Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

l'uovo di nole

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

l' uovo di nole

Messaggio Da eddie95 il Mer 31 Ago 2011 - 12:28

Promemoria primo messaggio :

http://it.eurosport.yahoo.com/30082011/45/curiosport-segreto-nole-uovo.html

se è proibito farsi le trasfusioni o prendere epo dovrebbe essere proibito anche l'uso di camere iperbariche che alla fine fanno lo stesso effetto no?

eddie95
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 384
Età : 21
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 13.08.11

Profilo giocatore
Località: provincia di Cagliari
Livello:
Racchetta: wilson K six one tour, Head prestige mid youtek, aeropro drive gt

Tornare in alto Andare in basso


Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Vittoman99 il Gio 1 Set 2011 - 12:54



Solo perchè sono un fan di nole e lo seguo dal 2007 ed è sempre stato il mio preferito non vuol dire che non possa essere critico su di lui.
Un mio amico medico mi ha detto che si tratta di una macchina ipo-barica o una cosa simile (l' opposto di una camera iperbarica) e che serve a produrre più emoglobina.
Quindi crea grandi vantaggi e sarebbe gravissimo a mio dire se ne facesse uso perchè più sangue = trasporto più rapido di ossigeno e sostanze nutritive e quindi migliori prestazioni e più rapidi recuperi.

Vittoman99
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 169
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: UDINE
Livello: 4.5
Racchetta: Babolat Pure Drive GT, Head Extreme MP e Wilson SIX-ONE LITE

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Konrad63 il Gio 1 Set 2011 - 13:41

@Vittoman99 ha scritto:
Solo perchè sono un fan di nole e lo seguo dal 2007 ....
Un mio amico medico mi ha detto che si tratta di una macchina ipo-barica .....

sicuro di essere un dodicenne? Very Happy

Konrad63
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 13.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: T-Flash

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Ospite il Gio 1 Set 2011 - 14:44

Lungi da me voler giustificare l' uso "border line" dell' "uovo" per fini non strettamente medicali ma...

L' uovo di Nole...ora sono due...

La campionessa USA Christina McHale, sconosciuta ai piu' fino a qualche settimana fa, quando elimino' in un torneo WTA nientepopo'dimenoche Caroline Wozniacki, in conferenza stampa - ieri a NY - ha dichiarato di aver usato l' ormai famoso “uovo” , ma di non poter ancora trarre delle conclusioni sui suoi benefici
“sono stata nello stesso studio di Novak ed ho fatto alcune sessioni di pochi minuti ma non sono una grande esperta in materia”.

A questo punto temo che la lista potrebbe allungarsi...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da nikuz il Gio 1 Set 2011 - 14:51

Nessuno parla di effetti particolarmente benefici sicuri e dimostrati (eccetto il produttore).. Ma solo di presunzioni... Magari viene fuori che è una bufala..
E noi intanto qui a divertirci a fare del moralismo...
Magari eh...
Intanto mi informo se posso fare qualche seduta con questo uovo...
Manca mai che poi riesco battere nadal... O almeno roger.. Mi accontento.

nikuz
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1246
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.06.11

Profilo giocatore
Località: Verona
Livello:
Racchetta: Babolat pure drive pro stock

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da vittorio il Gio 1 Set 2011 - 14:53

è l' inizio della sindrome dell' uovo? xD però del resto gli atleti cosa possono fare se vedono che funziona e che non sono puniti certo non è buon segno per il tennis secondo me quindi dovrebbero prendere seri provvedimenti senò tutti gli altri atleti saranno costretti a usare l' uovo per stare al passo ad esempio in questo caso nole

vittorio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 253
Età : 19
Data d'iscrizione : 23.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: aero pro drive gt

http://infoweblog.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da jasper il Gio 1 Set 2011 - 15:00

ragazzi, io devo difendere Nole dato che anche io ho tratto notevoli benefici dall'uovo, ma non voglio manteneri segreti e così divulgo il mio sapere Sad



http://www.mangiarebene.com/ricette/uova/uova-in-camicia_IDa_2957.htm

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4006
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Ospite il Gio 1 Set 2011 - 15:02


... e chi sa quanti, di nascosto da occhi indiscreti, magari nottetempo, usano questo ormai mitico sistema...

Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da vittorio il Gio 1 Set 2011 - 15:04

@jasper ha scritto:ragazzi, io devo difendere Nole dato che anche io ho tratto notevoli benefici dall'uovo, ma non voglio manteneri segreti e così divulgo il mio sapere



http://www.mangiarebene.com/ricette/uova/uova-in-camicia_IDa_2957.htm
si questo fa davvero bene da oggi ne mangio una ventina al giorno non si sa mai dovessi battere nadal...

vittorio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 253
Età : 19
Data d'iscrizione : 23.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: aero pro drive gt

http://infoweblog.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Ospite il Gio 1 Set 2011 - 15:07

...chi sa quale dei due fa meglio? uno , se in gran quantita' puo' dare problemai al fegato...mentre l' altro... puo' dare dei problemi di incremento di peso ...del portafoglio

Very Happy

come suggeriva ieri un Amico...fermiamoci qui, per andar OT Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da vittorio il Gio 1 Set 2011 - 15:19

errex ha scritto:...chi sa quale dei due fa meglio? uno , se in gran quantita' puo' dare problemai al fegato...mentre l' altro... puo' dare dei problemi di incremento di peso ...del portafoglio


o capito va, nessun uovo mi continuo ad affidare al buon vecchio powered o gatorade

vittorio
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 253
Età : 19
Data d'iscrizione : 23.05.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: aero pro drive gt

http://infoweblog.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Vittoman99 il Gio 1 Set 2011 - 15:57

Scusastemi per il mio post avrei dovuto cancellar tutto invece di riadattarlo. pale

Vittoman99
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 169
Età : 17
Località : Udine
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: UDINE
Livello: 4.5
Racchetta: Babolat Pure Drive GT, Head Extreme MP e Wilson SIX-ONE LITE

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da archery57 il Gio 1 Set 2011 - 16:33

@nikuz ha scritto:E noi intanto qui a divertirci a fare del moralismo...
Coerenza e moralismo sono due cose molto diverse.

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Ospite il Gio 1 Set 2011 - 16:40

cheers Archie

Quando circolano certe notizie...c' e' poca da "divertirsi"
A me viene da pensare ai cosiddetti "sport minori" (quelli - per intenderci - che vediamo nel tabellone delle olimpiadi ogni 4 anni...e magari ci esaltiamo per una medaglia nel tiro al piattello e/o altri meno conosciuti)..dove i vincitori non usano l' uovo (magari nemmeno lo bevono) e vengono pagati "a cottimo" ...


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 1 Set 2011 - 16:47

ho conosciuto di rimbalzo alcuni professionisti (non tennisti) e la cosa che più mi ha fatto pensare è che la scelta per loro era: continuare il loro sport passando da dilettanti/juniores a pro dopandosi, o smettere!

loro avevanno abbandonato lo studio per provare a fare i pro, ma il doping era obbligato, altrimenti non avrebbero più potuto mantenere il loro livello!

non è comunque una scelta facile se hai magari 20 anni o meno e magari anche una famiglia e hai già abbandonato la scuola in tenera età!!!



anche io sono contrario al doping, però posso capire il disagio di chi aveva provato a fare dello sport il proprio mestiere... non è per niente facile, ed è un attimo cadere in tentazione... a volte non per primeggiare, ma semplicemente per esserci...

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da nikuz il Gio 1 Set 2011 - 16:48

@archery57 ha scritto:
@nikuz ha scritto:E noi intanto qui a divertirci a fare del moralismo...
Coerenza e moralismo sono due cose molto diverse.

Ti ringrazio per avermelo ricordato...
Peró io intendevo proprio moralismo..!..

nikuz
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1246
Età : 34
Data d'iscrizione : 02.06.11

Profilo giocatore
Località: Verona
Livello:
Racchetta: Babolat pure drive pro stock

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da adip89 il Gio 1 Set 2011 - 16:54

Piccolo OT: nanobabbo, nel ciclismo è un obbligo nel passaggio ai pro, sai quanti ne conosco che son rimasti dilettanti perchè non hanno voluto. E spesso anche nei non pro è comunque una prassi per niente insolita

adip89
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1230
Età : 27
Località : Urbino
Data d'iscrizione : 18.07.11

Profilo giocatore
Località: Urbino (PU)
Livello:
Racchetta: Wilson nCode Six One 95 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da archery57 il Gio 1 Set 2011 - 17:05

@nikuz ha scritto:
@archery57 ha scritto:
@nikuz ha scritto:E noi intanto qui a divertirci a fare del moralismo...
Coerenza e moralismo sono due cose molto diverse.

Ti ringrazio per avermelo ricordato...
Peró io intendevo proprio moralismo..!..
Bene allora evidentemente l'unico a "divertirsi a fare del moralismo" devi essere tu.
I discorsi che leggo sono improntati sulla valutazione di comportamenti antisportivi, il discorso è etico non morale e pone il problema della coerenza degli atleti di cui si parla.

Ovviamente liberissimo di pensarla come preferisci.

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da archery57 il Gio 1 Set 2011 - 17:10

@nanobabbo8672 ha scritto:ho conosciuto di rimbalzo alcuni professionisti (non tennisti) e la cosa che più mi ha fatto pensare è che la scelta per loro era: continuare il loro sport passando da dilettanti/juniores a pro dopandosi, o smettere!

loro avevanno abbandonato lo studio per provare a fare i pro, ma il doping era obbligato, altrimenti non avrebbero più potuto mantenere il loro livello!

non è comunque una scelta facile se hai magari 20 anni o meno e magari anche una famiglia e hai già abbandonato la scuola in tenera età!!!



anche io sono contrario al doping, però posso capire il disagio di chi aveva provato a fare dello sport il proprio mestiere... non è per niente facile, ed è un attimo cadere in tentazione... a volte non per primeggiare, ma semplicemente per esserci...

Per me hai centrato il bersaglio Nano...
L'essere costretti a cedere a ricatti come quelli che tu citi per poter mantenere la famiglia sono il risultato dell'accettare il "così fan tutti".
Chi non vorrebbe si trova davanti a decisioni pesantissime soprattutto se ha responsabilità cui tener fede.
Questo è il motivo per cui ritengo riprovevole l'apparente semplicità con cui si "giustificano" atleti che pur di arrivare (o una volta arrivati come nel caso di specie) non si fanno scrupolo di utilizzare qualsiasi mezzo.

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da guidoyouth il Gio 1 Set 2011 - 17:11

@archery57 ha scritto:

I discorsi che leggo sono improntati sulla valutazione di comportamenti antisportivi, il discorso è etico non morale e pone il problema della coerenza degli atleti di cui si parla.




parole sante!

guidoyouth
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : Saluzzo
Data d'iscrizione : 19.03.10

Profilo giocatore
Località: saluzzo
Livello: zero
Racchetta: head extreme microgel mp teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 1 Set 2011 - 17:12

errex ha scritto: Archie

Quando circolano certe notizie...c' e' poca da "divertirsi"
A me viene da pensare ai cosiddetti "sport minori" (quelli - per intenderci - che vediamo nel tabellone delle olimpiadi ogni 4 anni...e magari ci esaltiamo per una medaglia nel tiro al piattello e/o altri meno conosciuti)..dove i vincitori non usano l' uovo (magari nemmeno lo bevono) e vengono pagati "a cottimo" ...


pensa invece agli sport più minori ancora, tipo quelli che non vanno nemmeno alle olimpiadi... mia moglie ha fatto 2 mondiali e 2 europei di nuoto pinnato... ti assicuro che anche loro si allenano 6/7 volte a settimana... solo per la gloria personale, nè per soldi, nè per fama! però qualche episodio di doping c'è anche lì!!!

mi ricordo di quando si fecero mondiali di nuoto e nuoto pinnato nello stesso impianto... e un pinnatista si fece fare un autografo da magnini, che ha vinto 4 ori mondiali in carriera (2 invasca corta e 2 in vasca lunga): il pinnatista al suo primo mondiale aveva appena vinto 5 ori in 6 gare (c'erano anche russi, ucraini e cinesi)!!!

nessuno però sapeva chi fosse... era un qualunque cittadino italiano!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 1 Set 2011 - 17:19

@archery57 ha scritto:L'essere costretti a cedere a ricatti come quelli che tu citi per poter mantenere la famiglia sono il risultato dell'accettare il "così fan tutti".



aggiungo che il problema potrebbe anche non essere il fatto che tutti lo facciano, è un sistema che obbliga chi fa certi sport a smettere di studiare e a puntare tutta la sua vita su un solo binario... dopo non si hanno quasi alternative!



proviamo a chiederci perchè nel rugby sono quasi tutti laureati e perchè nelle scuole rugby giovanili più importanti chi va male a scuola viene lasciato a casa... forse dovrebbe cambiare proprio il sistema e lo spirito con cui si affronta la vita sportiva, che è sempre fatta di grandi sacrifici, a qualsiasi livello... sia i pro che non arrivano al numero 200 del mondo e non guadagnano nulla, sia noi amatori che pur di giocare lasciamo a casa la famiglia, ci facciamo male a tutti i tendini del nostro corpo, anche quelli che non pensavamo esistessero, spendiamo un sacco di soldi in racchette e incordature che possono migliorare la nostra percentuale di errori di forse l'1%...

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da archery57 il Gio 1 Set 2011 - 17:23

@nanobabbo8672 ha scritto:proviamo a chiederci perchè nel rugby sono quasi tutti laureati e perchè nelle scuole rugby giovanili più importanti chi va male a scuola viene lasciato a casa... forse dovrebbe cambiare proprio il sistema e lo spirito con cui si affronta la vita sportiva, .....

Sottoscrivo ogni sillaba!

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da sinnet il Gio 1 Set 2011 - 19:43

Mah ... il giorno che il Rugby riesce a muovere gli stessi Interessi del Calcio o di qualche Altro Sport Professionistico Superpagato ci ritroviamo con un mondo di atleti ignoranti e buona pace di tutti, e così sarebbero tutti gli sport minori una volta riqualificati a livello remunerativo !
E tutto un grande Business e si sacrifica tutto in nome del dio denaro e di quei momenti di gloria effimera .
No

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da nanobabbo8672 il Ven 2 Set 2011 - 9:21

@sinnet ha scritto:Mah ... il giorno che il Rugby riesce a muovere gli stessi Interessi del Calcio o di qualche Altro Sport Professionistico Superpagato ci ritroviamo con un mondo di atleti ignoranti e buona pace di tutti, e così sarebbero tutti gli sport minori una volta riqualificati a livello remunerativo !
E tutto un grande Business e si sacrifica tutto in nome del dio denaro e di quei momenti di gloria effimera .
No
non ne sono così convinto, in molti paesi il rugby è più seguito del calcio, o almeno alla pari, e rimane proprio così com'è...
ti racconto questo fatto: l'8 settembre 2007 andiamo a marsiglia a vedere una partita dei modiali di rugby, italia-all blacks, siamo in 4, io, mia moglie e una coppia di amici, parcheggiamo e ci muoviamo a piedi per marsiglia, tutti e 4 indossiamo la maglia della nazionale italiana (prestataci da mia moglie), la sera stessa c'è italia-francia, qualificazione agli europei a san siro, la famosa partita degli insulti a domenech... in italia tutti ce l'hanno con i cugini francesi... a noi a marsiglia la gente ci ferma e ci grida "allez italie" (spero si scriva così) e ci fa festa... allo stadio non ci sono separazioni tra i tifosi, si festeggia tutti assieme, sia le azioni della tua squadra che quella dell'avversario, il tutto bevendo birra assieme! in inghilterra il rugby è considerato uno sport universitario, il calcio lo sport degli operai... ci sarà un motivo, no?
nel calcio i problemi li abbiamo anche tra i dilettanti, non solo nei superpagati giocatori di serie A, non dipende secondo me dai soldi, ma dalla cultura sportiva!
da noi la poca sportività dei tifosi soprattutto, c'è nel calcio, come nel basket e nella pallavolo, per parlare degli sport più diffusi, come nel tennis, alcuni telecronisti per esempio sono per me troppo spudoratamente di parte...
poi fino a quando si rimane nei limiti va tutto bene lo stesso!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da Varenne il Gio 15 Set 2011 - 12:57

Fonte wikipedia:
"""""Nell'ambito dell'alpinismo, il termine acclimatamento identifica la procedura seguita dall'alpinista per abituarsi alle quote elevate, specie al di sopra dei 4.000 metri di altitudine, ed evitare i disturbi tipici del mal di montagna, i quali possono portare, nei casi più gravi, all'insorgere dell'edema polmonare o cerebrale. Tale procedura consiste in un avvicinamento graduale all'alta quota, con soste frequenti e possibilmente anche con pernottamenti ad altitudini via via più elevate.
In questo caso l'acclimatamento è il complesso processo fisiologico che il corpo umano adotta per far fronte alla carenza di ossigeno nel sangue (ipossia) a seguito della diminuzione della pressione atmosferica a quote elevate.
Le mutazioni nell'organismo durante l'acclimatamento sono molteplici, e vanno dall'aumento della concentrazione dei globuli rossi nel sangue (portatori di ossigeno) e dell'emoglobina e quindi, di conseguenza, anche dall'incremento del trasporto dell'ossigeno dai polmomi verso i tessuti [1] a modifiche del sistema ormonale, dall'aumento della frequenza dei battiti cardiaci a modifiche ai tessuti muscolari, eccetera.
Durante le spedizioni alle vette delle catene montuose più elevate (Himalaya, Ande, Montagne Rocciose dell'Alaska), una delle tecniche più efficaci per acclimatarsi è quella di fare la spola fra i campi piazzati a differenti quote. Ad esempio, dal campo base si raggiunge il campo numero due, e si ridiscende al campo uno, dove si pernotta; il giorno seguente si sale al campo tre per poi ridiscendere e pernottare al campo due; e così via. Questa tecnica di acclimatamento è utilizzata prevalentemente in spedizioni in "stile himalayano", che prevedono in genere l'utilizzo di portatori, di corde fisse e spesso anche di bombole di ossigeno.
L'acclimatamento può essere ottenuto anche artificialmente tramite l'utilizzo di una camera ipobarica.""""""""""

Faccio una semplice domanda per chi è convinto che questo metodo è assoggettabile al doping:
perchè un atleta che vive sul livello del mare, quindi con un normale numero di globuli rossi, deve considerarsi svantaggiato contro un altro atleta che vive o si allena in posti ad alta quota?
Il doping non è questo ragazzi, il doping è altro!!!! Smile Smile Smile

Varenne
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 30
Data d'iscrizione : 29.09.10

Profilo giocatore
Località: bari
Livello: ITR 4.0
Racchetta: head speed mp 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: l'uovo di nole

Messaggio Da guidoyouth il Gio 15 Set 2011 - 13:25

@Varenne ha scritto:Fonte wikipedia:
"""""Nell'ambito dell'alpinismo, il termine acclimatamento identifica la procedura seguita dall'alpinista per abituarsi alle quote elevate, specie al di sopra dei 4.000 metri di altitudine, ed evitare i disturbi tipici del mal di montagna, i quali possono portare, nei casi più gravi, all'insorgere dell'edema polmonare o cerebrale. ...
Durante le spedizioni alle vette delle catene montuose più elevate (Himalaya, Ande, Montagne Rocciose dell'Alaska), una delle tecniche più efficaci per acclimatarsi è quella di fare la spola fra i campi piazzati a differenti quote. ...
Faccio una semplice domanda per chi è convinto che questo metodo è assoggettabile al doping:
perchè un atleta che vive sul livello del mare, quindi con un normale numero di globuli rossi, deve considerarsi svantaggiato contro un altro atleta che vive o si allena in posti ad alta quota?

in effetti un tennista che vive sul livello del mare (diciamo ad esempio Fognini che è di Arma di Taggia) non ha nulla da invidiare ad un tennista che vive/gioca stabilmente sopra i 4000 metri. anche perchè una volta che hai finito di giocare non è che si sia molto movimento a quelle quote.

guidoyouth
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : Saluzzo
Data d'iscrizione : 19.03.10

Profilo giocatore
Località: saluzzo
Livello: zero
Racchetta: head extreme microgel mp teflon

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum