Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da FederYonex il Gio 20 Ott 2011 - 11:57

ciao a tutti. Ieri sera sfogliavo la Guida all'acquisto 2011 di tennis italiano e mi scappa l'occhio sulle Mantis. Leggo che costano tutte 144€, 100% grafite. Secondo il Proprietario, Mantis produce racchette di grande qualità tarate sull'agonista, anche se vedendo il peso dei telai si scende anche a 265 g.
Continuo la lettura e mi inbatto nelle mia amate Yonex che prima avenano il Cs nanotube, adesso grafite alto modulo e xfullerene; poi Wilson e Pacific hanno inserito fibre di basalto, la Babolat unisce grafite e tungsteno, Head l'innegra...
Sono perplesso.
Quali possono essere le ricadute in termini prestazionali di queste innovazioni, tanto piú che molti pro usano telai "vecchi" con customizzazioni ad hoc.


FederYonex
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 548
Data d'iscrizione : 23.04.11

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: 3.5 ITR;
Racchetta: Mantis 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 20 Ott 2011 - 12:17

Il nuovo Innegra di Head è funzionale, sicuramente più del d3o di cui venivano inserite tracce non più grandi di un cerottino (ma di quelli piccoli) in punti diversi a seconda dei vari telai ma -a detta di un tecnico delle fibre sintetiche- in percentuali troppo ridotte per avere più di un'influenza marginale. Pure basalto ed X-Fullerene sono funzionali (mentre il Tungsteno, con quella concentrazione e pattern, lo è tanto quanto il d3o "base"...ovvero poco Rolling Eyes).
Yonex non ha eliminato il Nanotube, visto che il fullerene altro non è che una variante dello stesso, e che alcuni telai (S-Fit) ancora lo utilizzano.
Ergo le tecnologie talvolta è vero sono solo "hype", ma in diversi casi sono realmente funzionali...un piccolo appunto, però. una delle soluzioni più efficienti dei telai attuali (l'Innegra) altro non è che una riproposizione -con soluzioni più "moderne"- del Twintube d'antan...e non è il solo caso Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da blade67 il Gio 20 Ott 2011 - 12:31

e invece che cosa ne dite di casa dunlop? ...secondo voi usano tecnologie vecchie?

blade67
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 684
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: italia
Livello: 3.3 fit
Racchetta: 2 pure drive 2015 2 radical pro graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da FederYonex il Gio 20 Ott 2011 - 12:36

Il twintube ? Non lo conosco. eiffel, tieni conto che io sono ignorante in materia, specialmente in fatto di materiali.
Ho un desiderio spasmodico di conoscenza, ho anche provato a sottoscrivere l'abbonamento gratuito a racquettech ma non mi é mai arrivato nulla.
É possibile iscriversi all'ersa pur non essendo un professionista?

Perció il 100% grafite non é il massimo?

FederYonex
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 548
Data d'iscrizione : 23.04.11

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: 3.5 ITR;
Racchetta: Mantis 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 20 Ott 2011 - 12:58

@federyonex, iscriversi all'ERSA è non solo possibile ma consigliato per persone come te che vogliono fare qualcosa in più che dilettarsi ad incordare.
Attenzione però: non tutti i file sono ad accesso "libero" (alcuni vengono inviati, previo codice personale, ad utenti specifici: così fa l'USRSA e presumo pure l'ERSA a cui passerò a breve quando decade l'iscrizione americana).
Per il twintube, trattasi di un tubo interno in grafite pura od addizionata ad altri materiali (Vectran, Twaron) con un rivestimento in poliammide morbida (allora) ed Innegra oggi. Il 100% grafite "non è" ilmassimo semplicemnte perchè ha determinati limiti, cosa che può essere ovviata accoppiandola ad altri materiali.

@blade, tutt'altro: solo che a detta di Martin Aldridge (mr. Mantis, ex direttore tecnico Dunlop) si sarebbe potuto fare "molto" di più a pari prezzo o quasi. Quel "molto" che potrebbe venire dalle nuove Mantis boxed in uscita il prossimo anno...ed in cui sto cercando di mettere il "becco" pure io... Wink

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Materiali

Messaggio Da Ospite il Lun 19 Mar 2012 - 12:37

In genere, qual'è la casa che adopera i materiali migliori nella costruzione delle loro racchette? Ad esempio le pt vengono costruite con grafite superiore. Non pretendo che la usino per i modelli di serie, ma vorrei sapere chi ci mette piu attenzione. Magari citando anche qualche modello di racchetta. Su Head so che non c'è tanto da fidarsi, con le speed, producono (imho) senza badare affatto alla qualità dei materiali.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 19 Mar 2012 - 14:23

Diciamo che il nuovo produttore di Head lavora assai meglio dell'altro (che a quel che so ancora qualcosa produce, i telai senza Innegra) ma generalmente e per consenso comune, direi che Yonex, Pacific, Volkl, Slazenger e sotto certi aspetti la cuGGina Dunlop, Prince curano leggermente di più il tutto.

Yonex era nettamente superiore fino a qualche tempo fa, ma diciamo che qualche "vaccata" (tipo le prime EZone) la fa/l'ha fatta pure lei..

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Ospite il Lun 19 Mar 2012 - 21:32

Eiffel con le pt ci si infortunia di meno? In genere pesano parecchio, tipo 338 nude e finite vengono a pesare sui 365g circa. Per questo se da un lato c'è la grafite a favore del comfort dall'altro c'è anche un peso forse eccessivo per chi non si allena e ha tutto l'ambaradan dietro come i pro che ti massaggia a fine partita etc.. confermi?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da sergio gatti il Lun 19 Mar 2012 - 22:05

io credo che le pt ci sono anche più leggere

sergio gatti
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1425
Età : 22
Località : san giuliano milanese
Data d'iscrizione : 17.05.11

Profilo giocatore
Località: san giuliano milanese
Livello: 4.6
Racchetta: wilson blx six one tour - slazenger challenge light 270 - X2 yonex v-core 95d - X2 yonex v-core 98d - X4 yonex v-core xi 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Ospite il Lun 19 Mar 2012 - 22:59

mah non lo so, tutte quelle che ho visto sono sempre 330, mai sotto. Per unas questione di inerzia e stabilità torsionale(imho) presumo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da gianlugi1978 il Mar 20 Mar 2012 - 12:57

@Eiffel59 ha scritto:Diciamo che il nuovo produttore di Head lavora assai meglio dell'altro (che a quel che so ancora qualcosa produce, i telai senza Innegra) ma generalmente e per consenso comune, direi che Yonex, Pacific, Volkl, Slazenger e sotto certi aspetti la cuGGina Dunlop, Prince curano leggermente di più il tutto.

Yonex era nettamente superiore fino a qualche tempo fa, ma diciamo che qualche "vaccata" (tipo le prime EZone) la fa/l'ha fatta pure lei..


E Tecnifibre come si colloca per qualità costruttiva e materiali?

gianlugi1978
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1411
Età : 38
Località : Palagiano (Ta)
Data d'iscrizione : 30.06.10

Profilo giocatore
Località: Palagiano (Ta)
Livello: 4.2
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 Ltd 16X19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 20 Mar 2012 - 14:05

e pro kennex?
che però mi sembra, rispetto ad altri stia puntando tutto sul kinetic...

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Ospite il Mar 20 Mar 2012 - 17:00

@nanobabbo8672 ha scritto:e pro kennex?
che però mi sembra, rispetto ad altri stia puntando tutto sul kinetic...

era la mia prossima domanda. Anche io sono curioso di sapere se pro kennex utilizza grafite superiore oltre che al kinetic. So che usano grafite ad alto modulo.

"Come è noto, la "grafite" è una delle due forme cristalline in cui può trovarsi in natura il carbonio. L'altra forma, ben nota, è il diamante. Ciò che differenzia la grafite dal diamante è la struttura della cella cristallina elementare che è esagonale e piana nella grafite. Più alto è il modulo elastico più pregiate e costose sono le fibre di carbonio.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Mar 2012 - 17:04

Poi ci sono i fullereni...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da doppiofallo il Mar 20 Mar 2012 - 19:43

Mario una curiosità...
Ho letto che l'Innegra è usato dai serfisti per le tavole e per la costruzione di barre di protezione in quanto è rigidissimo ma allo stesso tempo legerissimo. Fin qui tutto bene, ma perchè la racchetta (Youtek ig mp) facendo registrare 74-75 punti di flex ed essendo 328 grammi finita, la sento mooolto ma mooolto più pastosa e giocabile della pro teflon 2009 che ha il microgel, pesa 345 e passa finita e fa registrare 68 punti di flex, inoltre la nuova head mi porta più sensibilità ed un comfort spaventoso al confronto... Rolling Eyes
Cos'è ?? Ho letto male qualche dato, o magari i telai di prima si sono sfibrati troppo , o magari i nuovi materiali fanno davvero il loro dovere???
Attendo lux... Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 21 Mar 2012 - 10:02

Nessun dato letto male, l'innegra viene usato come nei surf...un guscio di resistenza, in pratica. Che indurisce si il flex generale (statico!) ma all'interno del quale..si può far tutto. Considera poi che nei telai è concentrato nella gola..si può veramente far di tutto. Adesso poi che cominciano a capirlo meglio...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Ospite il Mer 21 Mar 2012 - 17:18

Eiffel potresti parlarci pure dello xenecore. La sua alta qualità la si evince soprattutto dal fatto che le donnay seppur con profilo sottilissimo riescano ad avere un buon twistweight e pesantezza di palla. Pensa cosa potrebbero fare gia' con un beam width 22

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da doppiofallo il Mer 21 Mar 2012 - 20:16

Grazie Mario, quando la tecnologia è usata con cognizione di causa (e non con altisonanti nomi per fare da specchietto per allodole), se ne traggono anche dei bei benefici personali e sostanziali... Shocked (mammamia...questa la vedo bene come frase per una pubblicità Very Happy )
I ringraziamenti ti sono dovuti guajò... Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 22 Mar 2012 - 7:30

Lo Xenecore è più una tecnologia che un semplice materiale. In effetti la tecnologia applicata ad un telaio da tennis differisce da quella -per esempio- di un casco da pilota o di un motoscafo da competizione. In pratica, la forma voluta viene presagomata e l'espansione della schiuma interna (Expancel 152 della Akzo-Nobel) porta il tutto alla forma e rigidità voluta (e predeterminata, visto che si lavora sulla densità dei materiali e sulla compressione che la schiuma in espansione fa sui fogli di grafite all'interno dello stampo). i fori non sono trapanati ma si formano attorno a dei pins metallici che vengono successivamente estratti a fine lavorazione, consentendo alle fibre (non longitudinali più o meno incrociate ma multidirezionali e tridimensionali essendo lavorate in nanotecnologia) di non essere in alcun modo interrotte. Un po' come l'Innegra, appunto, ma partendo da un diverso materiale di base (qui il carbonio, là il kevlar).
Il Basalto -e tutte le sue derivazioni- può solo essere lavorato in maniera tradizionale, ed a quel punto la buona riuscita di un attrezzo (racchetta) dipende esclusivamente dalla bontà della progettazione...almeno a livello tecnico, la grafite "classica" rimane un passo indietro, ecco perchè la maggior parte delle aziende del nostro sport si stanno portando su materiali lavorati in nanotecnologia: a caso...X-Fullerene (Yonex), Organix (Volkl), HM6 Aerogel (Dunlop) ed appunto Innegra e Xenecore.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 22 Mar 2012 - 9:24

scusatemi se mi ripeto ma sono curioso... (non sarei ingegnere altrimenti...)
la pro kennex che materiali usa?

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Gio 22 Mar 2012 - 9:33

Normalissima grafite UHMG...l'unica particolarità è il trattamento anelettrico Ionic, per evitare che le masse in movimento creino elettricità statica...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Cesare il Sab 24 Mar 2012 - 4:17

@Eiffel59 ha scritto:Lo Xenecore è più una tecnologia che un semplice materiale. In effetti la tecnologia applicata ad un telaio da tennis differisce da quella -per esempio- di un casco da pilota o di un motoscafo da competizione. In pratica, la forma voluta viene presagomata e l'espansione della schiuma interna (Expancel 152 della Akzo-Nobel) porta il tutto alla forma e rigidità voluta (e predeterminata, visto che si lavora sulla densità dei materiali e sulla compressione che la schiuma in espansione fa sui fogli di grafite all'interno dello stampo). i fori non sono trapanati ma si formano attorno a dei pins metallici che vengono successivamente estratti a fine lavorazione, consentendo alle fibre (non longitudinali più o meno incrociate ma multidirezionali e tridimensionali essendo lavorate in nanotecnologia) di non essere in alcun modo interrotte. Un po' come l'Innegra, appunto, ma partendo da un diverso materiale di base (qui il carbonio, là il kevlar).
Il Basalto -e tutte le sue derivazioni- può solo essere lavorato in maniera tradizionale, ed a quel punto la buona riuscita di un attrezzo (racchetta) dipende esclusivamente dalla bontà della progettazione...almeno a livello tecnico, la grafite "classica" rimane un passo indietro, ecco perchè la maggior parte delle aziende del nostro sport si stanno portando su materiali lavorati in nanotecnologia: a caso...X-Fullerene (Yonex), Organix (Volkl), HM6 Aerogel (Dunlop) ed appunto Innegra e Xenecore.

Mario, sei incredibile. Dico sul serio. Dimmi la verita',ti sarebbe piaciuto, o addirittura hai anche avuto occasione di farlo, partecipare attivamente alla progettazione d'un telaio? Se si, quale? ovviamente se lo puoi dire. Grazie,per queste perle che quotidianamente ci regali. A gratis, oltretutto.

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da doppiofallo il Sab 24 Mar 2012 - 9:54

Mario scusami, tornando un attimo all'innegra, cosa vuol dire rigidità statica?
Giocando mi sono reso conto che i telai hanno un controllo mooolto più marcato rispetto alle vecchie teflon pro, con quelle riuscivo a chiudere tenendo l'avversario fermo, con queste non tanto, ma la quantità di palline che battono in campo è aumentata in maniera enorme, cosa che perferisco di gran lunga, per non parlare della sensibilità... Shocked

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 25 Mar 2012 - 15:35

@cesare, il naso ce l'ho messo qualche volta e mi piacerebbe -anche se i contatti che ho parlano prima di prezzi che di tecnica- mettercelo ancora..mai dire mai Wink

@DF, la rigidità statica è quella misurata dai macchinari appunto staticamente -ergo, non in gioco- e sotto questo aspetto può essere menzognera..come nei nuovi telai appunto, estremamente rigidi sotto misurazione ma poi in realtà abbastanza giocabili: in pratica, rigidi quando serve (in spinta), morbidi alla necessità (controllo).

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materiali delle racchette odierne. Delucidazioni

Messaggio Da doppiofallo il Dom 25 Mar 2012 - 15:53

@Eiffel59 ha scritto:@cesare, il naso ce l'ho messo qualche volta e mi piacerebbe -anche se i contatti che ho parlano prima di prezzi che di tecnica- mettercelo ancora..mai dire mai Wink

@DF, la rigidità statica è quella misurata dai macchinari appunto staticamente -ergo, non in gioco- e sotto questo aspetto può essere menzognera..come nei nuovi telai appunto, estremamente rigidi sotto misurazione ma poi in realtà abbastanza giocabili: in pratica, rigidi quando serve (in spinta), morbidi alla necessità (controllo).
Mercy Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum