie.

Daniele Azzolini, direttore di Matchpoint, voleva che a Luzzi fosse intitolata la serie A. L’anno scorso, nel secondo anniversario della scomparsa, il Consiglio Federale ha deciso di intitolare a Federico Luzzi i Campionati Nazionali Under 14, categoria in cui l'aretino era fortissimo, in cui aveva ottenuto alcuni dei suoi migliori successi. Iniziativa che ha alimenta la memoria di un ragazzo dal cuore immenso. Un ragazzo speciale, che nessuno ha dimenticato.

""


Ciao Fede



Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Federico Luzzi

Messaggio Da Juan Carlos Ferrero il Mar 25 Ott 2011 - 20:43

Forse nessuno se lo ricorda ma alle ore 15 di tre anni fa veniva a mancare una stella del nostro tennis. Ciao Fede.

[img][/img]

Juan Carlos Ferrero
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 462
Data d'iscrizione : 23.12.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: Da definire.
Racchetta: Babolat Pure Drive Roddick 2009

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao Federico

Messaggio Da Ospite il Mar 25 Ott 2011 - 21:42





Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao Federico

Messaggio Da jasper il Mar 25 Ott 2011 - 22:49

Questa sera hanno trasmesso un suo incontro in tv!
Gran talento

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4010
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao Federico

Messaggio Da Ospite il Mar 25 Ott 2011 - 22:51

gia'...

era Luzzi Vs. Clement

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao Federico

Messaggio Da CorriCorrado il Mer 26 Ott 2011 - 8:46

Ho visto una parte di quel match trasmesso; mamma mia che braccio. Sono rimasto nel vedere il suo rovescio, e alcune risposte da antologia del tennis!

Un talento puro, e leggendo l'articolo riportato da Errex, un grande cuore... L'esempio da seguire!

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao Federico

Messaggio Da b52_ste il Mer 26 Ott 2011 - 9:03

Non conoscevo direttamente le avventure tennistiche di Luzzi, perchè non ho mai avuto l'occasione di vederle in TV, ma ricordo che la sua malattia e la sua morte mi hanno colpito in modo particolare, forse perchè eravamo quasi coetanei e praticavamo lo stesso sport...

Ciao, Fede

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao Federico

Messaggio Da alba77 il Dom 6 Nov 2011 - 23:43

Guardate cosa aveva pubblicato Federer sul suo profilo di FB in merito a Federico Luzzi:


alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum